Home » Comunicati Stampa » A Torino la prima nazionale del film “Langhe Doc”:

A Torino la prima nazionale del film “Langhe Doc”

marzo 1, 2011 Comunicati Stampa
Il 4 Marzo, a Torino, la prima nazionale del film “Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei
capannoni” (Festival Piemonte Movie, Venerdì 4 Marzo, Cineporto di Via Cagliari 42, Torino, ore 19:00)
Langhe Doc è un film documentario di Paolo Casalis, della durata di 52′, della casa di produzione
Stuffilm di Bra.
Attraverso tre personaggi il film racconta un unico territorio e le sue trasformazioni.
Le Langhe, una terra pregiata, fresca di candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco, in cui tuttavia i segni
dello sviluppo economico sono evidenti: urbanizzazione, abbandono delle aree e delle colture meno pregiate,
sprawl urbano, cementificazione.
Le piccole storie di Maria Teresa, Mauro e Silvio diventano il paradigma dei contrasti apparentemente
insanabili tra modernità e tutela, tra sviluppo e sostenibilità.
A Giorgio Bocca, memoria storica di una Langa che non esiste più e attento osservatore dei giorni attuali, il
compito di dipanare il contesto in cui si muovono Silvio, Maria Teresa e Mauro, tra atteggiamenti passatistici
e sviluppo sfrenato, candidature all’Unesco e denunce di scempi edilizi e ambientali.
A partire dai primi di Marzo sarà possibile acquistare Langhe Doc sul sito ufficiale del film
www.langhedoc.it.
Unitamente al film, il DVDpack in cartonato contiene il libro del giornalista Federico Ferrero (L’Unità)
“Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”, 28 pagg. di approfondimento delle tematiche trattate.
Nel DVD inoltre una serie di contenuti extra, sette “Pillole Eretiche”, approfondimenti e curiosità dalla voce
dei protagonisti del film.
L’immagine di copertina del Dvd e del libro sono opera di Valerio Berruti, uno tra i più apprezzati artisti a
livello internazionale, cui il Pola Museum di Tokyo ha appena dedicato una mostra personale.
Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni
un documentario di Paolo Casalis / durata: 52′
in uscita a Marzo 2011
www.langhedoc.it
“Nel breve spazio della mia lunga vita l’Italia è cambiata in una maniera spaventosa.
É tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili
prima che il disastro sia completo.
Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.
Per me in gran parte l’abbiamo già distrutto.”
Giorgio Bocca in “Langhe Doc”
Sinossi
Tre personaggi, tre produttori di cibo, tre “eretici” perchè pensano e agiscono in modo diverso
rispetto agli altri, per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come
uno dei luoghi più belli d’Italia, di recente candidato a diventare “Patrimonio dell’Umanità
Unesco”.
Ciononostante, l’urbanizzazione, la cementificazione, il progressivo abbandono delle aree e dei
mestieri meno redditizi rischiano di trasformare le Langhe nell’ennesimo tassello di quella che in
”Langhe Doc“ Giorgio Bocca definisce “l’Italia dei capannoni”.
Quelle di Maria Teresa Mascarello, Silvio Pistone e Mauro Musso sono storie di chi ha intravisto un
futuro che non gli piaceva e lo ha rifiutato. Piccole sfide in cui tuttavia è possibile intravedere una
dimensione ben più ampia; sfide ancora aperte, non ancora del tutto vinte e che forse non lo saranno
mai: loro si muovono in una direzione, il mondo in un’altra, del tutto opposta.
Cover_fronte_dvdIl 4 marzo, a Torino, la prima nazionale del film “Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni” (Festival Piemonte Movie, Venerdì 4 Marzo, Cineporto di Via Cagliari 42, Torino, ore 19:00).
Langhe Doc è un film documentario di Paolo Casalis, della durata di 52′, della casa di produzione Stuffilm di Bra.
Attraverso tre personaggi il film racconta un unico territorio e le sue trasformazioni. Le Langhe, una terra pregiata, fresca di candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco, in cui tuttavia i segni dello sviluppo economico sono evidenti: urbanizzazione, abbandono delle aree e delle colture meno pregiate, sprawl urbano, cementificazione.
Le piccole storie di Maria Teresa, Mauro e Silvio diventano il paradigma dei contrasti apparentemente insanabili tra modernità e tutela, tra sviluppo e sostenibilità.
Giorgio Bocca, memoria storica di una Langa che non esiste più e attento osservatore dei giorni attuali, il compito di dipanare il contesto in cui si muovono Silvio, Maria Teresa e Mauro, tra atteggiamenti passatistici e sviluppo sfrenato, candidature all’Unesco e denunce di scempi edilizi e ambientali.
A partire dai primi di Marzo sarà possibile acquistare Langhe Doc sul sito ufficiale del film. Unitamente al film, il DVDpack in cartonato contiene il libro del giornalista Federico Ferrero (L’Unità) “Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”, 28 pagg. di approfondimento delle tematiche trattate.
Nel DVD inoltre una serie di contenuti extra, sette “Pillole Eretiche”, approfondimenti e curiosità dalla voce dei protagonisti del film.
L’immagine di copertina del Dvd e del libro sono opera di Valerio Berruti, uno tra i più apprezzati artisti a livello internazionale, cui il Pola Museum di Tokyo ha appena dedicato una mostra personale.
Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni un documentario di Paolo Casalis / durata: 52′ in uscita a Marzo 2011. “Nel breve spazio della mia lunga vita l’Italia è cambiata in una maniera spaventosa. É tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo. Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio. Per me in gran parte l’abbiamo già distrutto.” Giorgio Bocca in “Langhe Doc”
Sinossi
Tre personaggi, tre produttori di cibo, tre “eretici” perchè pensano e agiscono in modo diverso rispetto agli altri, per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come uno dei luoghi più belli d’Italia, di recente candidato a diventare “Patrimonio dell’Umanità Unesco”.
Ciononostante, l’urbanizzazione, la cementificazione, il progressivo abbandono delle aree e dei mestieri meno redditizi rischiano di trasformare le Langhe nell’ennesimo tassello di quella che in ”Langhe Doc“ Giorgio Bocca definisce “l’Italia dei capannoni”.
Quelle di Maria Teresa Mascarello, Silvio Pistone e Mauro Musso sono storie di chi ha intravisto un futuro che non gli piaceva e lo ha rifiutato. Piccole sfide in cui tuttavia è possibile intravedere una dimensione ben più ampia; sfide ancora aperte, non ancora del tutto vinte e che forse non lo saranno mai: loro si muovono in una direzione, il mondo in un’altra, del tutto opposta.
Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende