Home » Comunicati Stampa »Eventi » Arte e ambiente si incontrano a Paratissima:

Arte e ambiente si incontrano a Paratissima

novembre 3, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

Courtesy of Girolamo MarriPiù di 450 giovani artisti e creativi, circa 160 location espositive, 3 progetti speciali, 12 eventi paralleli, oltre 150 performance live: sono questi i numeri di PARATISSIMA, l’evento “OFF” della più nota Artissima,  in programma dal 3 al 7 novembre nelle strade, nelle piazze, nelle botteghe degli artigiani, nei negozi, negli studi professionali e nei locali storici del quartiere San Salvario di Torino.

La sesta edizione di Paratissima, mostra-happening di arte contemporanea, è dedicata alle analogie fra la cucina, l’ambiente “laboratorio” della casa, e il quartiere multietnico di San Salvario. Come la cucina è uno spazio di nuovi piaceri nonché il luogo di conservazione e preparazione del cibo, così San Salvario è il luogo di insediamento di attività creative ed artigianali e cornice ideale per i talenti emergenti.

E se la cucina è il fil rouge di allestimenti e performance live, il frigorifero è il comune denominatore di due iniziative collaterali: l’esposizione dei frigoriferi d’artista di FRESH ART e la “social mostra” delle foto finaliste del concorso ME NE FRIGO. In corso Marconi troveranno spazio anche i giovani talenti russi (Evgeniy Dedov, Maxim Svischev, Ilia Goryachev) del centro culturale Loft Project Etagi, pioniere del loft design e uno dei più grandi spazi espositivi di San Pietroburgo; gli svizzeri Daniel Glaser e Magdalena Kunz; il gruppo The Bounty killART; i nove artisti italiani riuniti nella mostra “The white cellar”; la collettiva singolare (a cura di Alessandro Carrer e Bruno Barsanti) di Girolamo Marri e, infine, la collettiva formata da sei artisti libanesi. Le diverse nazioni presenti a Paratissima daranno vita a Paratissima International, progetto nato nel contesto di Y-our Time – TORINO 2010 European Youth Capital, per far incontrare e conoscere tra loro gli artisti italiani e stranieri.

Ma veniamo alle iniziative legate all’ambiente. Green Corner approfondisce il tema della cucina, ricostruendo, in via Nizza, un ambiente reale di cucina/set fotografico dove i visitatori potranno intrattenersi con il fotografo Stefano Druetta lavorando insieme in una “shooting session”, i cui scatti andranno a formare una mostra dedicata alla cucina e saranno caricati sul web giorno dopo giorno. L’allestimento sarà realizzato esclusivamente con prodotti attenti all’ecosostenibilità, messi a disposizione da aziende sensibili al tema. Gli elettrodomestici ad elevata efficienza energetica di Hoover, main partner dell’iniziativa, arrederanno lo spazio cucina. L’ambiente sarà scaldato dalle soluzioni di eco-riscaldamento elettrico di Farho e la cucina/set verrà realizzata da Il Quadrangolo con materiali eco-compatibili, tra cui i vasi per le piante di Totalpackaging (alternativa a quelli in materiale plastico), che curerà inoltre la parte educational dell’evento.

A Paratissima sarà presentata un’anteprima del progetto “TO Dream Green!”, vincitore del bando “Gioventù Esplosiva”, realizzato dalla Città di Torino nell’ambito di Torino 2010 European Youth Capital, e finanziato dal Ministero della Gioventù. “TO Dream Green” utilizzerà il metodo del “Reverse Graffiti” – graffiti al contrario, con le aree del disegno illustrate sul manto stradale e pulite tramite un forte getto d’acqua, anziché colorate artificialmente – per comunicare l’importanza della sostenibilità ambientale e stimolare gli spettatori della performance ad approfondire la cultura e la consapevolezza ambientale dello spazio urbano che li circonda.

Infine le Greenaction. Riprendendo un’iniziativa già realizzata nella passata edizione, Paratissima propone agli artisti, allo staff e al pubblico una policy da seguire nell’intero processo di creazione, esposizione e fruizione delle opere. Un progetto speciale realizzato da Giusti Eventi, in collaborazione con Gam Edit, B+ Green e BeLCA Studio, che si riassume in una serie di suggerimenti in linea con le azioni di tutela ambientale adottate all’organizzazione:

  • Produzione sostenibile di materiale promozionale. Stampare, ritagliare, produrre materiale promozionale in quantità utili e tenendo conto dell’impiego effettivo. Valutare l’uso di materiali cartacei derivanti dai processi di riciclo o riuso.
  • Limitazione dell’impatto ambientale dovuto agli spostamenti. Valutare la logistica degli spostamenti delle persone e dei materiali, con l’obiettivo di promuovere un uso razionale e davvero utile dei mezzi di trasporto pubblico o privato.
  • Utilizzo di materiali che rispettino standard moderni di risparmio energetico e utilizzo consapevole delle risorse. Dai pannelli espositivi in legno, alle lampadine a basso consumo, dai led ai nuovi materiali da imballaggio riutilizzabili o compostabili, dai tessuti che possono sostituire le materie plastiche ai colori derivanti da pigmenti naturali. Una serie di accorgimenti che possono incidere significativamente sull’impatto ambientale di una manifestazione.
  • Gestione dei rifiuti e dei materiali di scarto. Considerare sempre quello che implica la gestione post evento, post installazione, post performance dei materiali, al fine di ridurre gli sprechi e implementare la differenziazione dei rifiuti. 
Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende