Home » Comunicati Stampa »Eventi »Prodotti » Dopo gli incentivi. A Solarexpo 2015 il futuro del fotovoltaico:

Dopo gli incentivi. A Solarexpo 2015 il futuro del fotovoltaico

marzo 17, 2015 Comunicati Stampa, Eventi, Prodotti

Messe da parte le incertezze della fase post-incentivi, il settore del fotovoltaico deve guardare con ottimismo ai prossimi anni, anche perché alcuni parametri per chi investe sembrano ormai stabilizzarsi. Questo è il messaggio che si vuole lanciare da Solarexpo-The Innovation Cloud 2015 (MiCo-Fiera Milano Congressi, 8-10 aprile).

Con le detrazioni fiscali del 50% si può puntare al segmento del residenziale e attendersi un rientro dell’investimento in 7-9 anni. Ma significativa oggi è soprattutto la convenienza per le imprese, che hanno l’occasione di risparmiare sui costi dell’energia elettrica grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico con una “configurazione SEU”, cioè basata sui sistemi efficienti di utenza. Condizione essenziale è che le quote di autoconsumo di elettricità solare dell’impresa siano sufficientemente elevate: dal 70% in su della produzione di impianti FV generalmente oltre i 500 kW di potenza.

Per capire l’evoluzione del fotovoltaico in autoconsumo e le opportunità per le aziende del settore, così come i vantaggi per le PMI, tipiche utenze dei SEU, Solarexpo sarà quest’anno la sede migliore, grazie alla presenza in fiera di società già operative nella realizzazione di impianti di diverse taglie con l’approccio SEU. Progetti rivolti a imprese che spendono cospicue cifre per l’energia elettrica e che hanno profili di consumo coincidenti con la produzione solare.

Se ne parlerà anche in uno dei convegni di punta dell’evento, dal titolo: “I SEU per lo sviluppo del fotovoltaico in autoconsumo nell’industria e nel terziario energivoro”, che si svolgerà venerdì 10 aprile (ore 9.30-13.30) presso il MiCo- Fiera Milano Congressi (Sala Amber).

Ma cos’è di preciso un impianto in SEU? Secondo la delibera 578/2013 dell’Autorità, i Sistemi Efficienti di Utenza sono sistemi alimentati da impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione ad alto rendimento con potenza fino a 20 MWe, gestiti da un solo produttore, anche diverso dal cliente finale, direttamente connessi tramite un collegamento privato all’unità di consumo di un solo cliente finale e realizzati all’interno di un’area di proprietà o nella piena disponibilità del cliente stesso (il GSE ha pubblicato da poco le regole applicative e messo online il portale informatico per inviare le richieste di qualifica per i sistemi efficienti di utenza).

In questa tipologia di business non vi saranno più ricavi garantiti in misura fissa per periodi di lunga durata, come per i passati “conti energia”, ma benefici economici per l’azienda che venderà l’elettricità solare al cliente e, per quest’ultimo, il vantaggio di acquistarla, massimizzando l’autoconsumo, non gravata dagli oneri di sistema (se non in minima parte): un kWh pagato ad un prezzo inferiore rispetto a quello prelevato dalla rete. Cambia l’approccio rispetto al passato. E’ necessario far incontrare la domanda (consumatore) e l’offerta (produttore), definendo il prezzo e le condizioni di fornitura dell’energia. Una soluzione che anche le società elettriche stanno valutando per i propri utenti.

“Ai tempi del conto energia non si guardava in faccia la controparte, ora invece il fotovoltaico va integrato in un intervento su misura per il cliente, studiandone i consumi e possibilmente abbinando l’impianto ad altre tecnologie come le pompe di calore, le soluzioni di domotica e anche i sistemi di accumulo”, spiega Pietro Pacchione, esperto del settore.
Grazie al calo dei costi del fotovoltaico i tempi di rientro, nel nostro Paese, possono aggirarsi tra i 7 e i 10 anni anche se le variabili su cui basarsi (percentuale di autoconsumo, località, prezzo dell’energia, ecc.) possono essere diverse.
E’ proprio su queste variabili e sugli aspetti economici, finanziari, contrattualistici e normativi legati al fotovoltaico realizzato con i sistemi efficienti di utenza che si focalizzerà il convegno del 10 aprile.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

La Lombardia fissa il principio di “invarianza idraulica”. Svolta urbanistica contro il dissesto idrogeologico

novembre 29, 2017

La Lombardia fissa il principio di “invarianza idraulica”. Svolta urbanistica contro il dissesto idrogeologico

Quali sono le soluzioni più innovative per far fronte a fenomeni atmosferici estremi come esondazioni e “bombe d’acqua”? È possibile trasformare la pioggia in una risorsa per le smart city? Cosa significa “invarianza idraulica” e quali sono gli strumenti per sfruttarla nei piani di urbanizzazione del territorio lombardo? Per rispondere a questi e altri quesiti, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende