Home » Comunicati Stampa » Aiab: sei proposte per migliorare il regolamento sul biologico:

Aiab: sei proposte per migliorare il regolamento sul biologico

novembre 26, 2012 Comunicati Stampa

Semplificazione burocratica, gestione sicura delle importazioni, apertura a forme di certificazione diversa che diano garanzia ma si adeguino alle piccole aziende, nessuna tolleranza verso gli OGM, definizione di requisiti ambientali ed energetici, inclusione di nuovi ambiti quali la ristorazione collettiva: questi i temi cardine proposti da AIAB per la revisione del regolamento europeo 834/07, che definisce regole e modalità di certificazione del biologico.

A discuterne, nei giorni scorsi, nel corso della tavola rotonda “L’agricoltura biologica che vogliamo nel 2020”, sono stati il presidente di AIAB Alessandro Triantafyllidis, Teresa De Matthaeis del MIPAAF, Stefano Masini, Responsabile Area Ambiente e Territorio di Coldiretti, Vittorio Cogliati Dezza, Presidente di Legambiente, Fulvio Mamone Capria, Presidente della LIPU , Emilio Gatto, Direttore Generale ICQRF, Giovanni Cavinato, Presidente di ICEA, Massimo Crivellaro, VALOREITALIA, Vincenzo Vizioli, presidente di FIRAB ed Andrea Ferrante,Vice Presidente IFOAM EU.

Il primo regolamento europeo che ha permesso al settore del biologico di affermarsi è stato emanato nel 1991, integrato ed emendato numerose volte è stato poi completamente rivisto nel 2007 con l’emanazione del Reg. 834/07. Attualmente è iniziato un importante processo di revisione dell’intero impianto regolamentare relativo all’agricoltura biologica che porterà all’entrata in vigore nel 2016 di un nuovo regolamento.

In tale contesto AIAB ha iniziato un percorso di consultazione nelle regioni, coinvolgendo i diversi portatori d’interesse, per raccogliere idee e proposte che arricchiranno l’iter di discussione con l’obiettivo di formulare una proposta concreta di revisione inclusiva di tutte le istanze del biologico italiano. Tale proposta verrà portata alle istituzioni nazionali e comunitarie e condivisa con i colleghi degli altri Stati Europei.

“È iniziato il lungo processo di revisione del regolamento di riferimento, un momento delicato rispetto al quale non possiamo stare a guardare – ha dichiarato il presidente di AIAB, Alessandro Triantafyllidis Dobbiamo essere molto attivi per guidare la riflessione, se non vogliamo vedere stravolto il concetto di biologico che abbiamo fin qui difeso e non vogliamo perdere quella sana originalità che ha fatto del biologico una vera avanguardia politica, culturale, sociale ed economica. Oltre al regolamento però, per raggiungere gli ambiziosi obiettivi a beneficio della collettività che il biologico garantisce, non si può prescindere da una PAC che sostenga questo fondamentale momento di cambiamento. E purtroppo così non sembra, alla luce delle proposte sulla nuova PAC e dei massicci tagli al relativo budget, che mirano più a mantenere delle rendite di posizione che a sostenere un reale sviluppo reale di cui i contadini debbono essere i protagonisti principali”.

Tra gli argomenti prioritari per il processo di revisione sono stati identificati alcuni punti da trasformare in proposte a breve e a lungo periodo:

  • Una riforma nella certificazione e nel sistema di controllo per garantire, insieme alla sicurezza, anche il facile accesso ai produttori interessati al metodo biologico. Attualmente l’eccesso di burocrazia è un deterrente all’accesso di piccole aziende e di intere filiere locali.

  • Un sistema di importazione trasparente che non permetta la creazione di pericolose falle.

  • Maggiore tutela della biodiversità.

  • Attenzione all’efficienza energetica, all’uso di energie rinnovabili ed alla tutela delle risorse primarie.

  • Mantenere il biologico libero da OGM, confermando l’impossibilità della coesistenza.

  • Includere nuovi campi di applicazione come ad esempio la ristorazione collettiva.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende