Home » Rassegna Stampa » Ultimi articoli:

Soros propone di attingere al FMI e la proposta piace a Greenpeace

Il finanziere miliardario George Soros ha suggerito ieri a Copenhagen di usare le risorse del Fondo Monetario Internazionale (Fmi) per aprire i rubinetti dei finanziamenti per la lotta al cambiamento climatico, in discussione in questi giorni. Secondo Soros, le nazioni sviluppate potrebbero investire una parte dei loro 283 miliardi di dollari di diritti speciali di prelievo del Fmi in progetti per il taglio delle emissioni nei paesi emergenti. Con questi progetti si pagherebbero gli interessi sui 100 miliardi di dollari (proposti) da spendere nel prossimo decennio. Le riserve di oro del Fmi garantirebbero capitale e interessi.  Soros ha tuttavia affermato di essere consapevole dei tanti ostacoli alla ...

Proposto il primo indice per calcolare l’efficienza di carbonio nei PVS

L’Ifc - International Finance Corporation - ha proposto questa mattina, al vertice di Copenhagen, il primo indice per calcolare l’efficienza di riduzione del carbonio per i paesi emergenti.  L’istituzione, parte della Banca Mondiale, ha il compito di promuovere la crescita economica nei Paesi in Via di Sviluppo attraverso il finanziamento di investimenti da parte del settore privato. “L'Ifc auspica che il lancio di questo indice aiuti le aziende ad ottenere un migliore accesso al capitale, garantendo che l'efficienza venga premiata"- ha spiegato Rachel Kyte, vice presidente per il Business Advisory Services dell’Ifc. L'indice, sviluppato da Standard&Poor's Index Committee utilizzando dati forniti da Trucost, mobiliterà più di un ...

Al via a Torino il più grande processo europeo sull’amianto

dicembre 10, 2009 Rassegna Stampa
Si apre oggi al Tribunale di Torino il più grande processo europeo in materia di sicurezza sul lavoro e inquinamento ambientale causato dall'amianto. Il WWF si costituirà parte civile nel processo contro la multinazionale Eternit Spa, gestore degli stabilimenti di Casale Monferrato, Cavagnolo, Bagnoli e Rubiera, accusata di omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro e disastro doloso. Ad oggi, le vittime accertate, affette da asbestosi e mesotelioma pleurico a causa dell'esposizione all'amianto dal 1952 al 2008, sono più di 2000, a cui si somma "un numero indeterminato di lavoratori e popolazione colpita". Le stime fanno inoltre temere un picco da tumori per amianto che sarà riscontrabile soltanto tra il 2015 e il ...

L’ombra del Climategate su Copenhagen

dicembre 9, 2009 Rassegna Stampa
Lo scandalo noto come Climategate risale a fine novembre, quando dal server dell’Unità di Ricerca sul Clima della University of East Anglia, in Inghilterra, vengono rubati 13 anni di file. 1000 e-mail e 3000 documenti, dal 1996 al 2009, che insinuano il dubbio, tra gli scettici, che l'Istituto abbia manipolato i dati scientifici (utilizzati sia dall'Intergovernmental Panel on Climate Change che dal premio Nobel Al Gore) per far apparire il Global Warming un fenomeno più allarmante di quanto non sarebbe in realtà. Attacchi e smentite sono rimbalzati, nei giorni scorsi, da un giornale all’altro senza tregua. Lo stesso Rajendra Pachauri, presidente dell’IPCC, il 4 dicembre scorso ha dichiarato: “Non vogliamo nascondere ...

Più di un milione di “voti” per la Terra

dicembre 9, 2009 Eventi, Rassegna Stampa
Vote Earth Fino al 16 dicembre sarà possibile firmare la petizione per un accordo globale sul clima da presentarsi a Copenaghen a chiusura del Vertice, in concomitanza con l’arrivo dei capi di Stato. “Vote Earth”, questo il nome della campagna promossa dal Wwf,  ha già raccolto 1.229.101 voti, di cui 26.154 in Europa, attraverso il sito www.earthhour.org e i vari social network. Il sito del Wwf è infatti strettamente connesso a Facebook, Twitter, Myspace e Youtube. La pagina di Facebook conta più di centomila fans e quella di Twitter dà la possibilità di leggere in tempo reale gli interventi più significativi dei blogger da Copenaghen. Tra i 207 Paesi ...

La Cina mette un freno al settore siderurgico

Se Copenhagen non darà i frutti sperati, possiamo dire, se non altro, che il summit sembra aver ingenerato alcuni effetti collaterali positivi. Non è sicuramente un caso, infatti, che il Ministero dell'Industria e della Tecnologia della Cina, primo produttore di acciaio al mondo, abbia reso nota oggi, tramite la propria pagina web, la bozza di una nuova normativa ambientale per regolare il settore siderurgico. Le aziende siderurgiche che superano determinati limiti di contaminazione e non rispettano i parametri di efficienza previsti (1 milione di tonnellate all'anno) saranno chiuse e la produzione accorpata in altri poli produttivi. La nuova legge limiterà la quantità di acqua inquinata a due metri cubi per tonnellata prodotta ...

I caschi blu hanno il pollice verde

dicembre 7, 2009 Non-Profit, Progetti, Rassegna Stampa
Non sempre i "berretti verdi" sono sinonimo di campagne militari. I caschi blu dell'Onu (contingente militare destinato alle missioni di pace della Nazioni Unite) sono stati destinati, tra gli altri compiti, alla lotta contro i cambiamenti climatici, per contribuire alla campagna di salvaguardia e incremento dei polmoni verdi del Pianeta, lanciata dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente. Le truppe della missione di pace hanno di recente piantato 600 alberi in un giardino botanico a Bingerville, in Costa d'Avorio, e altri 1.000 nella vicina Liberia. Superano così quota trentamila gli alberi già piantati in undici missioni di pace nel mondo, da Timor Est alla Repubblica democratica del Congo, fino a Libano e Georgia. ...

Anticipata la fine degli incentivi Cip6

dicembre 3, 2009 Nazionali, Politiche, Rassegna Stampa
La firma del decreto, da parte del Ministro Scajola, che porterà nel 2010 alla fine dei famigerati Cip6 raccoglie un consenso bipartisan."Bene anticipare la fine degli incentivi Cip 6. E' una decisione in linea con quanto stabiliva il Governo Prodi e di fatto sancisce la fine di un trucco pagato in bolletta da tutti i cittadini e dalle imprese", ha commentato Ermete Realacci, esponente del PD.  "Ora c'é da auspicare" continua Realacci, "che non si verifichino tentativi di deroga, perché parliamo di un'operazione che è costata agli italiani oltre 30 miliardi di euro e nel solo 2006 ben 3,5 miliardi di euro, non per incentivare realmente le fonti rinnovabili, ...

Due euro al giorno levano le emissioni di torno.

dicembre 3, 2009 Non-Profit, Progetti, Rassegna Stampa
A volte, bombardati dalla guerre des chiffres proposta da giornali e telegiornali, capita di perdere i dovuti rapporti. A riprendere il filo del discorso, uno studio presentato il primo dicembre a Bruxelles  e realizzato dall’Istituto dell’Ambiente di Stoccolma (Sei) in collaborazione con la Ong Amici della Terra Europa. Secondo la ricerca, ridurre le emissioni ad effetto serra del  40% entro il 2020 e del 90% per il 2050 sarebbe, oltre che necessario, anche economicamente possibile. Guardando alla realtà Europea, un piano di riduzione del 40% all'Europa costerebbe circa 2 euro al giorno a persona: ben poco se si considera che, in assenza ...

Il Principe Carlo a Copenhagen

dicembre 2, 2009 Rassegna Stampa
Principe Carlo Clarence House ha confermato la presenza del Principe Carlo al vertice di Copenhagen sui cambiamenti climatici. Il principe del Galles, icona dell'ambientalismo mondiale, parlerà ai leader presenti, il 15 dicembre, durante la cerimonia di inaugurazione della seconda settimana, sottolineando la necessità di ridurre la deforestazione e incontrerà i rappresentanti delle aziende internazionali per fare opera di lobby a favore della salvaguardia del patrimonio forestale. Non prenderà tuttavia parte ad alcun negoziato. L’erede al trono inglese è noto, tra gli operatori del settore, anche per ha aver fondato, tre anni fa, il Prince's Rainforests Project per sostenere il rimboschimento e la tutela ambientale e aver ospitato a Londra diversi incontri sul tema.
Pagina 20 di 24« First...10«1819202122»...Last »




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende