Home » Comunicati Stampa » A Padova arriva il Bike sharing ad energia solare:

A Padova arriva il Bike sharing ad energia solare

ottobre 8, 2010 Comunicati Stampa

rendering pensilina fotovoltaicaE’ un “bike sharing” baciato dal sole quello proposto da Fondazione Fenice, nell’ambito di un progetto pilota che mette al servizio della mobilità sostenibile cittadina un vero network di competenze ed eccellenze tecnologiche. Si tratta di tre pensiline fotovoltaiche da 7 kW posizionate in altrettanti punti del territorio comunale e sedici biciclette elettriche per uno scenario all’avanguardia che va ad integrarsi perfettamente con la nuova rete di percorsi e ponti ciclabili che trova proprio nell’Isola di Terranegra – e nel Parco delle Energie Rinnovabili Fenice – l’anello di congiunzione tra il centro e la zona industriale.

“E’ in programma – conferma infatti il Vicesindaco di Padova, Ivo Rossi – la realizzazione di due ponti ciclo-pedonali che diano continuità ad un nuovo sistema di viabilità ciclabile cittadina. Il primo, fruibile per chi arriva da via Boccaccio, attraverserà il canale di San Gregorio in corrispondenza dell’ingresso del Parco delle Energie Rinnovabili Fenice, mentre un secondo ponte valicherà il corso del Roncajette congiungendo così il parco Fenice con il parco comunale del Roncajette”. Un progetto che si innesta inoltre nel piano provinciale delle piste ciclabili, allungando l’itinerario dell’anello fluviale. E a solcare questa rete ciclabile non saranno soltanto le due ruote tradizionali, ma una schiera di bici a pedalata assistita elettricamente sempre più in voga nel nostro Paese, proprio come il “bike sharing”, ovvero la possibilità di utilizzare per gli spostamenti biciclette “pubbliche”, con postazioni di ritiro e consegna.

Seguendo i pochissimi esempi in Italia di “bike sharing elettrico”, naturalmente a energia rinnovabile, Fondazione Fenice si è fatta promotrice di un progetto per la realizzazione di un sistema di pensiline fotovoltaiche, che alimentino direttamente le bici elettriche bypassando la rete. Il progetto, in particolare, è stato presentato nell’ultimo bando del P.O.R. della Regione Veneto – attualmente in fase di assegnazione – a favore dei processi di trasferimento tecnologico e dello sviluppo di strutture di ricerca interne alle imprese.

La tecnologia, dunque, non può che essere all’avanguardia e infatti permetterà per la prima volta, in tutta sicurezza, di alimentare direttamente le due ruote a corrente continua, senza bisogno cioè di passare per la rete elettrica, con un risparmio di energia del 20%. Mentre l’integrazione architettonica sarà garantita da innovative coperture fotovoltaiche semitrasparenti. “Questo progetto – commenta Angelo Boschetti, Presidente del Consorzio Zip – oltre a rendere finalmente l’area industriale “a portata di bici” rispetto al centro cittadino, offre ancora un esempio di come impresa e innovazione possano, attraverso il prezioso lavoro di Fondazione Fenice, innescare sinergie positive sul territorio, in termini di ricerca e sviluppo tecnologico, con ricadute immediate e sensibili sulla qualità della vita dei cittadini”.

Gps e software di gestione consentiranno un costante monitoraggio e una comunicazione efficace dei dati, con tanto di aggiornamenti via sms per gli utenti per conoscere le condizioni della bici e la presenza delle colonnine di ricarica.

Una delle tre pensiline sarà collocata al Parco delle Energie Rinnovabili di Fondazione Fenice che, nella nuova rete della viabilità cittadina “a misura di bici”, promette di godere di una rinnovata centralità, come spiega il Vicesindaco Ivo Rossi. “Grazie ai due nuovi ponti ciclo-pedonali, con avvio dei cantieri nel 2011, e l’apertura, a breve, di un passaggio ciclabile alle chiuse di Voltabarozzo, intendiamo dare continuità ad un circuito ciclabile che congiunga la zona industriale con la città. Un circuito all’interno del quale l’isola di Terranegra andrà a rappresentare una porta di accesso alla città”. Per una viabilità sostenibile, condivisa e ad alto tasso di innovazione.

Queste nuove passerelle rappresentano inoltre un ulteriore tassello che va a valorizzare il Piano Provinciale delle piste ciclabili, allungando il percorso dell’itinerario dell’anello fluviale di Padova, aprendo lo sbocco da un lato verso la zona industriale e la riviera del Brenta, dall’altro verso il centro della città e il comprensorio dei colli Euganei. Un piano che passa ancora una volta per il Parco Fenice, dal momento che, nelle sue linee guida, privilegia le aree di interesse naturalistico, come l’isola di Terranegra e il recupero di infrastrutture dimesse, come argini e rive dei fiumi.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende