Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » Beiersdorf traccia la roadmap al 2020 per la sostenibilità ambientale:

Beiersdorf traccia la roadmap al 2020 per la sostenibilità ambientale

aprile 16, 2013 Aziende, Comunicati Stampa, Pratiche

Beiersdorf, uno dei principali produttori mondiali nel settore del personal & beauty care attraverso brand globali come NIVEA, Eucerin, Labello e Hansaplast, ha presentato gli obiettivi di responsabilità in ambito economico, sociale e ambientale nelle strategie e nelle scelte di tutti i giorni e ha tracciato una roadmap per” garantire, allo stesso tempo, la sostenibilità economica del Gruppo nel lungo periodo e la stessa qualità dei prodotti di oggi ai consumatori di domani”.

Entro il 2020 il gruppo si è impegnato a raggiungere traguardi concreti e risultati misurabili: arrivare a generare il 50% dei prodotti venduti con un impatto ambientale significativamente ridotto; abbattere del 30% l’emissione di anidride carbonica per prodotto venduto; promuovere il miglioramento delle condizioni di vita di mezzo milione di bambini attraverso l’accesso all’istruzione.

Collateralmente alla roadmap 2020, Beiersdorf si è già mosso su vari fronti per ridurre il consumo di risorse e l’impatto ambientale dei prodotti, tra cui la riduzione nella produzione di rifiuti da packaging attraverso la diffusione delle ricariche, l’impiego di materiali riciclabili su quasi il 100% dei prodotti e l’adozione, nel 2011, di nuovi packaging più leggeri che consentono risparmi fino al 55,7% sul peso dell’imballo.

Nella filiale italiana, che occupa circa 200 dipendenti, Beiersdorf  promuove iniziative locali orientate in primo luogo alla sostenibilità sociale (come visite per la prevenzione oncologica), ponendo attenzione anche a una sempre maggiore sostenibilità ambientale. Beiersdorf Italia, infatti, ha aderito di recente al progetto “Companies for eMilan” sulla mobilità sostenibile che coinvolge un network di aziende virtuose interessate a diffondere la mobilità elettrica, con una riduzione delle emissioni di CO2 e dell’inquinamento acustico. La filiale ha un’auto elettrica e ha già installato la stazione di ricarica all’interno del piazzale aziendale. Dallo scorso ottobre,infine, ha collocato nella sua sede di Milano un impianto fotovoltaico con una capacità di 65.000 kWh l’anno. L’impianto farà risparmiare ogni anno 35.000 Kg di CO2 e la valutazione dell’impatto ecologico è espressa in 4665 alberi piantati. Inoltre, ogni dipendente potrà vedere ogni giorno quanta energia è prodotta con questo sistema, collegandosi alla intranet aziendale.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

gennaio 22, 2018

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

Il dibattito sull’obbligo dei sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura sfusa nei supermercati e nei negozi, scattato il 1° gennaio 2018, non si placa e cresce la confusione tra i consumatori. Per questo il laboratorio Food-Packaging-Materials di CSI, società del Gruppo IMQ, è voluto intervenire per fornire alcune informazioni tecniche, che spiegano, ad [...]

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende