Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Servizi » Aumentano i rischi ambientali per le aziende e Allianz potenzia team e polizze di Responsabilità Civile Ambientale:

Aumentano i rischi ambientali per le aziende e Allianz potenzia team e polizze di Responsabilità Civile Ambientale

settembre 8, 2016 Comunicati Stampa, Prodotti, Servizi

Prosegue l’aumento dei rischi ambientali per le aziende in tutto il mondo, e per questo motivo Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS), società del Gruppo Allianz esperta di rischi aziendali, ha annunciato l’ampliamento del proprio team mondiale di Responsabilità Civile Ambientale (EIL) con nuove assunzioni senior nelle aree del Mediterraneo e del Nord America.

Gli indennizzi ambientali rappresentano un enorme rischio finanziario e reputazionale per le aziende, e continueremo ad investire sugli elementi migliori per servire al meglio i nostri clienti” ha dichiarato Arthur Lu, head del global EIL per AGCS. “AGCS è impegnato a pieno nella crescita di questo settore, come dimostrato dalla creazione di un team di esperti e dall’ampliamento dell’offerta dei prodotti”.

Allianz fornisce assicurazioni EIL da oltre un ventennio in Europa, e nel 2014 è riuscita a raggiungere il resto del mondo, inclusi i mercati di Nord America, Asia ed Africa sub-sahariana.

“La forza di AGCS nel mercato Liability ci permette di aiutare i clienti ad affrontare alcuni dei rischi più complessi,” dichiara Michael Hohmann, Global Head della linea Liability. “I migliori talenti del settore che si sono uniti al nostro team multinazionale ci aiuteranno a cogliere le opportunità di crescita mondiale nel segmento EIL”.

Dámaso Alvarez Peña diventa Responsabile dell’area Responsabilità Civile Ambientale per l’area del Mediterraneo, a Madrid. Alvarez arriva ad AGCS da Chubb, dove ricopriva il ruolo di Regional Environmental Risk Manager per l’Iberia e l’Europa dell’Est. In precedenza, Alvarez ha lavorato nel settore privato, in particolare nei campi di business development e in quello ambientale.

In Nord America, Ken Baker diviene esperto indennizzi, a New York. Baker porta con sé quasi un decennio di esperienza tecnica negli indennizzi maturata in AIG, e prima ancora faceva parte della Excess Casualty Global Broking Unit per Marsh USA. Inoltre, Nicole Baker e Steve Tagert assumono il ruolo di executive underwriter, Baker con base a Houston, e Tagert a Philadelphia. Tagert ha un’esperienza di oltre 18 anni nel campo delle assicurazioni, e prima di entrare nel team AGCS ha assunto ruoli senior di underwriting, oltre che di management generale e di product line in AIG e XL Catlin. Baker apporta inoltre quasi un decennio di esperienza assicurativa in ambito EIL anche da AIG, e prima di iniziare la carriera assicurativa ha ricoperto ruoli senior in Allied Waste e in Waste Management.

A seguito di graduali modifiche legislative, applicazioni di normative e un aumento della globalizzazione aziendale, l’esigenza di assicurazioni ambientali commerciali è aumentata, in particolare nei mercati americani ed europei.

Multe e sanzioni sono le modalità attraverso cui le autorità regolatorie locali stanno cercando di mantenere o migliorare gli standard locali, cercando di aumentarne al contempo la consapevolezza“, spiega Lu. Il rischio ambientale e le modifiche alle normative non si fermano alle frontiere, e sempre più aziende multinazionali devono affrontare nuove difficoltà quando si espandono all’estero.  Aree emergenti quali l’Europa dell’Est, l’Asia, l’America del Sud, il Medio Oriente e l’Africa hanno assistito ad una tendenza all’aumento nelle richieste di questo tipo di copertura, specie in quei Paesi in cui è obbligatoria.

“Abbiamo decisamente assistito ad un aumento nella richiesta di copertura globale”, ha dichiarato Lu. “Soprattutto nei mercati maturi nei quali i risk manager vogliono acquistare polizze mondiali, incluse quelle locali nei Paesi non ammessi”.

Per rispondere a questa domanda AGCS offre alle compagnie multinazionali dei programmi indipendenti e globali contro il rischio inquinamento. Questi programmi comprendono un approccio coerente alle polizze locali e generali, offrendo un’ampia copertura assicurativa che va dall’inquinamento improvviso e graduale, ai costi di bonifica “first” e “third party” rischi relativi a edifici di proprietà e fuori sede, trasporti, e interruzioni delle attività di “first party“.

AGCS garantisce soluzioni EIL per operazioni nei siti fissi e responsabilità dell’inquinamento degli appaltatori nelle aree aziendali, con limiti fino a €50.000.000. I settori chiave comprendono produzione, costruzioni, energia e immobiliare.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende