Home » Comunicati Stampa »Internazionali »Politiche »Progetti » “Donne, Diritti e Clima”: Italian Climate Network lancia la nuova sezione femminile:

“Donne, Diritti e Clima”: Italian Climate Network lancia la nuova sezione femminile

Venerdì 25 settembre i leader mondiali, riuniti all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, hanno sottoscritto i Sustainable Development Goals, i 17 nuovi impegni da conseguire entro il 2030. Tra gli scopi, eliminare l’estrema povertà, combattere i cambiamenti climatici e eliminare le disuguaglianze di genere. Infatti, il 70% delle persone povere che vivono con meno di 1 dollaro al giorno sono donne: la povertà è uno dei fattori a causa dei quali l’impatto dei cambiamenti climatici sulle donne è considerevolmente maggiore rispetto agli uomini.

Un dato che si ripercuote anche sulle migrazioni indotte dai cambiamenti climatici: tra il 75 e l’80% dei 27 milioni di profughi al mondo sono donne e bambini. E’ proprio per approfondire cause e conseguenze della maggior vulnerabilità del genere femminile rispetto ai cambiamenti climatici che l’Italian Climate Network ha lanciato la nuova sezione “Donne, Diritti e Clima”.

La nuova sezione sarà un’importante opportunità di ampliamento delle aree d’azione dell’Italian Climate Network, anche in vista della prossima Conferenza delle Parti sui Cambiamenti Climatici (COP21) di Parigi del prossimo dicembre, che dovrà consegnare al mondo un accordo giusto, ambizioso e vincolante al fine di raggiungere gli obiettivi posti dalla scienza per limitare gli effetti dei cambiamenti climatici.

“Nei paesi in via di sviluppo le donne sono particolarmente vulnerabili alle crisi climatiche, ma allo stesso tempo si sono dimostrate forti agenti di stabilità sociale, crescita economica e risposta alle problematiche ambientali” afferma Chiara Soletti, responsabile della sezione Donne, Diritti e Clima, aggiungendo che “l’empowerment delle donne non è solo un dovere morale ma anche un passo irrinunciabile verso una giustizia sociale e una sostenibilità ambientale sempre maggiori. Cercare soluzioni efficaci al cambiamento climatico senza tenere in considerazione le problematiche di genere sarebbe quindi superficiale”.

Per assicurare che il principio dell’equità di genere venga integrato negli accordi sul clima, la United Nations Framework Convention on Climate Change (UNFCCC) nel 2009 ha creato la Women and Gender Constituency, formata da 15 organizzazioni e network che si occupano di donne e cambiamento climatico, con oltre 100 attivisti e esperti di genere attivi.

A partire da oggi, e soprattutto durante la COP21 di Parigi, Italian Climate Network, seguirà il lavoro della Women and Gender Constituency della UNFCCC sulle 5 tematiche, – finanza, tecnologia trasferibile e sviluppo, capacity building, mitigazione, adattamento e danni di perdita – che sono di primo riferimento nella sua azione e di centrale importanza nel grande mosaico non solo della questione climatica ma anche degli obiettivi di lungo periodo fissati dalle Nazioni Uniti come mostrato dall’obiettivo 5 degli SDGs, focalizzato proprio sull’uguaglianza tra uomini e donne.

Nel percorso verso Parigi, Italian Climate Network coinvolgerà dunque i propri associati e l’opinione pubblica, tramite articoli dedicati su questione femminile e cambiamenti climatici: un aspetto della questione climatica di non immediata percezione, ma di sostanziale rilevanza, secondo l’associazione. “Siamo orgogliosi di questa nuova iniziativa, resa possibile grazie alla proposta di Chiara, che porterà avanti le attività della sezione. – ha dichiarato Veronica Caciagli, presidente dell’Italian Climate Network. - Le donne, per il loro ruolo sociale, svolgono spesso compiti direttamente connessi alla gestione dell’ecosistema e all’alimentazione perciò l’adattamento sostenibile ai cambiamenti climatici non può prescindere dalla questione di genere se vuole avere successo. Inoltre, l’accesso alle risorse e ai processi decisionali è gravemente pregiudicato dalla discriminazione verso le donne in termini di reddito, potere politico e istituzionale, istruzione e responsabilità familiare. Non è possibile realizzare un’effettiva giustizia climatica senza tenere in considerazione le politiche per la parità di genere”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fulgar: crescono le vendite del filato riciclato Q-Nova e del bio-based EVO

maggio 28, 2018

Fulgar: crescono le vendite del filato riciclato Q-Nova e del bio-based EVO

Secondo le più recenti ricerche di mercato cresce sempre più il numero di consumatori a caccia non solo di capi di abbigliamento “fashion” e performanti, ma anche “etici” e soprattutto ecosostenibili. Assicurare la piena tracciabilità dei propri capi e poter contare su partner di filiera affidabili e orientati all’innovazione e alla riduzione degli impatti ambientali, [...]

Sappada, primo Comune d’Italia a certificare la “gestione sostenibile della comunità”

maggio 28, 2018

Sappada, primo Comune d’Italia a certificare la “gestione sostenibile della comunità”

Il 10 maggio scorso al Comune di Sappada, in Friuli, è stata attribuita la prima certificazione ISO 37101 “Gestione sostenibile delle comunità”, uno standard nato per aiutare le Comunità ad attuare una strategia di sviluppo sostenibile includendo il contesto economico, sociale e ambientale. Il protocollo definisce, in sostanza, le azioni che una Comunità deve mettere in campo [...]

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende