Home » Comunicati Stampa » 1° Congresso Annuale dell’Alleanza Europea per la Ricerca nel settore Energetico:

1° Congresso Annuale dell’Alleanza Europea per la Ricerca nel settore Energetico

aprile 14, 2011 Comunicati Stampa

Più di 1000 ricercatori da più di 70 dei maggiori centri di ricerca in materia energetica europei sono coinvolti oggi nei Programmi congiunti dell’ EERA con l’impegno di accelerare la consegna all’industria della nuova generazione di tecnologie di produzione energetica, al fine di contribuire al conseguimento degli obiettivi 20-20-20.

Per l’Europa, l’iniziativa rappresenta una cooperazione senza precedenti in materia di ricerca energetica, contribuendo allo sviluppo di tecnologie dell’energia, grazie ad un migliore accesso alla conoscenza per i gruppi di ricerca garantito dalla programmazione europea delle attività  e da una efficace condivisione delle infrastrutture di ricerca distribuite in tutti gli stati membri.

Questa impressionante collaborazione, destinata a incrementare nel corso dei prossimi anni, è resa possibile dalla European Energy Research Alliance (EERA), uno degli strumenti indicati dalla Commissione Europea nel quadro dello Strategic Technology Energy Plan – SET Plan considerato fondamentale per raggiungere gli obiettivi energetici e climatici previsti per il 2020.

Due anni dopo la sua creazione, l’EERA può essere considerata una importante realtà. Ha ad oggi creato programmi europei congiunti di ricerca in cui molti tra i più rilevanti stakeholders europei collaborano mettendo insieme conoscenza e risorse. Grazie a ciò è possibile, oggi la deframmentazione delle attività a livello europeo, evitando la duplicazione degli sforzi, garantendo al contempo un’accelerazione nel conseguimento dei risultati.

I programmi congiunti di ricerca fin qui lanciati, riguardano i settori delle Smarts Grids, del Geotermico, del Fotovoltaico, dell’Eolico, della Carbon Capture and Storage, dei Materiali per il Nucleare di nuova generazione e dei Biocarburanti.
Ulteriori Programmi Congiunti di ricerca Europea, relativi ad altre importanti tecnologie come quelle del Solare a Concentrazione, l’Energia Marina, le Smart Cities sono attualmente in fase di definizione e verranno lanciati nel prossimo futuro.

Tutti i programmi di ricerca fin qui citati sono aperti a nuovi partecipanti per arrivare a creare una concreta ed attiva area di ricerca europea inl campo energetico. Si punta anche al coinvolgimento attivo delle Università, per le quali la EUA (Associazione delle Università Europee) ha lanciato una specifica piattaforma Europea denominata EPUE (la Piattaforma Europea delle Università impegnate nella Ricerca Energetica, EPUE). Quanto fin qui raggiunto a livello Europeo viene presentato in occasione del primo congresso annuale dell’EERA, in corso nei giorni scorsi a Bruxelles, nel corso dell’EUSEW, European Union Sustainable Energy Week.

Il Presidente del Parlamento Europeo, Buzek e il Commissario europeo per l’Energia, Ottinger, hanno aperto il dibattito politico che ha avuto luogo presso il Parlamento Europeo, in chiusura dell’evento, a cui hanno partecipato  altri  membri del Parlamento Europeo, tra i quali l’On.Antonio Cancian (membro del Partito Popolare Europeo) e l’On. Edit Herczog (membro dell’Alleanza dei Socialisti e Democratici Europei).

Henrik Bindslev (direttore presso il DTU e attuale Presidente dell’EERA), Giovanni Lelli (Commissario dell’ENEA) ed Hervé Bernard, (Vice presidente del CEA) hanno evidenziato la crescente importanza della ricerca nel settore energetico nell’attuale contesto politico.

Nel suo intervento, il Commissario dell’ENEA, Ing. Giovanni Lelli, ha presentato l’AIREn – Alleanza Italiana per la Ricerca nel settore Energetico – che verrà lanciata dall’ENEA in collaborazione con il CNR e i Politecnici di Bari, Milano e Torino, su indicazione del Ministero della Ricerca. ”L’AIREn  fornirà un ambito nazionale nel quale coordinare il contributo degli attori Italiani alle attività  Europee della EERA”. – ha affermato l’Ing Lelli – “Mi aspetto che l’Alleanza Italiana per la Ricerca sull’Energia possa permettere di creare il contesto dove concepire strategie nazionali avendo come riferimento lo scenario Europeo e permettendo di investire i fondi nazionali in attività  di impatto a livello Europeo”.

Alla Tavola rotonda finale hanno partecipato Rudolph Strohmeier, (Vice Direttore generale della  Commissione Europea alla ricerca) , Knut Kubler, (membro del Set Plan Steering Group per la Germania) e Stephane Andrieux, (Direttore scientifico – EDF Ricerca e Sviluppo), e la chiusura dei lavori è affidata al  Commissario Europeo per l’industria e l’imprenditoria, Antonio Tajani.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende