Home » Comunicati Stampa »Progetti » A Firenze parte il progetto “Scuole a Rifiuti Zero”:

A Firenze parte il progetto “Scuole a Rifiuti Zero”

febbraio 10, 2015 Comunicati Stampa, Progetti

Ridurre i rifiuti prodotti dalle scuole, sensibilizzare studenti e docenti sulla corretta gestione dei rifiuti, esplorare le possibilità del riuso. Parte dall’istituto comprensivo Beato Angelico di Firenze il progetto “Scuole a Rifiuti Zero”, ideato dall’associazione Rifiuti Zero Firenze e finanziato dalla Regione Toscana.

Il progetto vede partecipe la scuola nella sua interezza in un percorso continuo per raggiungere la sostenibilità intesa dal punto di vista ambientale, sociale ed economica. Nelle scuole ogni giorno si producono quantità importanti di rifiuti che ad oggi non sono valorizzati e che finiscono per rappresentare un costo di gestione per tutta la collettività. Il progetto Scuole a Rifiuti Zero vuole raggiungere l’obiettivo di ridurre il quantitativo di rifiuti prodotti all’interno della scuola, attraverso una serie di buone pratiche, quali la raccolta differenziata, il compostaggio, la sensibilizzazione degli alunni e la formazione del personale, in modo da recuperare importanti risorse da poter reinvestire all’interno della scuola stessa in progetti educativi.

“Attraverso questo progetto la scuola può diventare un esempio per la comunità, creando intorno a se una partecipazione attiva di persone che lavora al fine di promuovere buone pratiche a Rifiuti Zero,in una sana competizione per la riduzione dei rifiuti e per la valorizzazione dei materiali di scarto. Ci sono esempi in Italia che dimostrano che creando percorsi partecipativi all’interno delle scuole è possibile sviluppare progetti che consentano di ridurre la quantità di rifiuti prodotta, valorizzare le risorse utilizzate – vedi l’enorme spreco di carta – e allo stesso tempo educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente”, spiegano dall’associazione.

Alcuni esempi di buone pratiche a Rifiuti Zero, sono il progetto “Giocando con i rifiuti” nelle scuole elementari del comune di Carugate, nel milanese, per il recupero dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche); il progetto “Dal caffè alle proteine” nelle scuole medie ed elementari del comune di Capannori (Lucca) per la produzioni di funghi dal fondo di caffè (valorizzazione dei rifiuti organici); il progetto “Raccatta la carta” nelle scuole elementari e medie del comune di Capannori, per il recupero e la valorizzazione della carta; il progetto “Orto in Condotta” di Slow-Food, scuole elementari del comune di Firenze, per la coltivazione di ortaggi in piccoli orti scolastici; il progetto “Scuola sostenibile”, nelle scuole elementari di Gorgonzola, per l’educazione dei fruitori della scuola e per la certificazione energetica dell’edificio scolastico.

Questi sono esempi concreti dove la scuola stessa nella sua organizzazione diventa vettore attivo di comportamenti virtuosi che hanno lo scopo di migliorare l’efficienza delle strutture, ridurre gli sprechi, educare e sensibilizzare tutti i fruitori della scuola, dagli allievi, agli ausiliari, ai docenti,alle famiglie e alla comunità in genere.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende