Home » Comunicati Stampa » A Torino la prima nazionale del film “Langhe Doc”:

A Torino la prima nazionale del film “Langhe Doc”

marzo 1, 2011 Comunicati Stampa
Il 4 Marzo, a Torino, la prima nazionale del film “Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei
capannoni” (Festival Piemonte Movie, Venerdì 4 Marzo, Cineporto di Via Cagliari 42, Torino, ore 19:00)
Langhe Doc è un film documentario di Paolo Casalis, della durata di 52′, della casa di produzione
Stuffilm di Bra.
Attraverso tre personaggi il film racconta un unico territorio e le sue trasformazioni.
Le Langhe, una terra pregiata, fresca di candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco, in cui tuttavia i segni
dello sviluppo economico sono evidenti: urbanizzazione, abbandono delle aree e delle colture meno pregiate,
sprawl urbano, cementificazione.
Le piccole storie di Maria Teresa, Mauro e Silvio diventano il paradigma dei contrasti apparentemente
insanabili tra modernità e tutela, tra sviluppo e sostenibilità.
A Giorgio Bocca, memoria storica di una Langa che non esiste più e attento osservatore dei giorni attuali, il
compito di dipanare il contesto in cui si muovono Silvio, Maria Teresa e Mauro, tra atteggiamenti passatistici
e sviluppo sfrenato, candidature all’Unesco e denunce di scempi edilizi e ambientali.
A partire dai primi di Marzo sarà possibile acquistare Langhe Doc sul sito ufficiale del film
www.langhedoc.it.
Unitamente al film, il DVDpack in cartonato contiene il libro del giornalista Federico Ferrero (L’Unità)
“Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”, 28 pagg. di approfondimento delle tematiche trattate.
Nel DVD inoltre una serie di contenuti extra, sette “Pillole Eretiche”, approfondimenti e curiosità dalla voce
dei protagonisti del film.
L’immagine di copertina del Dvd e del libro sono opera di Valerio Berruti, uno tra i più apprezzati artisti a
livello internazionale, cui il Pola Museum di Tokyo ha appena dedicato una mostra personale.
Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni
un documentario di Paolo Casalis / durata: 52′
in uscita a Marzo 2011
www.langhedoc.it
“Nel breve spazio della mia lunga vita l’Italia è cambiata in una maniera spaventosa.
É tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili
prima che il disastro sia completo.
Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.
Per me in gran parte l’abbiamo già distrutto.”
Giorgio Bocca in “Langhe Doc”
Sinossi
Tre personaggi, tre produttori di cibo, tre “eretici” perchè pensano e agiscono in modo diverso
rispetto agli altri, per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come
uno dei luoghi più belli d’Italia, di recente candidato a diventare “Patrimonio dell’Umanità
Unesco”.
Ciononostante, l’urbanizzazione, la cementificazione, il progressivo abbandono delle aree e dei
mestieri meno redditizi rischiano di trasformare le Langhe nell’ennesimo tassello di quella che in
”Langhe Doc“ Giorgio Bocca definisce “l’Italia dei capannoni”.
Quelle di Maria Teresa Mascarello, Silvio Pistone e Mauro Musso sono storie di chi ha intravisto un
futuro che non gli piaceva e lo ha rifiutato. Piccole sfide in cui tuttavia è possibile intravedere una
dimensione ben più ampia; sfide ancora aperte, non ancora del tutto vinte e che forse non lo saranno
mai: loro si muovono in una direzione, il mondo in un’altra, del tutto opposta.
Cover_fronte_dvdIl 4 marzo, a Torino, la prima nazionale del film “Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni” (Festival Piemonte Movie, Venerdì 4 Marzo, Cineporto di Via Cagliari 42, Torino, ore 19:00).
Langhe Doc è un film documentario di Paolo Casalis, della durata di 52′, della casa di produzione Stuffilm di Bra.
Attraverso tre personaggi il film racconta un unico territorio e le sue trasformazioni. Le Langhe, una terra pregiata, fresca di candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco, in cui tuttavia i segni dello sviluppo economico sono evidenti: urbanizzazione, abbandono delle aree e delle colture meno pregiate, sprawl urbano, cementificazione.
Le piccole storie di Maria Teresa, Mauro e Silvio diventano il paradigma dei contrasti apparentemente insanabili tra modernità e tutela, tra sviluppo e sostenibilità.
Giorgio Bocca, memoria storica di una Langa che non esiste più e attento osservatore dei giorni attuali, il compito di dipanare il contesto in cui si muovono Silvio, Maria Teresa e Mauro, tra atteggiamenti passatistici e sviluppo sfrenato, candidature all’Unesco e denunce di scempi edilizi e ambientali.
A partire dai primi di Marzo sarà possibile acquistare Langhe Doc sul sito ufficiale del film. Unitamente al film, il DVDpack in cartonato contiene il libro del giornalista Federico Ferrero (L’Unità) “Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”, 28 pagg. di approfondimento delle tematiche trattate.
Nel DVD inoltre una serie di contenuti extra, sette “Pillole Eretiche”, approfondimenti e curiosità dalla voce dei protagonisti del film.
L’immagine di copertina del Dvd e del libro sono opera di Valerio Berruti, uno tra i più apprezzati artisti a livello internazionale, cui il Pola Museum di Tokyo ha appena dedicato una mostra personale.
Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni un documentario di Paolo Casalis / durata: 52′ in uscita a Marzo 2011. “Nel breve spazio della mia lunga vita l’Italia è cambiata in una maniera spaventosa. É tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo. Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio. Per me in gran parte l’abbiamo già distrutto.” Giorgio Bocca in “Langhe Doc”
Sinossi
Tre personaggi, tre produttori di cibo, tre “eretici” perchè pensano e agiscono in modo diverso rispetto agli altri, per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come uno dei luoghi più belli d’Italia, di recente candidato a diventare “Patrimonio dell’Umanità Unesco”.
Ciononostante, l’urbanizzazione, la cementificazione, il progressivo abbandono delle aree e dei mestieri meno redditizi rischiano di trasformare le Langhe nell’ennesimo tassello di quella che in ”Langhe Doc“ Giorgio Bocca definisce “l’Italia dei capannoni”.
Quelle di Maria Teresa Mascarello, Silvio Pistone e Mauro Musso sono storie di chi ha intravisto un futuro che non gli piaceva e lo ha rifiutato. Piccole sfide in cui tuttavia è possibile intravedere una dimensione ben più ampia; sfide ancora aperte, non ancora del tutto vinte e che forse non lo saranno mai: loro si muovono in una direzione, il mondo in un’altra, del tutto opposta.
Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende