Home » Comunicati Stampa » Action Days: il legno al centro, per una corretta gestione della filiera forestale:

Action Days: il legno al centro, per una corretta gestione della filiera forestale

marzo 29, 2012 Comunicati Stampa

Le Associazioni del legno di FederlegnoArredo (Assopannelli, Assolegno, Assoimballaggi, Fedecomlegno) sono in prima linea per gli Action Days 2012, un’iniziativa lanciata dalla European Panel Federation per sensibilizzare le istituzioni a livello europeo sull’uso del legno per scopi industriali e promuovere una corretta gestione delle risorse forestali. Le ragioni della mobilitazione sono state al centro della conferenza stampa di mercoledì 28 marzo presso il Centro Congressi Palazzo Delle Stelline a Milano, che ha visto la partecipazione di Paolo Fantoni, presidente Assopannelli di FederlegnoArredo, Sebastiano Cerullo, responsabile Area Legno di FederlegnoArredo, e Raoul Romano dell’Osservatorio Foreste INEA, Istituto Nazionale di Economia Agraria.

Obiettivo delle due giornate di mobilitazione è porre la necessaria attenzione sulla materia prima legno e chiedere alle istituzioni il giusto riconoscimento e sostegno alle aziende che utilizzano il legno a scopi industriali, riequilibrando una situazione che ha visto invece negli ultimi anni una politica di sussidi alle centrali a biomassa legnosa che ha inevitabilmente penalizzato il comparto.

Gli Action Days sono un’occasione imperdibile per accendere i riflettori sulla filiera legno e spiegarne l’importanza al grande pubblico e alle istituzioni - afferma il presidente di Assopannelli Paolo Fantoni. Vorremmo che tutti i parlamenti europei riconoscessero la necessità di premiare le aziende individuando dei criteri e degli standard in grado di stabilire le aziende più virtuose che con la loro produzione contribuiscono a stoccare CO2”.

La filiera del legno rappresenta quindi un valore aggiunto per la sostenibilità ambientale ma anche un tassello fondamentale per l’economia, che garantisce in Europa 2,5 milioni di posti di lavoro e genera un introito di circa 200 miliardi di euro. Con gli Action Days si intende quindi valorizzare la scelta del materiale legno per scopi industriali, ottimizzando l’effetto legato allo stoccaggio del carbonio con effetti benefici per l’ambiente, l’occupazione e l’economia, recuperando anche antiche tradizioni del nostro paese come la produzione di pioppo di alta qualità. Si stima che, con un aumento annuo del 4% del consumo del legno, in Europa si contribuirebbe ad una riduzione addizionale di 150 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.

“È necessario che la politica e la società riconoscano la necessità di una migliore e più sostenibile gestione delle foreste - precisa Paolo Ninatti, presidente di Assolegno. Usare, riutilizzare e riciclare i prodotti in legno significa valorizzare il territorio diminuendo il rischio di dissesti idrogeologici e tutelare posti di lavoro non delocalizzabili. Il nostro intento non è quello di opporci in maniera frontale alla combustione del legno per la produzione di energia, bensì di presentare proposte concrete affinché le istituzioni dei Paesi aderenti alla EPF si attivino per una migliore gestione dell’attività forestale”.

 

Già con l’ultimo Action Day di due anni fa la European Panel Federation ha infatti posto l’attenzione sulla difficile situazione del settore a causa di una squilibrata gestione delle risorse forestali, con una politica di sussidi alle centrali a biomassa legnosa, che ha portato a una costante carenza di materia prima e ha messo in crisi il comparto.

Gli Action Days 2012 sono stati preceduti, martedì 27 marzo, da una conferenza stampa a Bruxelles con i parlamentari europei, durante la quale il presidente della European Panel Federation Ladislaus Döry, prendendo spunto dal “Decalogo” realizzato dalle Associazioni del legno di FederlegnoArredo, ha presentato le proposte della Federazione al Parlamento Europeo e alle istituzioni nazionali per l’approvazione di strumenti legislativi che valorizzino l’utilizzo del legno per scopi industriali bruciandolo solo alla fine del suo ciclo vitale.

Durante i due giorni di mobilitazione è stato inoltre consegnato, a tutti i Parlamentari Europei, un cubo di legno con messaggi per un utilizzo del legno più “equilibrato”, accompagnato da una lettera che spiega i motivi della protesta. Seguiranno, nei mesi successivi, altre iniziative, tra queste la tavola rotonda “Cambiamenti per un’industria del legno e del mobile più competitiva”, che vedrà coinvolti Parlamento Europeo, Commissione Europea e Comitato Economico Sociale Europeo, e una mostra (dal 3 al 7 dicembre 2012), presso il Parlamento Europeo, con esposte opere in legno di artisti di fama internazionale.

“Ci impegneremo certamente anche nei prossimi mesi per un dialogo intenso con il Governo, al quale torneremo a presentare il nostro “Decalogo” con le priorità per valorizzare il nostro settore - conclude il presidente di Assopannelli Paolo Fantoni. Vogliamo valorizzare il legno, facendolo diventare la “prima scelta” per le costruzioni, l’interior design e l’arredamento, contribuendo alla riduzione di CO2 e allo sviluppo di un’industria davvero sostenibile. Si tratta di una strategia a lungo termine per far conoscere le nostre priorità e inserirle nell’agenda politica dei paesi europei. Abbiamo già ricevuto alcuni riscontri positivi e ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di una fruttuosa collaborazione con le istituzioni non solo per le aziende, ma anche per migliorare la qualità della vita per il nostro futuro”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende