Home » Comunicati Stampa »Eventi » Design sostenibile, dalle parole ai fatti, ma come?:

Design sostenibile, dalle parole ai fatti, ma come?

dicembre 10, 2009 Comunicati Stampa, Eventi

Logo Design SostenibileDesign sostenibile, due parole che si sentono e si leggono sempre più spesso sulle riviste specializzate, nei congressi e nelle fiere, persino sui media con largo pubblico. Ma cosa significano, e soprattutto come “fare” design sostenibile e per chi?

Facendo una semplice ricerca, si scopre che “design sostenibile” implica almeno tre concetti, attigui ma distinti:  compatibilità ambientale dei materiali e dei processi di produzione; utilizzo di materiale riciclato e riciclabile; basso impatto ambientale degli utilizzi previsti, per esempio bassi consumi energetici.

Il “grado zero” della sostenibilità è, per aziende e pubblico, la terza, che punta sui bassi consumi di esercizio, tanto che  è la definizione standard in settori come gli elettrodomestici bianchi e bruni e le automobili.

Oggi però si tende, anche sulla base di un trend più generale negli studi e nelle pratiche della progettazione e produzione industriale, a guardare al ciclo di vita di un prodotto, a cui sono più adatte le prime due definizioni.

Come si vede, la questione è complessa, anche per le sue ripercussioni sulla preparazione dei giovani designer. Diverse filosofie vengono infatti propugnate dalle istituzioni educative che si dedicano, nel pubblico e nel privato, alla formazione delle professionalità della progettazione, del design e della moda. Aldilà dei contenuti degli insegnamenti, anche l’approccio al cosiddetto syllabus, ossia la struttura dell’offerta formativa, è vario. Alcuni  istituiscono corsi specializzati o addirittura master; altri inseriscono materie legate alla sostenibilità (per esempio la conoscenza dei materiali riciclabili e del ciclo dei rifiuti) in ogni corso; altri inseriscono la sostenibilità come driver di ogni materia, come metodo, come si fece negli anni ’80 con il “design-to-cost”.

Vi è poi, parlando di “design sostenibile”, l’annosa questione di quanto “mercato” esso abbia, ossia quanto la definizione di “sostenibile” (qualunque accezione si voglia dare al termine) sia visto come motivante all’acquisto in modo privilegiato rispetto ad altri “driver” del comportamento del consumatore. Di solito si afferma che un consumatore è “sensibile” alla sostenibilità se è disponibile ad acquistare un prodotto anche se consta di più rispetto ad un prodotto non sostenibile. Da questo punto di vista, tutte le ricerche sembrano delineare un “paradiso della sostenibilità” già qui tra noi. Ma la realtà è diversa.

Eurobarometer, che misura periodicamente le opinioni dei cittadini europei sui temi più variegati, segnala che la percentuale di cittadini UE che afferma di avere di recente comprato un prodotto sostenibile (non specificato) è solo del 17 per cento. Uno scettico potrebbe poi far notare che se qualcuno riesce a ricordarsi di avere comprato “un” prodotto di un certo tipo, evidentemente non ne compra in continuazione… Come se ne esce ? Come si traduce l’interesse e l’indubbia creatività e ingegno profusi dai designer in successo  industriale, di mercato, l’unico che può dare un ritorno economico a chi fa della progettazione il proprio mestiere della vita ?

Un’occasione di chiarezza e “praticità”

La convinzione che conoscere e capire è la premessa necessaria per agire ha portato all’organizzazione di “Design Sostenibile Milano”, una conferenza più area espositiva concepita e realizzata da Updating per conto del Forum della NetEconomy (Camera di Commercio e Provincia di Milano). L’agenda affronta tutti i temi che abbiamo delineato finora e altri ancora, mettendo a confronto i designer e le loro esperienze con gli esperti di materiali e cicli di progettazione e produzione, i rappresentanti del mondo della formazione professionale appartenenti alla varie scuole, gli specialisti del comportamento e della psicologia del consumatore.  Un approccio nuovo che gli organizzatori sperano contribuisca a portare il dibattito, e soprattutto la pratica, del design sostenibile verso soluzioni operative e sostenibili anche sul mercato.

Design Sostenibile Milano (www.designsostenibilemilano.com), si svolgerà in Milano a Palazzo Turati (Via Meravigli 9/b) il giorno 18 dicembre 2009 a partire alle ore 9.30 per l’intera giornata. L’agenda dell’evento  è consultabile sul sito dell’evento, dove sono anche visibili i profili dei relatori e, in progress, gli oggetti presentati nell’area espositiva, arte integrante dell’evento. Sul sito è possibile anche registrarsi per la partecipazione, che è assolutamente gratuita.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende