Home » Bollettino Europa » Ultimi articoli:

Per un’Europa più verde: al via le primarie dello European Green Party

novembre 11, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Quello delle elezioni primarie è un ritornello che ormai gli italiani conoscono bene e che occupa, da alcuni anni, un largo spazio nella cronaca quotidiana del Paese. Tuttavia, pochi forse sanno che nessun partito ha mai usato questo strumento di partecipazione democratica a livello UE. Nessuno fino ad ora. Domenica 10 novembre alle ore 12, infatti, si sono ufficialmente aperte le Primarie del Partito Verde Europeo (EGP). Il quale consegna nelle mani degli elettori più affezionati, così come dei simpatizzanti, la possibilità di scegliere i due candidati ufficiali EGP durante la campagna elettorale 2014 e saranno i nomi che i Verdi eventualmente presenteranno alla Presidenza della Commissione Europea. Partecipare è ...

UE in ordine sparso verso il summit ONU sul clima: il “Gruppo per la crescita verde”

novembre 4, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Se c'è un anno che abbiamo imparato a tenere a mente quando si tratta di politiche europee è il 2020. Il numero magico, traguardo e baluardo che decreterà il successo o meno della maggioranza degli interventi messi in campo dall'UE. E l'ambiente non fa eccezione. Sono tre, come noto, le principali sfide: tagliare le emissioni del 20%, aumentare l'uso delle rinnovabili al 20% sul totale e migliorare l'efficienza per ridurre l'uso di energia del 20%. Tuttavia, un gruppo di 13 Stati membri, che oltre all'Italia include Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Olanda, Belgio, Portogallo, Svezia, Danimarca, Finlandia, Slovenia ed Estonia, guarda ancora più avanti, ...

Il Parlamento UE approva il 7° Programma d’Azione per l’Ambiente: il “green” in tutte le politiche

ottobre 28, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Era stato varato nel novembre 2012 dalla Commissione Europea, il Settimo Programma d'Azione per l'Ambiente dal titolo "Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta", che lancia le sfide da raggiungere e gli obiettivi da qui al 2020. Ora, nell’ultima Plenaria, gli Eurodeputati hanno dato il via libera definitivo al piano che determinerà le linee guida della politica ambientale UE per i prossimi sette anni. Manca solo l'approvazione da parte del Consiglio per poi essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione entro la fine dell'anno, atto che ne decreterà la piena ufficialità. La Commissione aveva avanzato proposte per proteggere la natura, stimolare la crescita sostenibile, creare nuovi posti di lavoro ...

Inquinamento atmosferico: la fatica di Sisifo dell’Unione Europea

ottobre 21, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Quello dell’inquinamento atmosferico sembra un problema senza soluzione, da "fatica di Sisifo". Per un passo compiuto verso la riduzione della CO2, ce ne sono due indietro che ci fanno scivolare a valle, verso disastrosi scenari futuri, in cui si prospettano danni - potenzialmente irreversibili - alla salute umana e agli ecosistemi. A lanciare l’allarme, dopo l'OMS, è questa volta l’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) che sottolinea, non senza preoccupazione, come il particolato e l’ozono sfiorino ormai livelli allarmanti, nonostante il calo degli agenti inquinanti registrato negli ultimi dieci anni. Il periodo analizzato dall’Agenzia è quello che va dal 2009 al 2011, ed il giudizio è senza appello: il 90% degli europei che ...

L’UE dice basta al “salami slicing”. Dal 2016 nuovi criteri per la valutazione di impatto ambientale

ottobre 14, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
  Nell’ultima Plenaria del Parlamento Europeo è stato raggiunto l’accordo per la revisione della Direttiva sulla valutazione d'impatto ambientale (VIA). Che fissa i criteri che, sull’intero Continente, dovranno rispettare tutti i progetti, pubblici e privati. Si tratta di una normativa che in Europa interessa circa duecento tipologie di progetti, come ponti, porti, centrali nucleari, autostrade, discariche di rifiuti, inceneritori, cave, cementifici. Il più delle volte il non rispetto di queste regole è origine di disastri ambientali, contenziosi legali e sperpero di denaro, anche pubblico (quella che noi di Greenews.info definiamo "evasione ambientale"). Con il suo “sì” l’Europarlamento ha ottenuto il mandato per negoziare con il Consiglio ...

Una direttiva in fumo. Quando discariche e inceneritori prevalgono sul riciclo

ottobre 7, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Tra le 29 procedure d’infrazione provenienti dalla Commissione Europea e collezionate dall’Italia - maglia rosa degli “evasori ambientali” europei - quella che chiama in causa la spinosa questione dell’Ilva di Taranto è solo l’ultima di una lunga serie. Nel palmares del nostro Paese un’altra situazione brilla per particolare gravità: la discarica di Malagrotta nel Lazio. Per quanto riguarda i rifiuti conferiti, l’Italia venendo meno agli obblighi imposti dalla Direttiva del 1999 ha consentito il conferimento di rifiuti non trattati in questo sito. Le autorità italiane hanno dato ''un'interpretazione restrittiva del concetto di 'sufficiente trattamento dei rifiuti' riempiendo la discarica di Malagrotta a Roma e altre nel ...

Quando lo Stato è “evasore ambientale”: l’Italia colleziona 29 procedure d’infrazione

settembre 30, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Le voci dei giorni scorsi hanno trovato conferma. La Commissione Europea ha aperto una nuova procedura di infrazione contro l'Italia per l'Ilva di Taranto. A poco è servito il tentativo del Belpaese di inviare documentazione aggiuntiva per evitare l’estremo provvedimento. L’Esecutivo di Bruxelles ritiene, infatti, che Roma sia inadempiente sulla norma per la responsabilità ambientale e per il principio "chi inquina paga", non garantendo che l'Ilva rispetti le regole UE sulle emissioni industriali (IPPC), con gravi conseguenze per la salute pubblica e l'ambiente. L'UE sottolinea, inoltre, come al nostro Paese fossero già stati lanciati avvertimenti e la Commissione avesse concesso tempo in abbondanza per ...

S.O.S. specie aliene invasive! L’Europa lotta per evitare 12 mld. di danni

settembre 23, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
Le specie aliene invasive (IAS) sono inizialmente trasportate dall'uomo fuori dal loro ambiente naturale valicando le barriere ecologiche. Sopravvivono, si riproducono e si diffondono nei nuovi luoghi con effetti negativi sull'ecologia locale e con gravi ripercussioni economiche e sociali. Costituiscono una grave minaccia per la biodiversità in Europa, dove si contano oltre 12 mila specie estranee agli habitat locali. Circa il 15% di queste è invasivo e in rapida crescita. Il fenomeno è, infatti, destinato ad aumentare in futuro se non si interviene significativamente per controllarne l'introduzione e l'insediamento. L’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN) ha recentemente pubblicato un documento che raccoglie ventisei studi ...

I biocarburanti infiammano la Settimana Europea della Mobilità

settembre 16, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
È bufera sui biocarburanti. Il Parlamento Europeo ha approvato il limite all’uso di quelli di prima generazione nell'UE. Si tratta del tipo di biocarburanti che ha origine da colture alimentari (come mais, colza, olio di palma) e che non dovrà superare il 6% del consumo finale di energia nel settore dei trasporti entro il 2020, rispetto all'obiettivo del 10% della legislazione vigente. Mentre viene inserito un nuovo target del 2,5% per i biocarburanti di seconda generazione, quelli prodotti da alghe, scarti e rifiuti. Una decisione controversa che ha visto l'Assemblea di Strasburgo spaccata quasi a metà. Non solo i rappresentanti politici europei, del resto, non sono unanimi nel giudizio su questi tipi di ...

“Capitale dell’Innovazione”: 500mila euro in palio per il miglior ecosistema urbano europeo

settembre 9, 2013 Bollettino Europa, Rubriche
“Green city”, “Smart city”, termini che sentiamo spesso nei discorsi dedicati all’ambiente. Ma cosa hanno in comune? Senza dubbio il fatto di avere come soggetto privilegiato i centri urbani. La popolazione, il territorio, le attività produttive e le interazioni che queste componenti hanno tra loro determinano in modo inequivocabile l’impatto delle città sulla salute del pianeta. Considerando anche il fatto che il 68% della popolazione dell’UE attualmente risiede in zone urbane. Per questo la Commissione Europea ha lanciato un concorso che mira a individuare la “Capitale dell’Innovazione”. L’Esecutivo di Bruxelles premierà, infatti, la città con il miglior "ecosistema innovativo". Una giuria di esperti indipendenti selezionerà la ...
Pagina 17 di 32« First...10«1516171819»2030...Last »




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

gennaio 20, 2020

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato, il 15 gennaio 2020, una sanzione di 5 milioni di euro all’Eni per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli utilizzati nella campagna promozionale che ha riguardato il carburante Eni Diesel+, sia relativamente all’affermazione del “positivo impatto ambientale” connesso al suo utilizzo, che alle asserite caratteristiche di quel carburante in [...]

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

gennaio 20, 2020

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

Partenza da Sondrio per attraversare le Alpi con gli sci e andare a protestare al World Economic Forum in apertura domani a Davos, contro chi pratica il greenwashing e parla di “sostenibilità” nel cuore di un ecosistema che viene distrutto a scopo di lucro. 80 km. nella neve e 3.500 metri di dislivello – fino a raggiungere i 3.000 [...]

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

dicembre 10, 2019

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

Mercoledì 4 dicembre, al Museo Nazionale della Montagna ”Duca degli Abruzzi” di Torino, ha preso il via il progetto Urban Forest, un’iniziativa che costituisce il nucleo centrale della mostra “Tree Time”, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda. Il bosco che circonda il Museo è infatti un vero e proprio bosco urbano nel centro della [...]

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

dicembre 10, 2019

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

La multinazionale svedese Essity – leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con brand come TENA, Nuvenia e Tempo – ha annuncia ieri un nuovo progetto di economia circolare che vede coinvolto lo stabilimento produttivo di Porcari (LU), in Toscana. Grazie ad un processo di riutilizzo degli scarti di cartiera, originariamente destinati alla discarica, [...]

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

dicembre 9, 2019

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

Ford Motor Company e McDonald’s USA hanno annunciato che presto daranno avvio ad un processo di trasformazione degli scarti dei chicchi di caffè, in componenti per le automobili, come l’alloggiamento dei fari. Ogni anno, durante la lavorazione di milioni di chicchi di caffè, l’involucro si stacca naturalmente durante il processo di tostatura. Oggi è tecnologicamente [...]

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

dicembre 5, 2019

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

Un racconto per immagini su un mondo surriscaldato dalle emissioni nocive,  invaso dalla plastica e dalla sporcizia, dove l’habitat naturale di animali e piante viene bruciato ed annientato.  Una storia che prende il nome di “De Ruina Terrae. L’impatto dell’uomo sulla natura” e che sarà possibile ripercorrere dal 5 (inaugurazione alle ore 19,00) al 7 [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende