Home » Comunicati Stampa »Eventi » Design sostenibile, dalle parole ai fatti, ma come?:

Design sostenibile, dalle parole ai fatti, ma come?

dicembre 10, 2009 Comunicati Stampa, Eventi

Logo Design SostenibileDesign sostenibile, due parole che si sentono e si leggono sempre più spesso sulle riviste specializzate, nei congressi e nelle fiere, persino sui media con largo pubblico. Ma cosa significano, e soprattutto come “fare” design sostenibile e per chi?

Facendo una semplice ricerca, si scopre che “design sostenibile” implica almeno tre concetti, attigui ma distinti:  compatibilità ambientale dei materiali e dei processi di produzione; utilizzo di materiale riciclato e riciclabile; basso impatto ambientale degli utilizzi previsti, per esempio bassi consumi energetici.

Il “grado zero” della sostenibilità è, per aziende e pubblico, la terza, che punta sui bassi consumi di esercizio, tanto che  è la definizione standard in settori come gli elettrodomestici bianchi e bruni e le automobili.

Oggi però si tende, anche sulla base di un trend più generale negli studi e nelle pratiche della progettazione e produzione industriale, a guardare al ciclo di vita di un prodotto, a cui sono più adatte le prime due definizioni.

Come si vede, la questione è complessa, anche per le sue ripercussioni sulla preparazione dei giovani designer. Diverse filosofie vengono infatti propugnate dalle istituzioni educative che si dedicano, nel pubblico e nel privato, alla formazione delle professionalità della progettazione, del design e della moda. Aldilà dei contenuti degli insegnamenti, anche l’approccio al cosiddetto syllabus, ossia la struttura dell’offerta formativa, è vario. Alcuni  istituiscono corsi specializzati o addirittura master; altri inseriscono materie legate alla sostenibilità (per esempio la conoscenza dei materiali riciclabili e del ciclo dei rifiuti) in ogni corso; altri inseriscono la sostenibilità come driver di ogni materia, come metodo, come si fece negli anni ’80 con il “design-to-cost”.

Vi è poi, parlando di “design sostenibile”, l’annosa questione di quanto “mercato” esso abbia, ossia quanto la definizione di “sostenibile” (qualunque accezione si voglia dare al termine) sia visto come motivante all’acquisto in modo privilegiato rispetto ad altri “driver” del comportamento del consumatore. Di solito si afferma che un consumatore è “sensibile” alla sostenibilità se è disponibile ad acquistare un prodotto anche se consta di più rispetto ad un prodotto non sostenibile. Da questo punto di vista, tutte le ricerche sembrano delineare un “paradiso della sostenibilità” già qui tra noi. Ma la realtà è diversa.

Eurobarometer, che misura periodicamente le opinioni dei cittadini europei sui temi più variegati, segnala che la percentuale di cittadini UE che afferma di avere di recente comprato un prodotto sostenibile (non specificato) è solo del 17 per cento. Uno scettico potrebbe poi far notare che se qualcuno riesce a ricordarsi di avere comprato “un” prodotto di un certo tipo, evidentemente non ne compra in continuazione… Come se ne esce ? Come si traduce l’interesse e l’indubbia creatività e ingegno profusi dai designer in successo  industriale, di mercato, l’unico che può dare un ritorno economico a chi fa della progettazione il proprio mestiere della vita ?

Un’occasione di chiarezza e “praticità”

La convinzione che conoscere e capire è la premessa necessaria per agire ha portato all’organizzazione di “Design Sostenibile Milano”, una conferenza più area espositiva concepita e realizzata da Updating per conto del Forum della NetEconomy (Camera di Commercio e Provincia di Milano). L’agenda affronta tutti i temi che abbiamo delineato finora e altri ancora, mettendo a confronto i designer e le loro esperienze con gli esperti di materiali e cicli di progettazione e produzione, i rappresentanti del mondo della formazione professionale appartenenti alla varie scuole, gli specialisti del comportamento e della psicologia del consumatore.  Un approccio nuovo che gli organizzatori sperano contribuisca a portare il dibattito, e soprattutto la pratica, del design sostenibile verso soluzioni operative e sostenibili anche sul mercato.

Design Sostenibile Milano (www.designsostenibilemilano.com), si svolgerà in Milano a Palazzo Turati (Via Meravigli 9/b) il giorno 18 dicembre 2009 a partire alle ore 9.30 per l’intera giornata. L’agenda dell’evento  è consultabile sul sito dell’evento, dove sono anche visibili i profili dei relatori e, in progress, gli oggetti presentati nell’area espositiva, arte integrante dell’evento. Sul sito è possibile anche registrarsi per la partecipazione, che è assolutamente gratuita.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende