Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » A scuola di resilienza a Rovereto, dal 15 al 18 dicembre:

A scuola di resilienza a Rovereto, dal 15 al 18 dicembre

Anti-sismicità, sostenibilità energetica, adattamento al cambiamento climatico e al dissesto idrogeologico, economia circolare e nuovi modelli di governance. I territori potranno svilupparsi e prosperare solo se sapranno intraprendere la strada della resilienza, mostrando cioè la capacità di resistere a sollecitazioni improvvise, di reagire a urti improvvisi “senza spezzarsi”.

Per spiegare come rendere forte e resiliente il nostro paese, l’Italia, e i suoi territori torna la Scuola della Resilienza, tre giorni organizzati da RENA, rete delle comunità del cambiamento, GeoAdaptive, società di consulenza su Resilienza e Sostenibilità, e Climalia, società per l’implementazione della resilienza, con il patrocinio del Comune di Rovereto e di Trentino Sviluppo.

Un format dedicato agli amministratori, professionisti e ricercatori che vogliono capire come impostare strategie di lungo termine, impiegando strumenti innovativi e una visione organica multi-scalare su fenomeni come la messa in sicurezza strutturale, la preservazione degli asset naturali, la gestione del rischio e la tutela del tessuto socio-economico.

La seconda edizione si terrà presso Progetto Manifattura, a Rovereto (TN) l’incubatore di tecnologie pulite e economia circolare di Trentino Sviluppo dal 15 al 18 Dicembre 2017. Il numero di partecipanti alla scuola è chiuso e le iscrizioni terminano il 25 novembre.

Se la prima edizione della scuola ha visto presentare i fondamenti della teoria della resilienza per costruire  un quadro credibile e ragionevole di condizioni – generali e specifiche – di resilienza, la seconda edizione vuole lavorare sulle applicazioni concrete attraverso politiche di governo del territorio e delle risorse che sappiano coniugare sostenibilità, resilienza, sicurezza e adattamento ai cambiamenti climatici. Operatività e applicabilità sono le due parole chiave prefissate dagli organizzatori, per un evento dai ritmi serrati, grande condivisione di informazioni e networking.

«In questa edizione si lavorerà su scenari d’implementazione di piani, progetti e sistemi di gestione “resilienti”. L’obiettivo di questa iniziativa di formazione vuole essere proprio quella di definire un quadro conoscitivo entro il quale le amministrazioni e i professionisti possano attivare capacità e strumenti per aumentare la capacità di risposta del sistema socio-economico alle molteplici crisi che oramai affliggono il nostro Paese», spiega Piero Pelizzaro di Climalia, coordinatore scientifico della Scuola di Resilienza.

Nello specifico la Scuola della Resilienza vuole articolarsi in quattro sessioni di lavoro specifiche: la prima declinata sul tema della policy del design per la resilienza, la seconda mettendo al centro gli strumenti finanziari e la policy legacy, la terza centrata intorno al tema della pianificazione urbana e delle infrastrutture e infine la resilienza nel contesto economico.

Tanti gli speaker che contribuiranno alla scuola, dal docente del Politecnico di Milano Paolo Pileri, a Kees Van der Geest (United Nation University), da Alessandro Coppola (Gran Sasso Science Institute de L’Aquila) a Veronica Olivotto (Institute for Housing and Urban Development Studies) e Annibale D’Elia (Comune di Milano).

Si lavorerà in particolare sulla resilienza dei centri abitati, sia in ottica di sicurezza a breve termine che in quella a lungo termine “a prova di clima”, oltre che sui nuovi modelli di economia circolare, con gli autori del libro “Che cosa è l’Economia Circolare” e su industria 4.0 con il direttore Area Incubatori e Nuove Aziende di Trentino Sviluppo, Michele Tosi.

Verrà inoltre realizzata una sessione orientata al Trentino, “Strumenti per la valorizzazione non profit di asset strategici”, per capire come intervenire con strategie economiche innovative sulla capacità di un territorio di resistere a shock infrastrutturali o contingenti, sia ambientali (cambiamento climatico, dissesto idrogeologico) che sociali (chiusura di imprese, transizioni tecnologiche, migrazioni).

«Per il nostro paese è fondamentale formare buoni amministratori capaci di pensare ed operare in modo resiliente, capaci di trovare soluzioni sostenibili che tengano conto della complessità , che sappiano anticipare gli shock e prevenire il rischio attraverso una continua e stretta collaborazione con esperti, scienziati e cittadini» dice Letizia Piangerelli, Vice Presidente di RENA.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende