Home » Comunicati Stampa » Ambiente festival spegne i riflettori e accende l’entusiasmo:l’appuntamento è per il 2010:

Ambiente festival spegne i riflettori e accende l’entusiasmo:l’appuntamento è per il 2010

novembre 2, 2009 Comunicati Stampa

Courtesy of www.ambientefestival.itRimini, 2 novembre 2009. Si conclude oggi, con l’inaugurazione di ottanta nuove biciclette per il servizio bike
sharing offerto dal Comune di Rimini, la prima esperienza di Ambiente festival, la
festa dell’ambiente e del consumo etico voluta dall’Assessorato alle politiche
ambientali ed energetiche del Comune di Rimini e da Rimini Fiera.

Dodici giorni di appuntamenti gratuiti in giro per la città: mostre, giochi, laboratori,
spettacoli, percorsi didattici, incontri, dibattiti e mercato etico hanno animato le piazze
del centro storico, offrendo alla cittadinanza e agli ospiti provenienti da tutto il mondo
anche per la fiera Ecomondo un programma ricco di spunti di riflessione, di occasioni
per trovare uno sguardo nuovo sulle cose, di strumenti per imparare e di momenti
per divertirsi.

Sono stati oltre 8.500 i bambini, provenienti da tutto il Nord Italia che hanno
prenotato e partecipato ai laboratori organizzati dal Festival, ai quali si aggiungono
quasi 5.000 persone distribuite su tutte le location allestite per la manifestazione.
Ottima riuscita per le mostre d’arte e per la mostra del Ministero dell’Ambiente
“Design italiano per la sostenibilità”, e grande successo per tutti gli allestimenti
della sala dell’Arengo, degli spazi di Ecomia, la fiera dell’economia solidale e
responsabile, della boutique etica e della Sala Archi mare, dove si sono svolti molti
degli incontri.
Grazie all’ingegno e alla capacità degli artisti e degli architetti che hanno collaborato
al progetto, (Manolo Benvenuti, Fethi Atakol e Filippo Bartolini), di ricreare con
arte e maestria arredi e allestimenti, partendo da prodotti naturali e da materiali
rigenerati, questi spazi funzionali sono stati essi stessi una parte fondamentale del
Festival, che ha puntato sulla sostenibilità in tutte le sue espressioni (100% energia
verde grazie a Multiutility, impiego di carta riciclata per la stampa di tutti i materiali di
comunicazione, materiali riciclati per allestimenti e arredi).

Educazione, felicità ed ecologia del cittadino è lo slogan di questo Festival. E su
questi tre capisaldi ha puntato tutta la manifestazione. “Con esiti assolutamente
soddisfacenti – commenta Andrea Zanzini, Assessore alle politiche ambientali ed
energetiche del Comune di Rimini – siamo riusciti, infatti, a offrire a migliaia di bambini
gli spazi cittadini per imparare ad amare e conoscere l’ambiente, abbiamo invitato
ospiti di fama internazionale per spiegare come trasformare, nella vita quotidiana,
comportamenti responsabili in comportamenti che ci fanno stare bene, abbiamo
provato a raccontare l’ambiente e l’ecologia con un linguaggio nuovo, aperto, diretto
e coinvolgente. In questo senso, l’Assessorato all’Ambiente ha presentato e dato
avvio durante il Festival a diversi progetti per la Città di Rimini, come ad esempio ‘100
impianti fotovoltaici’, l’ampliamento del ‘Bike sharing’, ‘L’Agenzia per l’Energia
Sostenibile’ e l’etichettatura energetica di tutte le scuole comunali”.

Ambiente festival ha ospitato personaggi nazionali e internazionali che hanno fatto di
una nuova cultura del vivere etico la propria missione: Leo Hickman, giornalista del
Guardian e autore di “Ultima chiamata”, Maurizio Pallante, fondatore del Movimento
per la decrescita felice e autore del libro “La felicità sostenibile”, Tristram Stuart,
giovane scrittore inglese impegnato nel fermare lo scandalo del cibo sprecato e
autore del libro “Sprechi”, appena uscito in Italia per Mondadori, e poi personaggi di
primo piano come Lorenzo Pinna, Walter Ganapini, Chicco Testa, Enrico
Loccioni e tanti altri venuti per incontrare il pubblico e parlare in maniera semplice e
diretta di che cosa significano emergenza rifiuti, energia nucleare, abitare sostenibile.

In tutto 80 ospiti, 100 eventi, un’ottantina di articoli usciti sulla stampa, interviste per
radio e tv, locali e nazionali, 7.000 programmi distribuiti, centinaia di amici e di fans
su Facebook, sul sito e sul blog di Ambiente festival. E ancora il sostegno di Ecomia
e delle associazioni di Volontarimini, che hanno contribuito al successo della
manifestazione con la partecipazione di circa 40 gruppi associativi e oltre 1.000
famiglie dei Gruppi di Acquisto Solidale di Rimini.
“Segno che la voglia di una nuova cultura ambientale, positiva e generativa, c’è -
dichiara Daniele Vignatelli, fondatore di Anima Mundi e referente di Ambiente
festival per le associazioni territoriali coinvolte nella manifestazione – si tratta forse di
lavorare di più sull’integrazione indispensabile delle diverse forze e delle diverse
istanze che stanno dietro a questa cultura, mettendo insieme sempre di più, e meglio,
le esperienze, le eccellenze e i bisogni di cittadini, imprese, amministrazioni locali e
mondo della scuola e della ricerca”.

Chi deve farsi carico della promozione di una nuova cultura ambientale? La scuola, le
amministrazioni locali, le organizzazioni non profit, lo stato. Tuttavia senza l’aiuto e
l’esperienza del mondo delle imprese queste iniziative popolari non sarebbero
possibili.
“Un grazie particolare, oltre al Comune di Rimini, va infatti alle aziende – afferma
Simone Castelli, direttore Business Unit Rimini Fiera – Quest’anno Ambiente festival
ha avuto il sostegno delle principali realtà locali, come Hera, e anche di piccole ma
significative realtà emergenti come Ubisol. Grandi nomi internazionali come Ikea e
Telecom Italia, e le maggiori realtà impegnate sul territorio nel settore ecologia e
ambiente hanno scelto di aderire a questo progetto, grazie anche all’esperienza
consolidata di Ecomondo e di Rimini Fiera. Dunque un evento popolare e riuscito,
con lo stesso successo che Ecomondo ha avuto e mantiene nel settore business e
professionale dell’ambiente”.

L’appuntamento dunque è al 2010. Con progetti, idee e iniziative su cui si lavorerà
tutto l’anno e che coinvolgeranno il pubblico in tutte le fasi attraverso i social media.
“Il primo passo compiuto quest’anno con Ambiente festival ci incoraggia ad andare
avanti – conclude l’Assessore Andrea Zanzini – Certo, molto resta da fare, anche sul
piano della completezza dei temi da trattare e del coinvolgimento pieno del territorio,
ma il Festival è stata anche l’occasione per condividere nuovi e futuri progetti, a cui
vorremmo dare seguito il prossimo anno”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende