Home » Comunicati Stampa »Eventi »Internazionali »Nazionali »Politiche » Biocarburanti, a che punto siamo? Tra “green diesel” e oli da microalghe, l’esito del convegno di Verbania:

Biocarburanti, a che punto siamo? Tra “green diesel” e oli da microalghe, l’esito del convegno di Verbania

Venerdì 27 gennaio si è tenuto, presso il Teatro “Il Maggiore” a Verbania, in Piemonte, il convegno dal titolo “I biocarburanti per i trasporti di domani”. L’incontro è stata l’occasione per fare il punto sulla situazione dei biocarburanti in Italia, partendo dalla necessità nei prossimi anni di ridurre le emissioni di gas a effetto serra nell’atmosfera che stanno contribuendo pericolosamente ai cambiamenti climatici in corso. Il settore dei trasporti infatti, a differenza di quello per la produzione di energia elettrica, vede una predominanza dell’uso dei combustibili fossili, responsabili delle emissioni di CO2 in atmosfera. Come infatti evidenziato da Sebastiano Serra, del Ministero dell’Ambiente, mentre per la produzione elettrica siamo ben oltre gli obiettivi che il Paese si è posto al 2020, avendo ormai oltre il 35% di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, per i trasporti siamo ancora al 4.5% contro un obiettivo del 10% di combustibile rinnovabile sul mercato al 2020. La strada è quindi ancora lunga e nei prossimi anni si dovranno concentrare gli sforzi in questo settore.

Dopo il saluto e l’introduzione del Sindaco di Verbania Silvia Marchionini, si sono susseguiti una serie di interventi da parte di aziende che hanno illustrato cosa già si sta facendo per ridurre le emissioni nel settore trasporti e quali sono le prospettive per un prossimo futuro. Giovanni Biscardi di ENI ha raccontato il procedimento per la produzione di Green Diesel – un biodiesel ricavato da oli vegetali – che avviene nella bioraffineria di Venezia, la prima in Europa per questo genere di produzioni. Marco Golinelli di Wartsila Italia ha fatto il punto sull’utilizzo del biogas per i trasporti che si sta diffondendo sempre di più, in particolare nel settore navale. Biogas che viene prodotto a partire dallo smaltimento della frazione organica dei rifiuti e che quindi, oltre alla sua funzione energetica, può avere come obiettivo quello di chiudere il ciclo di quella parte dei rifiuti più difficilmente trattabile perché putrescibile.

E proprio partendo dai rifiuti, Roberto Tomatis di VCO Trasporti ha illustrato la ricerca, già presentata nel 2013, che si è svolta nel Verbano Cusio Ossola sulla produzione di bio-olio partendo dalla Forsu. Questa ricerca, ha sottolineato il Presidente di VCO Trasporti, necessiterebbe oggi di un ulteriore studio di fattibilità su scala industriale per vedere confermati gli ottimi risultati sperimentali del 2012.

Ha chiuso la prima parte del dibattito Daniele Bianchi, dell’Istituto di ricerca dell’ENI di Novara, che ha proposto una panoramica delle tecnologie d’avanguardia per la produzione di biocarburanti – i cosiddetti biocarburanti advanced –, che utilizzano fonti alternative quali gli oli microbici da biomasse lignocellulosiche, gli oli da microalghe o il bio-olio prodotto da rifiuti. Queste tecnologie, oggi ancora nella fase di studio in laboratorio, saranno in grado nei prossimi anni di sostituire gli oli di origine vegetale che troppo spesso mettono in competizione le colture energetiche con quelle alimentari.

Per avere un quadro più approfondito del tema dei rifiuti, più volte al centro delle relazioni dei relatori, Roberto Gentina, Presidente del COUB, ha evidenziato come nella provincia del Verbano Cusio Ossola  la raccolta differenziata sia al 64%, un livello molto alto. Tra le diverse frazioni raccolte, quella organica è la più importante in termini quantitativi contribuendo per più del 25% sul totale.

Alberto Gagliardi di ConserVCO ha evidenziato come il costo della raccolta, del trasporto e dello smaltimento della Forsu sia oggi molto elevato – oltre 1,5 milioni di euro – e come un impianto che possa valorizzare questa importante fonte energetica potrebbe nel contempo ridurre i costi a carico dei cittadini.

Hanno chiuso il convegno gli interventi del Vice-Presidente della Regione Piemonte Aldo Reschigna e dell’On. Enrico Borghi. Reschigna ha tenuto a precisare come sia stato importante non solamente discutere del problema ma presentare alcune progettualità in grado potenzialmente di dare delle risposte che possano avere importanti ricadute sul territorio. La Regione, ha proseguito Reschigna, apprezza e sostiene il progetto avviato nel 2012 da VCO Trasporti, e auspica che presto si possa avviare il lavoro per capire se i dati iniziali ottenuti nel 2012 possano concretizzarsi in un progetto fattivo per il territorio. L’On. Borghi nel concludere l’incontro ha spiegato invece che la Commissione Ambiente della Camera dei Deputati sta lavorando, in queste settimane, proprio sul Decreto legislativo sulle qualità dei carburanti e come i biocarburanti siano uno dei temi fondamentali nell’agenda sostenibile del Paese.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende