Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche » Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”:

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale.

Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del carbonio prodotto dall’uomo. I “polmoni della Terra” però sono in pericolo: l’ultimo rapporto “Forest Resource Assessment della FAO svela che ogni anno si perdono 13 milioni di ettari di foreste naturali a causa della deforestazione indiscriminata. L’organizzazione stima che, dall’inizio del ventesimo secolo, ci sia stata una perdita di oltre il 50% dell’estensione originale delle foreste pluviali.

In Italia, per supportare le aziende nel rispetto del “Regolamento Legno Europeo”, c’è ConLegno – il Consorzio Servizi Legno Sughero – che offre la possibilità, attraverso network informativi, di conoscere la “Legislazione applicabile” dei diversi Paesi da cui si intende importare in modo da poter “valutare il rischio” coerentemente con i principi di legalità del Paese terzo. Per la salvaguardia ambientale  il Consorzio è inoltre in prima linea grazie ai marchi FITOK, che certifica procedure e trattamenti fitosanitari conformi al Regolamento ISPM n. 15, ed EPAL, che veicola il sistema di interscambio di pallet riutilizzabili e sostenibili più diffuso al mondo.

La produzione di legname di provenienza illegale è un problema globale che ha importati ripercussioni in ogni ambito della vita quotidiana – spiega Fausto Iaccheri, Presidente di ConLegno – dall’economia, con la svalutazione del legname, all’ambiente, con importanti conseguenze sui cambiamenti climatici e la biodiversità. Anche la società non ne esce indenne a causa dei continui conflitti armati e dell’impoverimento delle popolazioni indigene locali. Poter affermare oggi che 209 aziende si avvalgono dei servizi LegnOk, registrando una crescita costante negli ultimi anni, è sicuramente motivo di grande orgoglio e un passo importante verso la legalità dell’origine del legno. Lo dimostrano le attività di controllo della documentazione relativa ad un totale di 170 diverse filiere, solo nell’ultimo anno, provenienti da 27 Paesi differenti”.

Un lavoro fondamentale per scoraggiare il commercio di legno illegale, che ogni anno produce un giro d’affari da capogiro: secondo i dati del WWF si registra una perdita di valore economico per l’industria e i proprietari forestali stimata in circa 10 miliardi di euro per anno dovuti alla deforestazione illegale. Un traffico reso più ampio dal valore economico del legno illegale, che viene venduto ad un prezzo che oscilla tra il 7% e il 16% in meno rispetto a quello legale, in quanto non prevede costi di rimboschimento, tasse o eventuali altre imposte. I numeri parlano chiaro. Solo tra il 2000 ed il 2010 ben 5,2 milioni di ettari di foresta sono andati perduti. Le aree più a rischio sono il Sudamerica con 4,3 milioni di ettari di foreste persi ogni anno, l’Africa, che ne ha persi circa 4 milioni di ettari, e l’Asia con quasi 2,5 milioni di ettari.

L’Italia dipende dall’estero per oltre l’80% del fabbisogno nazionale di legname, esponendosi facilmente al rischio di immettere nel nostro Paese materiale di provenienza illegale – prosegue Iaccheri – Grazie all’attività intrapresa dal Consorzio, Conlegno ha avviato, a livello nazionale ed internazionale, un’azione coordinata di servizi finalizzati allo sviluppo di una cultura dell’utilizzo del legno, atti a favorire un sempre più ampio e corretto uso di questa tipologia costruttiva e garantire la conformità agli standard internazionali per la protezione del patrimonio forestale”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende