Home » Comunicati Stampa »Eventi » Arte e ambiente si incontrano a Paratissima:

Arte e ambiente si incontrano a Paratissima

novembre 3, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

Courtesy of Girolamo MarriPiù di 450 giovani artisti e creativi, circa 160 location espositive, 3 progetti speciali, 12 eventi paralleli, oltre 150 performance live: sono questi i numeri di PARATISSIMA, l’evento “OFF” della più nota Artissima,  in programma dal 3 al 7 novembre nelle strade, nelle piazze, nelle botteghe degli artigiani, nei negozi, negli studi professionali e nei locali storici del quartiere San Salvario di Torino.

La sesta edizione di Paratissima, mostra-happening di arte contemporanea, è dedicata alle analogie fra la cucina, l’ambiente “laboratorio” della casa, e il quartiere multietnico di San Salvario. Come la cucina è uno spazio di nuovi piaceri nonché il luogo di conservazione e preparazione del cibo, così San Salvario è il luogo di insediamento di attività creative ed artigianali e cornice ideale per i talenti emergenti.

E se la cucina è il fil rouge di allestimenti e performance live, il frigorifero è il comune denominatore di due iniziative collaterali: l’esposizione dei frigoriferi d’artista di FRESH ART e la “social mostra” delle foto finaliste del concorso ME NE FRIGO. In corso Marconi troveranno spazio anche i giovani talenti russi (Evgeniy Dedov, Maxim Svischev, Ilia Goryachev) del centro culturale Loft Project Etagi, pioniere del loft design e uno dei più grandi spazi espositivi di San Pietroburgo; gli svizzeri Daniel Glaser e Magdalena Kunz; il gruppo The Bounty killART; i nove artisti italiani riuniti nella mostra “The white cellar”; la collettiva singolare (a cura di Alessandro Carrer e Bruno Barsanti) di Girolamo Marri e, infine, la collettiva formata da sei artisti libanesi. Le diverse nazioni presenti a Paratissima daranno vita a Paratissima International, progetto nato nel contesto di Y-our Time – TORINO 2010 European Youth Capital, per far incontrare e conoscere tra loro gli artisti italiani e stranieri.

Ma veniamo alle iniziative legate all’ambiente. Green Corner approfondisce il tema della cucina, ricostruendo, in via Nizza, un ambiente reale di cucina/set fotografico dove i visitatori potranno intrattenersi con il fotografo Stefano Druetta lavorando insieme in una “shooting session”, i cui scatti andranno a formare una mostra dedicata alla cucina e saranno caricati sul web giorno dopo giorno. L’allestimento sarà realizzato esclusivamente con prodotti attenti all’ecosostenibilità, messi a disposizione da aziende sensibili al tema. Gli elettrodomestici ad elevata efficienza energetica di Hoover, main partner dell’iniziativa, arrederanno lo spazio cucina. L’ambiente sarà scaldato dalle soluzioni di eco-riscaldamento elettrico di Farho e la cucina/set verrà realizzata da Il Quadrangolo con materiali eco-compatibili, tra cui i vasi per le piante di Totalpackaging (alternativa a quelli in materiale plastico), che curerà inoltre la parte educational dell’evento.

A Paratissima sarà presentata un’anteprima del progetto “TO Dream Green!”, vincitore del bando “Gioventù Esplosiva”, realizzato dalla Città di Torino nell’ambito di Torino 2010 European Youth Capital, e finanziato dal Ministero della Gioventù. “TO Dream Green” utilizzerà il metodo del “Reverse Graffiti” – graffiti al contrario, con le aree del disegno illustrate sul manto stradale e pulite tramite un forte getto d’acqua, anziché colorate artificialmente – per comunicare l’importanza della sostenibilità ambientale e stimolare gli spettatori della performance ad approfondire la cultura e la consapevolezza ambientale dello spazio urbano che li circonda.

Infine le Greenaction. Riprendendo un’iniziativa già realizzata nella passata edizione, Paratissima propone agli artisti, allo staff e al pubblico una policy da seguire nell’intero processo di creazione, esposizione e fruizione delle opere. Un progetto speciale realizzato da Giusti Eventi, in collaborazione con Gam Edit, B+ Green e BeLCA Studio, che si riassume in una serie di suggerimenti in linea con le azioni di tutela ambientale adottate all’organizzazione:

  • Produzione sostenibile di materiale promozionale. Stampare, ritagliare, produrre materiale promozionale in quantità utili e tenendo conto dell’impiego effettivo. Valutare l’uso di materiali cartacei derivanti dai processi di riciclo o riuso.
  • Limitazione dell’impatto ambientale dovuto agli spostamenti. Valutare la logistica degli spostamenti delle persone e dei materiali, con l’obiettivo di promuovere un uso razionale e davvero utile dei mezzi di trasporto pubblico o privato.
  • Utilizzo di materiali che rispettino standard moderni di risparmio energetico e utilizzo consapevole delle risorse. Dai pannelli espositivi in legno, alle lampadine a basso consumo, dai led ai nuovi materiali da imballaggio riutilizzabili o compostabili, dai tessuti che possono sostituire le materie plastiche ai colori derivanti da pigmenti naturali. Una serie di accorgimenti che possono incidere significativamente sull’impatto ambientale di una manifestazione.
  • Gestione dei rifiuti e dei materiali di scarto. Considerare sempre quello che implica la gestione post evento, post installazione, post performance dei materiali, al fine di ridurre gli sprechi e implementare la differenziazione dei rifiuti. 
Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende