Home » Comunicati Stampa »Progetti » Clean technology: dall’acceleratore INCENSe 6 milioni di euro per 42 PMI innovative:

Clean technology: dall’acceleratore INCENSe 6 milioni di euro per 42 PMI innovative

gennaio 13, 2015 Comunicati Stampa, Progetti

Promuovere l’innovazione e l’occupazione nel settore energetico sviluppando prodotti e servizi ecosostenibili ad alta tecnologia, sfruttando le potenzialità dell’ICT. È l’obiettivo del consorzio INCENSeINternet Cleantech ENablers Spark, un incubatore d’impresa realizzato da un consorzio coordinato dal gruppo Enel e cofinanziato dall’Unione Europea.

INCENSe, presentato nei mesi scorsi a Monaco di Baviera alla European Conference on the Future Internet, è l’unico acceleratore dedicato alle clean technology tra i 16 sostenuti da Bruxelles attraverso il FIWARE Accelerator Programme. Si tratta di un programma che lega lo sviluppo di innovazioni in diversi settori (tra cui smart city, salute, agricoltura, logistica), all’utilizzo di una piattaforma internet open source, per realizzare applicazioni e integrarle in un sistema che ne permetta l’interoperabilità.

Fanno parte del consorzio, Endesa, controllata spagnola di Enel, Accelerace, incubatore scandinavo di start-up energetiche, e FundingBox Accelerator, la prima e più importante piattaforma pubblica per start-up e ricercatori.

INCENSe mette a disposizione 6 milioni di euro per un massimo di 42 PMI europee impegnate nello sviluppo di innovazioni relative a efficienza energetica, domotica, energie rinnovabili, smart grid, accumulo, automazione, e-mobility, sicurezza informatica e digitalizzazione.

Due i bandi previsti. Il primo, che si chiuderà il 15 gennaio, selezionerà 14 start-up vincitrici. Queste riceveranno un contributo di 150.000 euro (non rimborsabile e senza vincoli di partecipazione nel capitale sociale) e potranno contare sul supporto dei partner del consorzio per accedere a training e workshop su finanziamenti europei e a progetti specifici in Spagna (Smart City e Zem2All a Malaga), Danimarca (Next Step City Living Lab in Esbjerg) e Italia.

Le start-up vincitrici saranno inoltre messe in contatto con investitori specializzati e avranno una corsia preferenziale alla selezione della prossima edizione di Enel Lab l’incubatore d’impresa di Enel, e al Next Step Challenge, di Accelerace. Il secondo bando si aprirà invece a giugno 2015.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende