Home » Comunicati Stampa »Progetti » Dal 6° Forum Barilla esce la versione finale del “Protocollo di Milano”:

Dal 6° Forum Barilla esce la versione finale del “Protocollo di Milano”

dicembre 8, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

Si è chiuso in questi giorni a Milano il 6° International Forum on Food and Nutrition. I numeri, meglio delle parole, illustrano i tre grandi paradossi di questi tempi: sono in aumento i bambini obesi rispetto ai bambini denutriti; solo il 50% della produzione agricola è destinata alla produzione del cibo per gli uomini, il rimanente 50% è usato per nutrire animali e produrre biocarburante; il cibo sprecato è sufficiente per nutrire le oltre 805 milioni di persone affamate su scala mondiale.

Il “Protocollo di Milano”, promosso da Fondazione BCFN, fissa sulla carta impegni concreti per bilanciare queste cifre in vista dell’appuntamento con Expo 2015.

“Con questa edizione, l’iter che ha accompagnato nel 2013 la stesura del Protocollo di Milano giunge a conclusione con la presentazione della versione finale del documento che viene consegnato alle istituzioni italiane e internazionali con l’obiettivo di promuovere il dibattito sui tavoli politici durante i prossimi mesi” – afferma Guido Barilla, Presidente della Fondazione BCFN – “Non dobbiamo perdere l’occasione per affrontare in modo serio questioni che sono fondamentali per il nostro futuro. I sei mesi di Expo 2015 devono lasciare un’eredità più profonda e duratura di una pur splendida vetrina con le migliori eccellenze alimentari”.

Esperti provenienti da tutto il mondo hanno discusso durante 6 tavole rotonde più un approfondimento, dedicato a “Milano capitale mondiale dell’alimentazione” in quanto sede dell’Esposizione Universale dedicata a “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” nel 2015. Le decisioni da prendere con urgenza riguardano i temi della piaga tragicamente attuale della denutrizione ancora diffusa in troppe aree della terra, dell’aumento dell’obesità, di sistemi che promuovono l’agricoltura sostenibile e di come porre fine allo spreco del cibo. Al centro del dibattito, la dignità dell’uomo, i risultati delle più recenti ricerche relative agli impatti economici – ma non solo – sulla società causati dallo spreco del cibo e dalla malnutrizione, ed esempi virtuosi di forme di agricoltura sostenibile e possibile, discussi da Ertharin Cousin, Executive Director World Food Programme, Adam Drewnowski, Professore di Epidemiologia presso l’Università di Washington, Jonathan Bloom, giornalista e attivista Americano, Philip Lymbery, CEO, Compassion in World Farming, Mark Little, a capo di Food Waste Reduction, Tesco, Johan Rockström, Executive Director presso il Centro Resilienza di Stoccolma, Ann Tutwiler, Direttore Generale di Bioversity International, Franco Sassi, OECD, Health Division, Directorate for Employment, Labour and Social Affairs, insieme al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia e a Livia Pomodoro, Presidente del Tribunale di Milano – che attraverso la realizzazione di una Food Policy e la costituzione del Milan Center for Food Law and Policy lanciano Milano quale luogo d’elezione per la conoscenza e l’elaborazione su legislazione e politiche alimentari mondiali, una legacy destinata a durare dopo Expo 2015.

Alla conclusione del Forum, il Protocollo di Milano è passato in consegna a chi potrà portarlo avanti nelle giuste sedi istituzionali, in particolare a Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con delega ad Expo 2015, Giancarlo Caratti, Vice commissario generale per la partecipazione dell’Unione Europea a Expo 2015 e Paolo De Castro, coordinatore del gruppo S&D alla Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento Europeo e relatore permanente per Expo 2015 della stessa Commissione.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende