Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche »Pratiche »Pubblica Amministrazione » Creare Paesaggi: la biennale di Torino parla di parchi urbani:

Creare Paesaggi: la biennale di Torino parla di parchi urbani

Si terrà da giovedì 13 a domenica 16 ottobre l’VIII edizione di Creare Paesaggi, la rassegna biennale internazionale promossa dalla Fondazione per l’Architettura di Torino insieme a Regione Piemonte e Riserva MaB UNESCO CollinaPo per stimolare la diffusione di una “cultura del paesaggio” e far riflettere, attraverso due giornate di convegni internazionali e quattro itinerari, sul tema di questa edizione: i parchi urbani e metropolitani.

La Biennale si unisce infatti con PaesaggioZero, iniziativa dell’Ente di Gestione del Parco regionale del Po e Collina Torines, che propone il convegno di apertura “The Biosphere City: Case History dell’Urban Mab CollinaPo”, giovedì 13 ottobre (ore 15-18) presso il Salone d’Onore del Castello del Valentino, sede della Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino.

Il seminario, aperto a tutti e con ingresso libero sino ad esaurimento posti, vedrà, tra i relatori: l’architetto Diego Martino del Ministero dell’Ambiente, il geografo svizzero Claude Raffestin,  il docente e teorico di design sistemico Luigi Bistagnino, il Professor Marco Devecchi dell’ Osservatorio del Paesaggio del Piemonte, Barbara Biale, Assessore all’Ambiente e Attività Economiche del Comune di Sanremo,  Eugenio Gambetta, Sindaco del Comune di Orbassano, Paolo Cugini, Sindaco del Comune di Gassino, Beppe Valesio, Vice-Sindaco Comune di Brusasco, Piero Robiola, dell’Ufficio Tecnico Pianificazione territoriale del Comune di Carmagnola, il Presidente della Fondazione per l’architettura di Torino Giorgio Giani e Valter Giuliano, Presidente Ente di Gestione del Parco regionale del Po Torinese. Le conclusioni saranno invece affidate a Enzo Lavolta Vice Presidente vicario del Consiglio Comunale di Torino e al moderatore Ippolito Ostellino, Direttore del Parco regionale del Po e Collina Torinese, recentemente divenuto Riserva Mab UNESCO CollinaPo.

Tra i temi oggetto di intervento, la progettazione di un parco in base alle richieste dalla committenza o alle esigenze funzionali, il parco pubblico come strumento di rinnovamento, l’area verde pubblica come garante delle funzioni ambientali e ricreative, la pianificazione e progettazione del verde come “sistema” insieme alle infrastrutture verdi, reti verdi-blu, greenways e parchi lineari.

Il progetto del parco pubblico è infatti un essenziale strumento di rinnovamento ambientale, urbano e sociale che consente la riqualificazione di aree urbane degradate e la mitigazione di rischi ambientali. Il parco inoltre migliora la qualità della vita dei cittadini che possono usufruire di spazi aperti e di luoghi al centro di nuove progettualità culturali. All’interno delle metropoli, sempre più numerose a livello globale, risulta inoltre fondamentale garantire le funzioni ambientali e ricreative ed è importante ricordare, a questo scopo, che, a partire dall’invenzione ottocentesca di Frederick Law Olmsted del sistema di spazi verdi per Boston, la pianificazione e progettazione del verde come sistema ha guadagnato numerose esperienze e contenuti: dalle infrastrutture verdi alle reti verdi-blu, alle greenways, parchi lineari ecc.

In chiusura del convegno Ippolito Ostellino illustrerà, in anteprima, la sessione di poster dal titolo “Come nasce un’infrastruttura verde metropolitana: da Corona Verde al Piano strategico dell’area metropolitana” a cura dell’Osservatorio del Paesaggio dei Parchi del Po e collina torinese e del dipartimento DIST del Politecnico di Torino. Mentre dal 15 al 30 ottobre si svolgerà, in parallelo, il “WPA” manifestazione tra fotografia e pittura naturalistica in Moncucco To.se, con il Patrocinio Mab UNESCO CollinaPo, che comprende mostre, seminari e incontri a ingresso libero e gratuito. Un appuntamento (a tappe) dedicato agli appassionati di immagine e illustrazione, e curato dal fotografo esperto di Natura e Wildlife Fabrizio Moglia, già fondatore di NatureColors Association.

Particolarmente interessante, infine, il tour guidato del Parco Peccei e del Parco Dora di Torino, dal titolo “Dall’industria al verde” (sabato 15 ottobre ore 10.00-13.00, ritrovo alla tacca 340 su marciapiede SNOS di corso Mortara). Un itinerario per approfondire due interventi nelle “Spine” di Torino: due aree industriali dismesse trasformate in parchi urbani conservando elementi di archeologia industriale, due importanti tasselli che completano il sistema del verde urbano lungo i fiumi e gli assi delle Spine, raccontati attraverso un percorso a piedi alla scoperta di entrambi i parchi, per capirne la storia, i progetti, le esperienze di progettazione partecipata, la sostenibilità, la realizzazione e la gestione.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende