Home » Comunicati Stampa »Eventi » A rischio lo sviluppo di un’industria italiana delle rinnovabili?:

A rischio lo sviluppo di un’industria italiana delle rinnovabili?

novembre 12, 2009 Comunicati Stampa, Eventi

Courtesy of www.acigi.itBilancio sul seminario tenutosi il 6 novembre a Roma dal titolo: “Industria e tecnologie per lo sviluppo delle rinnovabili: quali prospettive per l’Italia?”

Il seminario è stato organizzato dall’Osservatorio sull’Industria delle Rinnovabili, diretto dal prof. Andrea Gilardoni, patrocinato dal GSE e avente come partner strategici UniCredit MedioCredito Centrale, Accenture e Agici Finanza di Impresa. Il dibattito prende le mosse dallo studio sulle potenzialità dell’industria manifatturiera italiana nelle rinnovabili per mettere a fuoco le modalità per massimizzare le ricadute positive sull’industria italiana.

I punti emersi sono stati:

  • Si stima un abbisogno di investimenti in centrali FER al 2020 pari a 40 mld di €, di cui 30 mld possono essere teoricamente soddisfatti dall’industria manifatturiera italiana.
  • L’industria italiana è molto forte nelle tecnologie tradizionali ma è arretrata nelle nuove (solare ed eolico) dove Germania, USA e Giappone sono leader globali.
  • Gli imprenditori italiani stanno investendo nelle nuove tecnologie per colmare il divario con i principali competitor.
  • Tuttavia, crisi finanziaria, non agevole accesso al credito, concorrenza internazionale, scarsi fondi per la ricerca e normativa poco chiara, stanno mettendo a rischio lo sviluppo di una moderna industria nazionale delle rinnovabili.
  • Il GSE potrebbe avere un ruolo rilevante nell’indirizzare lo sviluppo dell’industria nelle direttrici più coerenti con le necessità.

All’incontro hanno partecipato, oltre al direttore dell’Osservatorio Andrea Gilardoni, Andrea Pettazzoni (Vestas Italia, Key Account Manager), Gert Gremes (Gifi, Presidente), Ettore Bonaldi (GWH, Presidente), Aldo Cateni (Andritz Hydro, Direttore Tecnico), Felice Egidi (Enel Green Power, Responsabile Affari Regolamentari), Salvo Coffa (STMicroelectronics, R&D General Manager), Walter Mirabella (Federchimica, Coordinatore Fonti Rinnovabili), Mario Lauro (Anima UCT), Piero Maranesi (ERSE – ex Cesi Ricerca, Presidente).
Ha chiuso i lavori l’ing. Emilio Cremona, presidente del GSE.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende