Home » Agenda » Il futuro del clima del pianeta e l’urgenza di agire:

Il futuro del clima del pianeta e l’urgenza di agire

novembre 16, 2010 Agenda

HansenData: 2 dicembre 2010 ore 10.30 – 13.00

Location: Aula De Donato (SO1) Campus Leonardo – P.zza Leonardo da Vinci, 32 Milano

Sito web: www.polimi.it

Continua l’iniziativa “Pianeta 3000” che il Corso di Studi in
Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio del Politecnico di Milano
ha promosso per migliorare l’informazione nei vari settori delle
discipline ambientali e territoriali e per mettere in evidenza il
loro ruolo nell’ambito economico e sociale.
Il seminario del 2 dicembre 2010 propone una delle voci più
importanti del dibattito sui cambiamenti climatici, James
Hansen.
Hansen è professore di Scienze della Terra e dell’Ambiente
presso la Columbia University di New York ed è direttore del
Goddard Institute for Space Studies della NASA. Autore di
oltre 150 pubblicazioni scientifiche, molte delle quali di grande
importanza per la scienza del clima, fin dagli anni ’80 James
Hansen è stato tra i primi a comprendere il rilevante effetto
delle emissioni dei gas serra in atmosfera. Nel 2010 Hansen
ha pubblicato il suo primo libro divulgativo, “Storm of my
grandchildren”, pubblicato in italiano da Edizioni Ambiente con
il titolo “Tempeste”.
In questo libro, Hansen illustra l’effetto serra attraverso
un’interessante prospettiva extra-planetaria e ne descrive
le possibili degenerazioni catastrofiche. Nonostante questi
scenari rimangano per ora ipotetici, la gravità delle possibili
conseguenze pone seri motivi di riflessione di natura etica e
pratica.
Nel suo libro Hansen mostra come esistano soluzioni al
problema climatico, ma segnala, sulla base della propria
esperienza umana e professionale, la mancanza di una volontà
politica di attuarle, e la pericolosità di questa situazione per
il clima del pianeta. Secondo Hansen, il consumo crescente
di combustibili fossili e la deforestazione, che già hanno
modificato gli equilibri climatici del pianeta e contribuito
alla distruzione della biodiversità, possono minacciare
la sopravvivenza della vita sulla Terra, se non si agirà
rapidamente, perché, sfortunatamente, “la natura e le leggi
della fisica non scendono a compromessi”.
L’iniziativa è rivolta in primo luogo agli studenti e ai docenti
del Politecnico, ma è aperta a tutte le persone desiderose di
ampliare le proprie conoscenze sugli argomenti proposti.
Il seminario si terrà in inglese.
Continua l’iniziativa “Pianeta 3000” che il Corso di Studi in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio del Politecnico di Milano ha promosso per migliorare l’informazione nei vari settori delle discipline ambientali e territoriali e per mettere in evidenza il loro ruolo nell’ambito economico e sociale. Il seminario del 2 dicembre 2010 propone una delle voci più importanti del dibattito sui cambiamenti climatici, James Hansen.
Hansen è professore di Scienze della Terra e dell’Ambiente presso la Columbia University di New York ed è direttore del Goddard Institute for Space Studies della NASA. Autore di oltre 150 pubblicazioni scientifiche, molte delle quali di grande importanza per la scienza del clima, fin dagli anni ’80 James Hansen è stato tra i primi a comprendere il rilevante effetto delle emissioni dei gas serra in atmosfera.
Nel 2010 Hansen ha pubblicato il suo primo libro divulgativo, “Storm of my grandchildren”, pubblicato in italiano da Edizioni Ambiente con il titolo “Tempeste”. In questo libro, Hansen illustra l’effetto serra attraverso un’interessante prospettiva extra-planetaria e ne descrive
le possibili degenerazioni catastrofiche. Nonostante questi scenari rimangano per ora ipotetici, la gravità delle possibili conseguenze pone seri motivi di riflessione di natura etica e pratica.
Nel suo libro Hansen mostra come esistano soluzioni al problema climatico, ma segnala, sulla base della propria esperienza umana e professionale, la mancanza di una volontà politica di attuarle, e la pericolosità di questa situazione per il clima del pianeta. Secondo Hansen, il consumo crescente di combustibili fossili e la deforestazione, che già hanno modificato gli equilibri climatici del pianeta e contribuito
alla distruzione della biodiversità, possono minacciare la sopravvivenza della vita sulla Terra, se non si agirà rapidamente, perché, sfortunatamente, “la natura e le leggi della fisica non scendono a compromessi”.
L’iniziativa è rivolta in primo luogo agli studenti e ai docenti del Politecnico, ma è aperta a tutte le persone desiderose di ampliare le proprie conoscenze sugli argomenti proposti. Il seminario si terrà in inglese.
Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

febbraio 23, 2018

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

Quest’anno Caterpillar e RAI Radio2 dedicano l’iniziativa “M’illumino di Meno“ alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi, ricordiamocelo, c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Entro fine giornata del 23 febbraio 2018, la quattordicesima edizione di “M’illumino di Meno” ha dunque l’obiettivo di raggiungere la Luna a piedi con 555 [...]

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende