Home » Comunicati Stampa »Progetti » Delfini Guardiani: con Marevivo e la Marina i bambini si trasformano in “vedette ambientali”:

Delfini Guardiani: con Marevivo e la Marina i bambini si trasformano in “vedette ambientali”

maggio 28, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

A vele spiegate per imparare, sin da piccoli, la protezione delle nostre coste e il rispetto del mare. E’ la prima esperienza vissuta, in questi giorni, a Vulcano, dai giovanissimi studenti dell’isola, che saranno, dal prossimo settembre i protagonisti del percorso didattico di Marevivo “Delfini Guardiani”. E lo stesso progetto, che è già sbarcato o sbarcherà anche a La Maddalena, Ponza, Ventotene, Capri, Ischia, Lampedusa e Linosa, coinvolgerà fino al 30 maggio, in collaborazione con la Marina Militare, i bambini dell’Isola del Giglio.

La nave a vela Corsaro II della Marina Militare, destinata alle campagne addestrative degli allievi ufficiali dell’Accademia navale, imbarcherà circa 50 alunni ai quali sarà illustrato un programma didattico basato sulle principali manovre della navigazione a vela, sull’osservazione del mare e dei venti e sulla conoscenza delle attività di salvaguardia e difesa del mare.

Nei giorni scorsi, invece, la nave a vela Capricia della Marina Militare, ha fatto sosta nell’arcipelago eoliano e imbarcato circa 50 alunni, dagli otto ai 13 anni, della scuola di Vulcano. I ragazzi hanno visto da vicino gli strumenti e le tecniche per governare l’imbarcazione, hanno studiato la rosa dei venti, ma soprattutto hanno avuto la possibilità di accendere – attraverso la barca a vela, mezzo antico e allo stesso tempo moderno – un contatto forte ed emotivo con il mare e si sono confrontati con temi importanti come la fiducia in se stessi e il rispetto negli altri.

Ma questo è stato solo l’inizio: sotto la guida di esperti Marevivo, i futuri “Delfini Guardiani” saranno impegnati in ricognizioni in spiaggia, in attività di sea-watching, andranno a scuola dagli artigiani e dai pescatori locali, esploreranno i segreti racchiusi nelle rocce e nella flora mediterranea. A giugno, al termine del percorso didattico, dopo aver conosciuto fino in fondo il proprio territorio, questi ragazzi riceveranno il distintivo di “guardiani dell’isola”, che darà loro il diritto di presentarsi, senza accompagnatori adulti, alla Capitaneria di Porto o ai Comuni per segnalare eventuali problemi di carattere ambientale.

L’obiettivo di “Delfini Guardiani” è creare un network di giovani attivi nella salvaguardia dell’ambiente, dando loro la possibilità di individuare alcune piccole azioni da fare per la difesa della natura e migliorare la qualità del territorio.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende