Home » Comunicati Stampa »Eventi »Idee » “A seminar la buona pianta” torna a Milano dal 29 settembre:

“A seminar la buona pianta” torna a Milano dal 29 settembre

settembre 25, 2017 Comunicati Stampa, Eventi, Idee

Il festival culturale “A Seminar la Buona Pianta“, firmato Abocagiunge alla sua sesta edizione e ritorna a Milano, dal 29 settembre al 1 ottobre, con l’obiettivo di continuare a indagare il rapporto uomo-mondo vegetale e la volontà di contribuire a formare, nella popolazione italiana, una maggiore coscienza e responsabilità sullo sviluppo sostenibile e la salute umana.

Anche quest’anno lo schema del ricco calendario di eventi è duplice: da un lato incontri di stampo filosofico e scientifico (attorno ad una parola chiave controversa come finanza), e dall’altro momenti ludici-informativi che uniscono scienza e divertimento. Ma il filo conduttore resta il mondo vegetale, da cui dipende la vita stessa sulla Terra: l’umanità respira e vive grazie all’ossigeno prodotto dalle piante, si ciba di sostanza organica generata dal mondo vegetale, si riscalda grazie a antichissimi residui vegetali, viaggia su pneumatici la cui materia prima – il caucciù – deriva da una pianta tropicale. Fare luce su questi aspetti, troppo spesso trascurati o poco conosciuti, significa, per il Festival, mettere le basi per far convivere il progresso con la tutela dell’ambiente.

Ne è un esempio ormai consolidato l’attività stessa di Aboca, l’azienda di Sansepolcro ideatrice e produttrice dell’evento, che sulla conciliazione di sviluppo e ambiente ha costruito il proprio vantaggio competitivo, attraverso la produzione di dispositivi medici e integratori alimentari a base di complessi molecolari vegetali.

L’apertura dell’edizione 2017, venerdì 29 settembre all’Orto Botanico di Brera (già partner di Aboca per progetti culturali e didattici) sarà affidata ad un reading dell’attore Fabrizio Gifuni. Sabato 30 settembre alla Fondazione Feltrinelli seguirà un’intera giornata intitolata “Ecologia del denaro”, per fare il punto su un tema chiave di “A Seminar la Buona Pianta”: quello della responsabilità. L’attuale sistema economico presenta infatti delle criticità sulle quali è opportuno riflettere e per le quali esistono alcuni “percorsi alternativi” elaborati da autorevoli studiosi contemporanei. “La speculazione finanziaria, di fatto, si è sostituita alla reale produzione di ricchezza delle nazioni, con le conseguenze che tutti conosciamo. Noi crediamo sia necessario un nuovo modello di sviluppo che garantisca sostenibilità ambientale e rispetto dei diritti di ogni essere umano”, chiarisce Massimo Mercati, direttore generale di Aboca. Su questo tema interverranno, nel pomeriggio di sabato, rappresentanti delle istituzioni – come Salvatore Rossi, direttore generale della Banca d’Italia, artisti come il drammaturgo di fama internazionale Stefano Massini, studiosi e imprenditori.

La rassegna proseguirà in serata al Teatro Dal Verme, dove sarà possibile incontrare uno dei più noti scrittori contemporanei, l’indiano Amitav Ghosh, autore del libro “La grande cecità“. La provocazione di Ghosh agli intellettuali è sferzante: se il riscaldamento globale è il tema del nostro secolo, perché la cultura e, in modo particolare, la letteratura, non reagiscono? Perché rivelano una singolare ritrosia ad affrontare questa tematica in romanzi, film, opere teatrali? Se la funzione dell’arte è anche la rappresentazione del reale attraverso il ‘respiro creativo’ dell’artista, allora, sostiene Ghosh, oggi stiamo assistendo a un vero e proprio fallimento dell’immaginazione…

Cambio di tono, a seguire, con lo spettacolo “Non ci sono più le quattro stagioni”, con il collaudato connubio Luca Mercalli-Banda Osiris, per unire scienza e divertimento offrendo una risposta sui generis alla grande questione dei cambiamenti climatici affrontata dallo scrittore indiano.

Domenica 1 OttobreA Seminar la Buona Pianta” uscirà invece “allo scoperto” lungo le strade e le piazze di Milano. L’appuntamento è già al mattino alla Darsena per una colazione ‘vitaminica’ a base di frutta e centrifugati offerti da Aboca. Partenza poi per uno straordinario viaggio guidato da esperti botanici lungo il Naviglio Grande, alla ricerca delle piante spontanee che crescono tra le fessurazioni dell’asfalto dimostrando la tenacità e capacità di sopravvivenza della natura anche nei luoghi più inospitali, come i contesti metropolitani. Fermo restando che in città vivono anche esseri umani che possono innescare processi positivi di trasformazione e rinverdimento degli spazi comuni partendo dai gesti più semplici e arcaici, come quello della semina, che verrà infatti stimolato dall’approdo finale del festival al Mare Culturale Urbano, ex Cascina Torrette, dove semini di melissa, calendula, echinacea, coriandolo e iperico saranno distribuiti a tutti i partecipanti per la messa a dimora del verde di domani.

A concludere la serata ci penserà il cantautore emiliano Vasco Brondi che, in un incontro-intervista live con Giovanna Zucconi, direttore artistico del Festival, racconterà le contraddizioni e la bellezza del mondo attuale attraverso l’interpretazione di alcuni brani tratti dal suo repertorio.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende