Home » Comunicati Stampa »Idee » Alla ricerca dell’orchidea perduta nel parco delle Dolomiti Bellunesi:

Alla ricerca dell’orchidea perduta nel parco delle Dolomiti Bellunesi

luglio 4, 2013 Comunicati Stampa, Idee

Liparis loeselii è una delle più rare orchidee italiane: ne sono stati censiti, negli ultimi anni, solo 70 esemplari. Vive nelle Alpi centro-orientali, tra Lombardia e Friuli, dove cresce in luoghi umidi, fino a 1000 metri di quota.

Nel 2012 Giorgio Perazza, assieme ad altri studiosi italiani di orchidee, ha descritto una nuova sottospecie: Liparis loeselii nemoralis, che vive in ambienti boscosi ed è conosciuta solo per una decina di località tra Veneto e Friuli, per un totale di circa 500 esemplari in tutto. Le due località venete si trovano entrambe in Val Canzoi (Cesiomaggiore, in provincia di Belluno), alle porte del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi ma all’esterno dei suoi confini.

Su iniziativa del botanico Cesare Lasen, nei giorni scorsi, un agguerrito gruppo di “cacciatori di orchidee”, coordinato dallo stesso Prof. Lasen e formato da appassionati botanici del GIROS (Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee), personale del CTA del Corpo Forestale dello Stato e del Parco Nazionale, ha deciso di cercare la rara orchidea nella parte di Val Canzoi inclusa nell’area protetta.

La ricerca è stata coronata da successo e Alberto Scariot ha “scovato” un esemplare di Liparis, aumentando così il già elevato numero di specie di piante note (attualmente sono oltre 1370) all’interno dei confini amministrativi del Parco Nazionale.

Una ricerca non facile, dato che la Liparis non è certo un’orchidea appariscente, a differenza della maggior parte delle altre specie della stessa Famiglia, note per la straordinaria bellezza dei loro fiori. Alta da 8 a 20 centimetri, Liparis loeselii ha due foglie di forma ovata, allungate, e un unico fusto che porta piccoli fiori verdi-giallastri.

Liparis loeselii è inserita nella “Lista rossa delle piante italiane minacciate di estinzione” e nell’allegato II della Direttiva europea “Habitat”, nata per tutelare gli ambienti e le specie animali e vegetali a rischio di scomparsa.

Nel corso della stessa “spedizione” è stata scoperta, sempre all’interno del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, anche una nuova stazione di un’altra orchidea: la molto più nota e appariscente “pianella della Madonna” (Cypripedium calceolus). Anche questa orchidea, che vive soprattutto in boschi radi e cespuglieti, pur essendo più comune della Liparis e a minor rischio di scomparsa, è inserita nella Lista rossa della flora italiana.

Gli esiti di questa ricerca confermano ancora una volta la ricchezza del territorio di un Parco che, seppure esplorato da decenni, riserva sempre nuove sorprese agli studiosi che decidono di indagare la sua straordinaria biodiversità.

Questi fiori, come tutti gli altri che vivono nel Parco, ovviamente non si possono raccogliere, poiché, come diceva Aldo Capitini: “solo il fiore che lasci sulla pianta è tuo“.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende