Home » Comunicati Stampa »Internazionali »Politiche » Dall’Europarlamento via al nuovo Fondo per la pesca: supporto alla conservazione degli stock ittici:

Dall’Europarlamento via al nuovo Fondo per la pesca: supporto alla conservazione degli stock ittici

Il Parlamento europeo ha approvato il nuovo il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP), l’ultima parte della Riforma della Politica Comune della Pesca (PCP). Il Fondo prevede un investimento di 6,5 miliardi di euro, che varrà dal 2014 al 2020.

La Riforma della PCP è stata lanciata il 22 aprile 2009. Lo scorso 30 maggio, il Parlamento europeo e il Consiglio europeo hanno raggiunto un accordo politico sul Regolamento di Base, che è stato adottato lo scorso dicembre. L’approvazione del testo finale avvenuta in questi giorni rappresenta l’adozione formale di questa storica legislazione che, se verrà  efficacemente applicata negli Stati membri, potrà mettere fine alla pesca eccessiva, una delle principali cause del declino degli stock ittici, così drammaticamente impoveriti anche a causa di anni di cattiva gestione delle politiche in questo settore. La riforma potrà contribuire a recuperare gli stock  sovra sfruttati e tramite il FEAMP fornirà maggiore supporto finanziario per una gestione responsabile della pesca.

La riforma è stata approvata grazie a un notevole coraggio politico ma ciò non assicura la fine della pesca eccessiva in Ue. Il nuovo Fondo per gli Affari Marittimi e la Pesca entrerà in vigore solo dopo l’approvazione formale da parte dei ministri della Pesca e la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Tra le misure più importanti previste dal FEAMP c’è un sostanziale aumento dei fondi per la ricerca scientifica e la raccolta dati, con l’obiettivo di recuperare le risorse ittiche e investire sulla pesca sostenibile e responsabile. Nel Mediterraneo, infatti, circa il 95% delle specie ittiche valutate è sovra sfruttato e, come ricorda anche il Rapporto “Fish Dependence Day”di nef* , in Italia lo stato di conservazione degli stock ittici e’ drammatico. Le scorte ittiche si esauriscono sempre più velocemente  e ogni anno circa il 70% del pesce che consumiamo viene di fatto importato dall’estero. Il Fondo inoltre prevede disposizioni che bloccano i contributi in caso di mancato rispetto delle norme della PCP da parte degli Stati membri. Questi ultimi saranno chiamati anche a stabilire limiti di pesca sostenibili e ad  applicare l’obbligo di sbarco eliminando sprechi e  rigetti in mare del pesce catturato ma non desiderato. “Tutte queste importanti misure che vanno verso la sostenibilità delle attività di pesca sono fondamentali: applicare  bene la Riforma della PCP in Italia e garantire controlli adeguati  è una priorità nonché un’opportunità che non possiamo più permetterci di perdere”, spiega Serena Maso, coordinatrice nazionale di OCEAN2012, coalizione di organizzazioni unite dalla volontà di cambiare la politica per la pesca in Europa, al fine di ridurre la pesca eccessiva e porre fine a pratiche di pesca distruttive.

“La responsabilità passa ora ai singoli Stati membri che sono chiamati ad applicare le direttive europee in modo preciso ed efficace e che dovranno decidere come utilizzare i fondi europei. Per il settore pesca italiano questa è una straordinaria opportunità per garantire un futuro alla pesca e ai pescatori”, continua Maso.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende