Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”:

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

Big things happen here” è il motto con cui la città americana di Dallas punta ad attrarre i turisti internazionali, compresi gli Italiani, ai quali è stato riservato anche l’hashtag #DallasValeUnViaggio. E in questo caso la grandezza degli investimenti in campo tiene sicuramente fede al claim: si parla infatti di progetti mirati ad una rivitalizzazione della città. Molti di questi, per altro, orientati a rendere Dallas una città più verde ed ecofriendly.

Il progetto più ambizioso è il Trinity River Corridor che, progettato per la riqualificazione del fiume Trinity, avrà scopi ambientali e idrogeologici – come la protezione da inondazioni e il ripristino della flora ambientale – ma anche scopi ricreativi.

Il progetto, una volta completato, si comporrà di varie aree distinte che formeranno un’unica “opera d’arte a cielo aperto”, 10 volte più grande dell’amatissimo Central Park di New York! Il Trinity River Corridor, negli obiettivi dell’amministrazione locale, è destinato, in sostanza, a diventare una nuova emozionante attrazione all’interno della città di Dallas per residenti e visitatori, interamente dedicata al relax.

Già oggi il Trinity River Audubon Center, situato a solo 10 miglia a sud del centro di Dallas, è l’ingresso per la visita della Great Trinity Forest – la più grande foresta urbana degli Stati Uniti. TRAC, diventato un modello per l’educazione ambientale, offre ad adulti e bambini una facile opportunità di riconciliarsi con la natura. Ogni anno, inoltre, 25.000 bambini delle scuole scoprono la natura e l’importanza della sua salvaguardia attraversando questa foresta in compagnia di esperti biologi.

In una città americana come Dallas non può mancare però l’aspetto del divertimento. A questo ci pensa il Trinity Forest Adventure Park, primo parco del Texas attrezzato con percorsi sospesi dove potersi lanciare da un albero all’altro attaccati alle corde o passando su traballanti ponti tibetani. 7 acri dedicati alla famiglia, situati tra la Great Trinity Forest Gateway Park e l’Horse Trails. E non possono mancare nemmeno i cavalli per i giovani “cowboy”, disponibili al River Ranch presso il Texas Horse Park: un’attività no profit, dedicata agli eventi di equitazione di grande portata a sole otto miglia dal centro di Dallas.

Dopo aver conquistato il turismo nazionale con 200 campi da golf, il più grande “art district” degli Stati Uniti - con cinque mete culturali progettate da architetti premiati con il Pritzker – e aver attratto alcuni dei migliori chef degli USA, con il 2017 Dallas punta ora ad affermarsi, anche con i turisti internazionali, come una città sempre più accogliente, sofisticata e, soprattutto, “green”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende