Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Servizi » Arrivano a Firenze le Equomobili di Share ‘nGo, car sharing di seconda generazione:

Arrivano a Firenze le Equomobili di Share ‘nGo, car sharing di seconda generazione

ottobre 26, 2015 Comunicati Stampa, Prodotti, Servizi

Il car sharing di seconda generazione è elettronico e a impatto zero, a flusso libero e molto democratico – più ne hai bisogno e meno costa. Dal 15 ottobre le prime macchine che non dovrete mai ricaricare sono in giro per Firenze. E di notte tutte le donne fiorentine potranno usarle gratuitamente.

Share ‘nGo è il primo servizio di car sharing elettrico a flusso libero e a ‘’prezzo profilato’’ al mondo. Le tariffe sono personalizzate, dipendono dal bisogno individuale di mobilità, premiano il merito e le scelte di condivisione con sconti fino al 50% delle tariffe nominali. Grazie al loro impatto zero, a Firenze le Equomobili di Share ‘nGo circoleranno anche nelle zone pedonali B precluse al normale traffico veicolare.  A novembre inoltre test drive per tutti i fiorentini a 1 €, grazie alla collaborazione tra Share’nGo e il Progetto ELE.C.TRA.

Per capire meglio la novità basti pensare che i servizi di car sharing tradizionale non fanno differenze: puoi essere un supermanager o un giovane precario, una signora alla moda o un pensionato che consente ai figli di lavorare portando i nipoti a scuola… e paghi le stesse tariffe. Non sarà così con Share ‘nGo che ha scelto di non avere un prezzo uguale per tutti, ma un prezzo individuale che si crea con un percorso di profilazione del bisogno e premio al merito che precede la registrazione al servizio, generando uno sconto e un sistema tariffario personale. Nato da un progetto tutto italiano – con ben 8 anni di sviluppo alle spalle – il nuovo car sharing elettrico a flusso libero (free floating – cioè a parcheggio e prelevamento libero dell’autoveicolo) ha inoltre tra i suoi punti di forza un’automobile elettrica di grandi qualità, prestazioni, comfort e facilità di guida, che i fiorentini troveranno in strada sempre pronta all’uso (senza doversi preoccupare della ricarica, che sarà gestita direttamente dalla logistica di Share ‘nGo.

“La nostra non è solo nuova offerta di car sharing – commenta Emiliano Niccolai, amministratore delegato di CS Group – ma  il primo mattone per rivoluzionare il sistema europeo di mobilità  e di navigazione urbana creando un’offerta sia in sharing che a noleggio o in proprietà  finalmente sostenibile e a impatto zero, low cost e accessibile a tutti,  che rende superfluo, inefficiente, più costoso e anche  meno divertente – per larghe fasce della popolazione urbana – il possesso e l’uso di un’auto personale.

Il nuovo sistema  di mobilità elettrica urbana condivisa, promosso da un bando del Comune di Firenze nel quadro del progetto europeo ELE.C.TRA  (Electric City Transport), nasce con l’obiettivo di potenziare e incentivare i servizi di mobilità  sostenibile,  riducendo gli impatti negativi del traffico sulla città (congestione inquinamento, occupazione dello spazio urbano) e incentivando un uso più limitato di autoveicoli privati, in linea con quanto si sta facendo in tutte le principali capitali europee.

Le Equomobili di Share’nGo – nate da un’idea di  Alfredo Bacci, ingegnere per oltre 30 anni in Fiat, ed Ettore Chimenti, ex responsabile Marketing di Piaggio –  hanno tutto quello che serve per una piacevole mobilità urbana e metropolitana:  80 Km/h di velocità massima, 2 posti, 300 litri di bagagliaio, servofreno, servosterzo, sensore posteriore di parcheggio, condizionatore, sedili regolabili, l’invidiabile ripresa ai semafori tipica delle macchine elettriche e un sistema di navigazione  basato su un computer di bordo che compare per la prima volta su un’auto di questa classe.

La registrazione al servizio Share ‘nGo è accessibile da alcuni giorni, attraverso una profilazione-registrazione sui siti Equomobili.it, o Sharengo.it dove gli elettromobilisti saranno accompagnati nel calcolo di una tariffa pensata per loro e valida per un anno.  Il costo dell’iscrizione e dei primi 100 minuti di utilizzo sarà di soli 10 € e i minuti accreditati saranno utilizzabili entro il 31 dicembre 2015.

Le Equomibili in circolazione a Firenze saranno 100 dal 15 ottobre e 200 entro fine anno.  La crescita degli utenti del nuovo servizio di car sharing elettrico sarà favorita anche da una iniziativa senza precedenti che sarà lanciata a novembre: l’offerta di ELE.C.TRA e Share’ngo a tutti i fiorentini di un test drive a 1 €, con possibilità di confermare la propria registrazione a Share’ngo -  pagando i 9 € di differenza -  solo dopo questo inedito ‘’battesimo elettrico’’.  L’iniziativa sarà promossa da ELE.C.TRA nel quadro delle attività conclusive del progetto di educazione alla mobilità sostenibile.

La filosofia di Share ‘nGo è quella del social sharing: le mamme, i pendolari, gli studenti fuori sede, quelli che vivono nelle periferie delle città sono tra i cittadini più premiati, con sconti e servizi dedicati appositamente alle loro necessità. Le donne, ad esempio, potranno usare gratuitamente un’Equomobile dall’una di notte alle sei del mattino, libere di tornare a casa con maggiore sicurezza. Ma le tariffe personali di Share ‘nGo non sono determinate solo dal bisogno di mobilità ma anche da ‘’premi di merito’’ riconosciuti, ad esempio, a chi fa un lavoro di pubblica utilità, ai nonni che fanno welfare occupandosi dei loro nipoti, a chi appartiene ad un gruppo d’acquisto, a chi usa altri servizi in sharing… Premi speciali saranno riservati alla community degli Equomobili – già attivissima su Facebook -   in particolare per chi avrà comportamenti ‘’virtuosi’’ come la demolizione o la vendita della propria auto, il car pooling, la scelta di lavorare in co-working o il lavaggio e la pulizia dell’auto (che nel 2016 varrà ½ giornata free nel week end).

Il servizio Share ‘nGo è stato avviato lo scorso 22 giugno a Milano e sarà a breve disponibile anche in altre città italiane oltre Firenze come Modena, Pisa e Roma e dal 2016 in altre capitali europee.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende