Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Pubblica Amministrazione » Alessio Ciacci è il Personaggio Ambiente Italia 2012:

Alessio Ciacci è il Personaggio Ambiente Italia 2012

E’ Alessio Ciacci, assessore all’Ambiente del  Comune di Capannori, in provincia di Lucca, il Personaggio Ambiente Italia 2012 con il 39,2 dei voti.  Anche quest’anno, dunque, è un amministratore locale ad aggiudicarsi il premio organizzato da 16 testate italiane e riservato a chi si ha svolto un ruolo di rilevanza per l’ambiente  in Italia nel 2012, attraverso la proposizione di idee, pratiche, informazioni, politiche o attività imprenditoriali.

Dopo Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta di Lugagnano, vincitore della scorsa edizione, ancora una volta il popolo del web premia le buone pratiche e la buona amministrazione. Ed è sempre un sindaco ad aggiudicarsi la menzione speciale del Comitato Tecnico che va a Giusi Nicolini, primo cittadino di Lampedusa, scelta dal team di giornalisti ambientali per il coraggio dimostrato nella gestione dell’emergenza immigrati, oltre che al costante impegno per la tutela del territorio.

La premiazione ufficiale si è svolta venerdì scorso a Roma presso lo Spazio Europa, all’interno del secondo Panel Formativo “Per meglio dire ambiente” organizzato da Giornalisti nell’Erba. Giunto alla sua terza edizione, il PAI 2012 conferma il successo degli anni passati e registra una partecipazione sempre più attiva. Nei 20 giorni in cui è stato possibile votare, infatti, hanno espresso la loro preferenza quasi 8.500 votanti (8.442 per la precisione), decretando la vittoria di Alessio Ciacci, l’assessore che per primo ha creduto nella strategia “Rifiuti Zero” e che, in pochi anni, ha portato il suo Comune a oltre l’80% di raccolta differenziata. Tra i fondatori dell’Associazione Comuni Virtuosi, tra gli ultimi progetti di Ciacci quello sulla riscoperta della Canapa nel territorio come risposta ecologica ed economica alla crisi che attraversa l’agricoltura in Italia.

Il Premio Personaggio Ambiente Italia è un riconoscimento di natura simbolica che nasce nel 2010 con l’obiettivo di dare voce a quella parte di opinione pubblica che ha a cuore le tematiche ambientali e di “eleggere dal basso”, giornalisti e cittadini insieme, il rappresentante dell’Ambiente in Italia. Quest’anno il Comitato tecnico, costituito da direttori di testate giornalistiche ambientali, giornalisti ambientali, responsabili di siti tematici e blogger italiani ha scelto una rosa di 21 candidati.

Il voto popolare, infatti, ha scelto l’assessore all’ambiente di Capannori dopo un lungo testa a testa con il movimento NO TAV, che si aggiudica la medaglia d’argento. Bronzo a un altro movimento popolare,  quello di #salvaiciciclisti impegnato nella battaglia per la sicurezza sulle strade per chi sceglie di spostarsi con la bicicletta,con il 6,6%. “Un secondo e terzo posto  a conferma che, com’è stato per il nucleare e l’acqua nel 2011, anche senza rappresentanza politica, i cittadini hanno voglia di partecipare alla cosa pubblica, sono sensibili alle tematiche ambientali e sono in grado di aggregarsi e attivarsi per portare avanti le proprie posizioni. Un cambiamento, insomma, che comincia dal basso, una democrazia che vuole essere davvero partecipata” spiegano i promotori.

Fuori dal podio per due punti percentuali il Gip di Taranto Patrizia Todisco che raccoglie il 4,1 delle preferenze, il maggior risultato tra i candidati legati alle vicende dell’Ilva di Taranto (insieme a lei anche Francesco Zaccaria, l’operaio morto durante il tornado che si è abbattuto sulla fabbrica e il movimento dei cittadini) “quasi a voler ribadire l’appoggio alla magistratura in una vicenda che ha letteralmente contrapposto i due poteri, quello politico che ha emanato il decreto per salvare l’azienda e quello giudiziale che ha messo i sigilli”. A seguire Sauro Martella, imprenditore e fondatore dell’Associazione vegan italiana piazzatosi al 5° posto con il 2,5% e Andrea Boraschi, responsabile campagna clima ed energia di Greenpeace (2,2%), il miglior candidato tra i rappresentanti dell’associazionismo ambientalista.

“Anche quest’anno il premio ha superato le attese fotografando come i cittadini abbiano voglia di buone pratiche, di buona politica e di buona imprenditoria e che la loro rappresentanza sia demandata ai movimenti popolari”, commenta Mario Notaro, Segretario del Comitato Tecnico. “Dispiace, invece, constatare come nelle prossime elezioni il tema ambientale sia relegato in secondo piano nelle agende dei partiti e praticamente inesistente nella composizione delle liste. Al contrario dell’Europa dove continua ad essere un tema  politico e imprenditoriale attuale e particolarmente sentito. Un’altra occasione persa. Ma come chi fa buona amministrazione, anche noi guardiamo avanti e proponiamo al prossimo Governo di prevedere e prendere in considerazione forme di incentivazioni territoriali che oltre al risparmio siano orientate verso obiettivi concreti di tutela ambientale”, conclude Notaro.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende