Home » Comunicati Stampa » 10 azioni green per “coltivare” la sostenibilità:

10 azioni green per “coltivare” la sostenibilità

ottobre 12, 2011 Comunicati Stampa

Dieci azioni green per “coltivare” la sostenibilità. E’ il vademecum del WWF Italia per un’agricoltura sostenibile, rispettosa di biodiversità, risorse idriche e del clima, che a partire dallo scorso 8 ottobre  fino al prossimo novembre l’associazione del Panda divulgherà con 4 workshop in diverse regioni d’Italia, proprio alla vigilia della presentazione della Nuova Politica Agricola Comune (PAC) dell’Unione Europea.

Una maratona dedicata alle nuove sfide ambientali delle politiche agricole europee e che culminerà con il Salone Nazionale dell’Agriturismo, Agri@Tour, che si terrà ad Arezzo dal 11 al 13 Novembre, dove il WWF sarà presente con uno spazio convegni, dibattiti, mostre e laboratori.

Il primo appuntamento è stato nelle Marche, a Montalto di Cessapalombo, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini,  dove rappresentanti del Ministero  delle Politiche Agricole e Forestali, delle Regioni, delle Università e delle Associazioni di categoria degli agricoltori si sono confrontati sul tema “Agricoltura e Biodiversità”. Prossime tappe del viaggio saranno il 21 ottobre, in Basilicata, sul tema “Agricoltura, cambiamenti climatici ed energie rinnovabili”; in Lombardia il  28 ottobre sul tema “Agricoltura, gestione del territorio e delle risorse idriche”, per finire ad Arezzo dal 11 al 13 Novembre con tre incontri analoghi nell’ambito del Salone Nazionale dell’Agriturismo.

Gli incontri promossi dal WWF Italia sono parte integrante di un progetto di comunicazione ed informazione sulla PAC realizzato in collaborazione con Arezzo Fiere e Congressi nell’ambito di Agri@Tour il Salone Nazionale dell’Agriturismo, con il contributo della DG Agricoltura della Commissione Europea.Gli incontri in programma saranno accompagnati dalla presentazione di una mostra sui temi ambientali legati all’agricoltura multifunzionale e da materiali informativi rivolti al pubblico.

Con questa iniziativa il WWF Italia vuole accendere i riflettori sulla prossima importante scadenza della riforma della PAC post 2013 e le sue relazioni con le quattro sfide ambientali: la conservazione della biodiversità, mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, produzione delle energie rinnovabili in agricoltura e gestione sostenibile delle risorse idriche.  Mercoledì 12 ottobre la Commissione Europea presenterà le proposte legislative per la riforma della Politica Agricola Comune (PAC) 2014-2020, il network dei WWF europei esprime forti preoccupazioni riguardo alla possibilità che le proposte della Commissione potrebbero non essere in grado di salvare le risorse naturali dell’Europa come la terra, l’acqua, la biodiversità, per un’agricoltura sostenibile.

I WWF europei hanno  inviato una  lettera appello ai Commissari europei per evitare che la riforma annunciata come una svolta significativa verso un’agricoltura verde non si traduca in una autentica “PAC greenwash”, una politica agricola comunitaria solo ‘apparentemente verde’.  Per il WWF, in tempi caratterizzati da grande austerità e severi vincoli di bilancio per tutti gli Stati Membri, una nuova PAC deve stabilire degli obiettivi prioritari e dimostrare come può garantire i risultati finalizzati al loro raggiungimento.   “Sarebbe inaccettabile immaginare che i contribuenti, già fortemente sotto pressione, possano approvare spese che comportino sprechi di denaro o, peggio ancora, sussidi caratterizzati da effetti dannosi per i beni pubblici come l’ambiente – dichiara  Stefano Leoni, Presidente nazionale del WWF Italia – Malgrado l’introduzione di alcune nuove misure per l’ambiente le attuali proposte, ove approvate senza variazioni, saranno ben lontane dal garantire una reale riforma e addirittura costituirebbero un passo indietro rispetto alle precedenti negoziazioni sulla riforma”.

La società civile e in particolare le ONG ambientaliste hanno sinora difeso strenuamente il bilancio della PAC, riconoscendo il contributo dell’agricoltura alla difesa dell’ambiente e l’esigenza di garantire per questo il mantenimento  di un settore agricolo  sicuro, sano e dinamico in Europa. Il WWF nel suo appello ha voluto però sottolineare l’importanza dell’inserimento di un forte e significativo ‘accento verde’ nel futuro del settore agricolo europeo. I contenuti della riforma della PAC post 2013 dovranno per questo garantire davvero risultati positivi per l’ambiente.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

aprile 20, 2017

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

  I viaggiatori italiani sembrano sempre più attenti all’impatto ambientale delle strutture in cui soggiornano e dei tour e attrazioni che prenotano durante il loro viaggio. È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 1.800 viaggiatori italiani in occasione dell’Earth Day del 22 aprile, la [...]

Buone pratiche italiane: Acea Pinerolese indicata come modello dal Ministero tedesco dell’Energia

aprile 19, 2017

Buone pratiche italiane: Acea Pinerolese indicata come modello dal Ministero tedesco dell’Energia

Il Ministero dell’Economia e dell’Energia della Germania ha scelto l’italiana Acea Pinerolese con il suo Polo ecologico di trattamento del rifiuto organico da raccolta differenziata come modello di best practice tra i progetti di energie rinnovabili di tutto l’Arco Alpino. Il rapporto analizza tutte le realtà dei Paesi che si affacciano sull’arco alpino che hanno [...]

Car sharing elettrico: con Share ‘ngo ora te lo paga il supermercato

aprile 19, 2017

Car sharing elettrico: con Share ‘ngo ora te lo paga il supermercato

Saranno le “destinazioni”, ossia gli esercizi commerciali che offrono prodotti e servizi (palestre, cinema, teatri, negozi ecc.) a pagare con sempre maggiore frequenza il costo dell’auto in car sharing? Ne è convinta Share’ngo, il primo operatore italiano di car sharing elettrico, che dopo le prime esperienze con Carrefour Express e Carrefour Market a Milano, renderà [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende