Home » Bollettino Europa » Ultimi articoli:

Niente più aiuti. Le energie rinnovabili UE “libere di concorrere sul mercato”

aprile 14, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Le energie rinnovabili sono diventate grandi. E non hanno più bisogno della “paghetta”. Un’immagine caricaturale, ma che riassume il pensiero della Commissione Europea, che ha messo a punto una graduale riduzione della concessione di aiuti di Stato alle tecnologie legate alle energie pulite, visto il loro stadio di maturità industriale. Le nuove regole per gli aiuti pubblici a sostegno di progetti che riguardano l’ambiente e l’energia sono un insieme di linee guida che aiuteranno gli Stati membri a raggiungere i loro obiettivi climatici entro il  2020, rimediando allo stesso tempo alle "distorsioni del mercato" che potrebbero risultare dalle sovvenzioni concesse a favore delle fonti green. Si prevede, ...

I Verdi francesi sbancano alle elezioni ma dicono “no” al nuovo Governo

aprile 7, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Le ultime elezioni amministrative francesi non rimarranno nella storia solo per il successo segnato dal Front National - il partito di estrema destra guidato da Marine Le Pen - che mette a segno una vittoria storica conquistando 10 città. Anche il partito dei verdi d’Oltralpe, Europe Écologie – Les Verts (EELV), infatti, si è attestato tral’11 e il 12% a livello nazionale, espugnando 27  comuni con più di 1.000 abitanti e strappando Grenoble al Partito Socialista (PS). Contrariamente a quanto riportato dalla stampa italiana (con la sola eccezione di Monica ...

Biologico: parte la riforma della normativa europea

marzo 31, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
La tanto attesa riforma del biologico in Europa ha preso il via. È solo il primo passo (conosciamo bene il lungo e complicato percorso delle leggi a livello UE), ma la proposta della Commissione è una decisione importante, in un settore ormai chiave in cui le norme devono essere aggiornate e adeguate per consentirne lo sviluppo ulteriore e far fronte alle sfide future. Visto che si tratta di un comparto intrecciato con molte politiche comunitarie: dall’agricoltura, ai consumatori; fino alla salute dei cittadini. Un documento, quello presentata dall’Esecutivo di Bruxelles, che affronta svariati aspetti che si possono riassumere in tre obiettivi principali: mantenere la fiducia dei consumatori e dei produttori e facilitare ...

Microalghe, verso la terza generazione di biocarburanti

marzo 24, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Il carburante del futuro arriverà dalle alghe? Fantascienza o nuova frontiera delle energie rinnovabili, a questa domanda cerca di dare risposta un progetto di cooperazione transfrontaliera nel Mediterraneo finanziato dall'UE. Si chiama MED-ALGAE, ed è coordinato dall'Istituto di Ricerca per l'Agricoltura di Cipro in collaborazione con l'agenzia dell'energia dell’Isola. Il consorzio è composto da dodici organizzazioni pubbliche e private di sei differenti Paesi: Cipro, Grecia, Italia, Malta, Libano ed Egitto. E prevede la realizzazione di cinque impianti pilota. Parlare di alghe, tuttavia, è generico in quanto esse si presentano in forme molto differenti. La loro biodiversità è davvero impressionante, si stima che ci siano tra le 200 e ...

Buste di plastica: per una volta l’Europa prende esempio dall’Italia

marzo 17, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Chi considera la battaglia europea contro le buste di plastica un’ulteriore mania dei burocrati di Bruxelles  che niente cambierà nella politica green dell’UE, guardando i dati dovrà ricredersi. Nel 2010 circa 100 miliardi di borse sono state usate in Europa: quasi 250 per abitante. Una quantità di plastica - principalmente polietilene - enorme, che dopo pochi minuti di utilizzo finisce nell’ambiente. Scarso, infatti, è il margine di riutilizzo, alla luce del fatto che la maggior parte di queste borse sono di materiale leggero e di fatto vengono riusate meno rispetto a prodotti di maggior robustezza. Altro dato che fa riflettere è la forbice esistente tra i vari Paesi dell’UE: si va dai ...

L’UE studia la riforma fiscale ambientale. Ecco i benefici di spostare la tassazione dal lavoro all’inquinamento

marzo 10, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Un introito di 35 miliardi di Euro nel 2016, che nel 2025 salirebbe a 101. Il potenziale di incasso oscillerebbe dall'1% al 2,5% del PIL nel 2025. Si tratta dell'effetto che avrebbe una riforma fiscale ambientale nell'Unione Europea. Dei possibili benefici, in termini economici, prodotti dalle "eco-tasse" per esempio sull'inquinamento dell'aria e dell'acqua e dall'alleggerimento, in parallelo, delle imposte sul lavoro. Ad esempio, una riduzione della pressione fiscale sui redditi da lavoro del 4% (circa 1.000 Euro per un reddito annuo lordo di 25.000) attraverso un corrispondente incremento della tassazione energetica, facendo pagare carburanti e mezzi di trasporto in modo proporzionale alle emissioni, secondo il principio: "più inquini, più paghi". Il tutto, ...

In vino veritas: la nuova PAC intrappolata nelle maglie della burocrazia UE

marzo 3, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Se pensavamo che bastassero gli accordi finali di giugno e settembre 2013 per vedere finalmente operativa la nuova Politica Agricola Comune dopo tre anni di discussioni e negoziazioni ci sbagliavamo di grosso. Era del resto chiaro che i ritardi fossero così pesanti da non permettere a Bruxelles i tempi tecnici per fare partire la riforma nel 2014 trasformato, così, in anno di "transizione". Tuttavia, nulla faceva intuire una impasse così profonda caratterizzata dal braccio di ferro tra Parlamento e Commissione sugli atti di applicazione della PAC, senza i quali non è possibile attuarla. Le proposte dell'Esecutivo comunitario non rifletterebbero, infatti, i contenuti dell'accordo raggiunto con il Consiglio e il ...

Dai mari europei un messaggio nella bottiglia: salvateci!

febbraio 24, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
La scorsa settimana il mare è stato protagonista del nostro "Bollettino Europa" come possibile e preziosa fonte di energia pulita. Una risorsa che potrebbe risolvere, almeno in parte, i problemi di approvvigionamento europeo. Niente però avevamo detto, in quell'occasione, circa lo stato ecologico delle grandi masse d’acqua che bagnano l’UE. Una condizione non può essere di certo taciuta. Specie dopo la pubblicazione dei “Marine messages” il report dell’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) che suona come un disperato "messaggio nella bottiglia" e affianca il documento della Commissione Europea “The first phase of implementation of the Marine Strategy Framework Directive”. Insieme, i due papers, rappresentano una visuale d’insieme mai realizzata sullo ...

L’UE punta sull’energia oceanica. Sperando di non fare un buco nell’acqua

febbraio 15, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Ricordate il nuovo pacchetto clima-energia approvato dall’Unione Europea poche settimane fa? Prevede una riduzione del 40% della CO2 e una quota di rinnovabili fissata al 27% entro il 2030. Un aiuto al raggiungimento di questi obiettivi potrebbe arrivare dagli oceani. Secondo quanto contenuto nel "Piano d'azione a sostegno dell'energia blu" appena presentato dai commissari europei Maria Damanaki (Affari Marittimi e Pesca) e Guenther Oettinger (Energia) le acque salate potrebbero, infatti, potenzialmente soddisfare il 78% del consumo energetico europeo entro la data fissata da Bruxelles, aumentando così la sicurezza di approvvigionamento dell'Europa. Senza contare che la nuova fonte avrebbe un grande potenziale anche in termini occupazionali: 40mila nuovi posti di ...

Studiare da ecogiuristi a Venezia, Londra e Parigi. In vista della Corte Penale contro i crimini ambientali

febbraio 10, 2014 Bollettino Europa, Rubriche
Chi ha compiuto studi giuridici forse ricorderà che i diritti umani si dividono in "generazioni", in base al contesto storico occidentale in cui si sono sviluppati. Dai diritti civili e politici si passa alla seconda generazione, quelli sociali, economici e culturali; fino ad arrivare alla generazione "numero tre": autodeterminazione dei popoli, pace, sviluppo, controllo delle risorse nazionali e – udite udite - equilibrio ecologico e difesa ambientale. Questi diritti sono di tipo collettivo: significa che i destinatari sono i popoli e non i singoli individui. Ma c’è di più. Sono anche di tipo solidaristico: ogni popolo ha, cioè delle responsabilità nei confronti degli altri. La domanda, dunque, sorge spontanea. Perché non rafforzare ...
Pagina 15 di 32« First...10«1314151617»2030...Last »




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende