Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche » Biocarburanti: dalle aree marginali il 3% del fabbisogno energetico nazionale:

Biocarburanti: dalle aree marginali il 3% del fabbisogno energetico nazionale

Cave e miniere a cielo aperto esaurite, discariche e aree industriali dismesse: lo sfruttamento delle aree marginali per le coltivazioni bioenergetiche è una soluzione concreta allo studio in Europa e in Italia. Nel nostro paese, la coltivazione di colture bioenergetiche in queste zone potrebbe far fronte a più del 3% del fabbisogno energetico nazionale.

Una soluzione che consentirebbe di riqualificare e ridare funzionalità, e quindi opportunità di sviluppo, ad aree abbandonate e degradate, nonché di dare nuovo slancio alla industria italiana della produzione di bioenergia senza entrare in conflitto con le produzioni agroalimentari. Il dato è riportato nel nuovo numero di Materia Rinnovabile, bimestrale edito da Edizioni Ambiente, primo magazine interamente dedicato alla bioeconomia e all’economia circolare.

Per ridurre l’entità del consumo di suolo e gli impatti a esso collegati e non sottrarre terreno alle coltivazioni per usi alimentari, una possibilità per le colture bioenergetiche è quella di utilizzare i terreni marginali. Si tratta di aree che per le loro caratteristiche climatiche, pedologiche o colturali sono inadatte all’uso agricolo tradizionale (coltivazione, uso forestale e pascolo). Esempi ne sono le cave e le miniere a cielo aperto esaurite o dismesse, le discariche chiuse o abbandonate, le aree industriali dismesse, le aree degradate e inquinate. Esistono varietà vegetali in grado di crescere anche in terreni contaminati da metalli pesanti: sono piante che possono essere utilizzate come biomasse per la produzione di energia.

Un’altra interessante prospettiva deriva dall’utilizzo di piante a semina autunnale capaci di svilupparsi in condizioni di scarso apporto idrico. Questo diminuirebbe drasticamente la quantità di acqua utilizzata nel processo di “valorizzazione energetica” (oggi per produrre un litro di biodiesel servono complessivamente 4.000 litri di acqua)

In Italia la superficie totale disponibile per le colture bioenergetiche è pari a quasi 2 milioni di ettari: di questi circa 200.000 sono aree pubbliche incolte di cui spesso le amministrazioni pubbliche non sanno cosa fare e che in questa logica rappresentano una risorsa preziosa.  Nella produzione di biodiesel l’Italia è quarta in Europa, dopo Germania, Francia e Spagna con una capacità produttiva di oltre 2 milioni di litri all’anno (dato 2011). Ma il potenziale dell’industria è largamente inutilizzato tanto che, a fronte di una produzione interna stabile, la crescente domanda del mercato è soddisfatta con un aumento delle importazioni.

Lo sfruttamento delle aree marginali potrebbe dare un contributo significativo allo sfruttamento ottimale del potenziale produttivo italiano, al pari di un’azione decisiva per aumentare la raccolta delle biomasse residuali. Ovvero, per recuperare quegli scarti diffusi, disponibili nel settore agricolo (potature), forestale (residui forestali) e dell’agroindustria (gusci e sanse) che spesso rimangono inutilizzati o distrutti impropriamente.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende