Home » Comunicati Stampa »Eventi »Nazionali »Politiche » All’Università di Brescia il Forum Innovazione Mobilità Sostenibile:

All’Università di Brescia il Forum Innovazione Mobilità Sostenibile

Il settore automobilistico italiano si trova di fronte ad una fase importante di transizione. L’emergere della mobilità elettrica, la trasformazione dei modelli economici della circular economy, il nuovo modello di sviluppo industriale mondiale inaugurato dalla Conferenza di Parigi, verso un mondo a basse emissioni, le trasformazioni dell’economia della condivisione, che vede nel car-sharing il suo modello più innovativo.

La sfida del Forum Innovazione Mobilità Sostenibile, che si terrà il 1° ottobre prossimo presso lAula di Economia dell’Università degli studi di Brescia, è quella di raccontare le trasformazioni del settore automobilistico del XXI secolo, a partire proprio da un accordo internazionale, quello sul clima di Parigi, firmato lo scorso dicembre, e dal “pacchetto” europeo sull’economia circolare.

Quali tecnologie emergeranno prepotentemente? Come la sostenibilità diventerà un asset strategico per le imprese? Perché l’economia circolare sarà un vantaggio competitivo? Quali regole emergeranno nei prossimi anni a partire dall’accordo sul clima? In che direzione vanno l’Europa e gli USA? Le risposte in un forum innovativo, con presentazioni brevi e puntuali, talk show, Q&A via social network, interazioni con stakeholder del mondo auto, politica, energia e finanza.

«Il settore automobilistico italiano è rimasto molto silenzioso in questi anni sulle trasformazioni che stanno avvenendo in tutto il mondo, sia sul processo (come è possibile realizzare auto in maniera realmente sostenibile e efficiente) sia sul modello di business (dal possesso all’uso del mezzo di trasporto). Il Forum Innovazione Mobilità Sostenibile vuole essere una voce importante di trasformazione», ha dichiarato Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club, che patrocina l’evento.

«Vogliamo che il Forum Innovazione Mobilità Sostenibile crei una reazione nel settore automobilistico e renda consapevoli i player italiani che il mercato e i processi produttivi stanno cambiando. Dall’economia circolare al car sharing, tra pochi anni l’auto e la catena di produzione sarà radicalmente diversa. Questo processo è già iniziato», ha aggiunto Emanuele Bompan, giornalista e co-ideatore dell’evento.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende