Home » Comunicati Stampa »Progetti » “Conoscere Milano”: itinerari alla scoperta del teleriscaldamento in città:

“Conoscere Milano”: itinerari alla scoperta del teleriscaldamento in città

ottobre 2, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

A Milano è in atto una rivoluzione silenziosa: le caldaie di alcuni quartieri scompaiono per essere sostituite da un semplice scambiatore termico. Si chiama teleriscaldamento, è un sistema che diminuisce drasticamente il consumo di gas e gasolio usando il calore “estratto” da un impianto geotermico e recuperando quello derivante dalla combustione dei rifiuti indifferenziati. Già attivo in alcuni quartieri periferici e di nuova costruzione, il teleriscaldamento sta progressivamente raggiungendo il centro di Milano, trasformando la città.

Proprio questa trasformazione silente ha suggerito ad AIM, Associazione Interessi Metropolitani e Urban Center un nuovo ciclo di itinerari all’interno dell’iniziativa “Conoscere Milano” per scoprire i luoghi dell’energia, da cui partono le nuove reti dei servizi, e i quartieri e i progetti architettonici più significativi serviti dal teleriscaldamento.

Due itinerari in pullman, sabato 4, 11 e 18 ottobre, gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza, faranno tappa agli impianti di produzione dell’energia e ai quartieri milanesi serviti dal teleriscaldamento. Si scopre così la rete innovativa che migliora la qualità dell’ambiente e dell’abitare, collega i quartieri dell’edilizia sociale ai nuovi poli dei servizi e del terziario e si mostra una nuova visione di Milano, sempre meno città e sempre più area metropolitana per continuità di territori, servizi e obiettivi.

Il teleriscaldamento, infatti, consiste nella distribuzione di acqua calda attraverso una rete che, partendo da una centrale di produzione, raggiunge le abitazioni, dove viene impiegata per il riscaldamento degli ambienti. Tale rete è costituita da una doppia tubazione per la distribuzione del calore agli utenti e il ritorno dell’acqua raffreddata alla centrale.  L’acqua surriscaldata, con temperature che variano da 90 a oltre 100 gradi,  è poi distribuita utilizzando una rete sottostradale termicamente isolata che raggiunge le singole abitazioni. La rete di teleriscaldamento si sta espandendo verso il centro di Milano; già da quest’anno, dopo il Palazzo di Giustizia, saranno allacciati nuovi edifici privati e pubblici.

L’itinerario 1 verso Ovest parte da Cadorna verso City Life, ex Fiera Milano, trasformata dal progetto delle archistar Daniel Libeskind, Zaha Hadid e Arata Isozaki, ad oggi  il primo grande quartiere di Milano a emissioni zero; avanza verso il Complesso del Monte Amiata, conosciuto anche come Gallaratese, modello residenziale periferico progettato da Carlo Aymonino e Aldo Rossi che riprende gli spazi tipici della città storica, studiato in tutto il mondo; prosegue per  Via Gallarate, intervento di housing sociale di Massimo Basile e Floriana Marotta vincitori del Concorso “Abitare a Milano” e termina a Cascina Merlata il grande esempio di progettazione urbanistica integrata e sostenibile che ospiteranno la prossima esposizione mondiale del 2015. All’interno dello stesso itinerario l’impianto di termovalorizzazione di Silla 2, premiato da Triennale Milano con la Medaglia d’Oro per l’architettura Italiana.

L’itinerario 2 verso Est parte da Cadorna verso il Quartiere Sant’Ambrogio su progetto dell’architetto Arrigo Arrighetti realizzato tra il 1964 e il 1972, di proprietà dell’Aler che rappresenta un esempio di espansione edilizia e qualità dell’abitare; prosegue verso la Bicocca il più importante e vasto progetto italiano di trasformazione urbanistica di un’area industriale, ex fabbriche Pirelli, oggi polo culturale e tecnologico; si dirige verso La Galleria Campari, storico sito produttivo trasformato in un ambiente espositivo dinamico, interattivo e multimediale. L’itinerario fa tappa inoltre alla centrale di cogenerazione per il teleriscaldamento di Canavese riconosciuta a livello internazionale per gli altri standard di sostenibilità ambientale.

Gli itinerari di “Conoscere Milano” sono una proposta di AIM e Urban Center per scoprire i cambiamenti che stanno interessando la città di Milano lanciandola verso una dimensione metropolitana. “Conoscere Milano” ha accompagnato con le edizioni precedenti e dal 2002 più di 25.000 persone alla scoperta dei nuovi quartieri, dei grandi parchi, dei luoghi della produzione e del lavoro, e delle eccellenze architettoniche.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende