Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Pubblica Amministrazione » 20 anni di controlli ambientali pubblici: a Roma l’orgoglio degli operatori SNPA:

20 anni di controlli ambientali pubblici: a Roma l’orgoglio degli operatori SNPA

Oltre 600.00 campioni analizzati ogni anno, quasi 100.000 operazioni tra ispezioni e sopralluoghi e 73.600 istruttorie e pareri. Sono questi i numeri del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) –  riunitosi a Roma  per la XII Conferenza Nazionale - ogni giorno in campo con oltre 200 sedi diffuse su tutto il territorio, più di 11.000 operatori provenienti dall’ISPRA (1350) e dalle Agenzie Regionali e Provinciali  (9.736). Numeri che segnano la crescita delle attività sul campo: il 50% in più di campioni analizzati rispetto al 2006 (59,6% riferiti alle matrici ambientali, 40,4%  a matrici di diretto impatto sulla salute e 10.400.000 parametri rilevati) e il 16% in più tra ispezioni e sopralluoghi rispetto al 2005.

Aumentano le attività, ma diminuiscono i costi per il cittadino: nel 2012 le Agenzie Regionali hanno ricevuto 563 milioni di euro di finanziamento pubblico da parte di Regioni e Province (78% da Fondo Sanitario Regionale (FSR) e  22% da altri settori) con un costo di 9,30 euro a cittadino a fronte di 10,41 del 2009.  A livello nazionale, ogni operatore “serve” in media 6.250 abitanti, monitora 138,6 Kmq di superficie territoriale e controlla ed emette pareri per 157,3 aziende manifatturiere.

Il Sistema viene oggi presentato e configurato come un “unicum” formato da diverse componenti, la cui fusione è garantita dall’ISPRA che, attraverso il Consiglio Federale, assicura il coordinamento e lo sviluppo del Sistema stesso. Una rete con molte parti comuni, condivise e consolidate, che svolge compiti fondamentali di monitoraggio, analisi e valutazione, ispezione, controllo e reporting pubblico (di diffusione e di obbligo) dello stato e dell’evoluzione delle matrici ambientali, delle pressioni che su di esse agiscono e dei conseguenti processi e impatti che esse determinano. Si presenta, inoltre, capace di relazionarsi e concorrere con il mondo di altri servizi pubblici di interesse nazionale e locale e di pubblica responsabilità, ottenendo così una “biodiversità” del Sistema.

Alcuni dati riguardano, in particolare, le ispezioni del SNPA in stabilimenti “Seveso”; dal 2002 al 2012, il totale è stato di 1.000 ispezioni ministeriali e oltre 1.000 ispezioni regionali, circa 200 ispezioni l’anno. In Italia, esistono 1.100 stabilimenti “Seveso”, 50% di competenza statale e 50% regionale. Nella sola Regione Toscana, ad esempio, dal 2009 al 2012 sono state effettuate 118 ispezioni, in Lombardia 93, in Emilia Romagna 35. Gli elementi significativi che dimostrano la qualità dei controlli del Sistema in questo ambito, riguardano la formazione e l’addestramento degli ispettori del SNPA: nel 2000 – anno in cui è stata avviata un’attività sistematica in tal senso –  non c’erano ispettori formati ed addestrati, nel  2005 erano 58, nel 2012 erano 130, nel  2013 (e ancora ad oggi) sono 167 in tutto il SNPA.

Queste sono soltanto alcune delle attività di forza del Sistema, destinate allo svolgimento di servizi di pubblica responsabilità, nonché all’attività di supporto strategico e di consulenza tecnico-scientifica alle Autorità nazionali, regionali e locali competenti per il perseguimento e la verifica delle loro scelte. Il Sistema così configurato, offre ai cittadini, come a tutti gli altri utenti, trasparenza e terzietà nello svolgimento delle funzioni e dei compiti istituzionali ad esso assegnati: ciò può essere garantito solo con autonomia e sostenibilità del Sistema stesso, che non vuole e non deve essere visto come un ostacolo o come uno strumento repressivo, bensì come un supporto istituzionalmente autorevole ai decisori e a chi legifera in campo ambientale. Superare l’autoreferenzialità, aprirsi al confronto con il mondo esterno della conoscenza, dei governi e degli interessi, così come al continuo sviluppo delle capacità conoscitive ed operative sono gli obiettivi principali prefissati dal Sistema.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende