Home » Comunicati Stampa »Eventi »Prodotti » Dopo gli incentivi. A Solarexpo 2015 il futuro del fotovoltaico:

Dopo gli incentivi. A Solarexpo 2015 il futuro del fotovoltaico

marzo 17, 2015 Comunicati Stampa, Eventi, Prodotti

Messe da parte le incertezze della fase post-incentivi, il settore del fotovoltaico deve guardare con ottimismo ai prossimi anni, anche perché alcuni parametri per chi investe sembrano ormai stabilizzarsi. Questo è il messaggio che si vuole lanciare da Solarexpo-The Innovation Cloud 2015 (MiCo-Fiera Milano Congressi, 8-10 aprile).

Con le detrazioni fiscali del 50% si può puntare al segmento del residenziale e attendersi un rientro dell’investimento in 7-9 anni. Ma significativa oggi è soprattutto la convenienza per le imprese, che hanno l’occasione di risparmiare sui costi dell’energia elettrica grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico con una “configurazione SEU”, cioè basata sui sistemi efficienti di utenza. Condizione essenziale è che le quote di autoconsumo di elettricità solare dell’impresa siano sufficientemente elevate: dal 70% in su della produzione di impianti FV generalmente oltre i 500 kW di potenza.

Per capire l’evoluzione del fotovoltaico in autoconsumo e le opportunità per le aziende del settore, così come i vantaggi per le PMI, tipiche utenze dei SEU, Solarexpo sarà quest’anno la sede migliore, grazie alla presenza in fiera di società già operative nella realizzazione di impianti di diverse taglie con l’approccio SEU. Progetti rivolti a imprese che spendono cospicue cifre per l’energia elettrica e che hanno profili di consumo coincidenti con la produzione solare.

Se ne parlerà anche in uno dei convegni di punta dell’evento, dal titolo: “I SEU per lo sviluppo del fotovoltaico in autoconsumo nell’industria e nel terziario energivoro”, che si svolgerà venerdì 10 aprile (ore 9.30-13.30) presso il MiCo- Fiera Milano Congressi (Sala Amber).

Ma cos’è di preciso un impianto in SEU? Secondo la delibera 578/2013 dell’Autorità, i Sistemi Efficienti di Utenza sono sistemi alimentati da impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione ad alto rendimento con potenza fino a 20 MWe, gestiti da un solo produttore, anche diverso dal cliente finale, direttamente connessi tramite un collegamento privato all’unità di consumo di un solo cliente finale e realizzati all’interno di un’area di proprietà o nella piena disponibilità del cliente stesso (il GSE ha pubblicato da poco le regole applicative e messo online il portale informatico per inviare le richieste di qualifica per i sistemi efficienti di utenza).

In questa tipologia di business non vi saranno più ricavi garantiti in misura fissa per periodi di lunga durata, come per i passati “conti energia”, ma benefici economici per l’azienda che venderà l’elettricità solare al cliente e, per quest’ultimo, il vantaggio di acquistarla, massimizzando l’autoconsumo, non gravata dagli oneri di sistema (se non in minima parte): un kWh pagato ad un prezzo inferiore rispetto a quello prelevato dalla rete. Cambia l’approccio rispetto al passato. E’ necessario far incontrare la domanda (consumatore) e l’offerta (produttore), definendo il prezzo e le condizioni di fornitura dell’energia. Una soluzione che anche le società elettriche stanno valutando per i propri utenti.

“Ai tempi del conto energia non si guardava in faccia la controparte, ora invece il fotovoltaico va integrato in un intervento su misura per il cliente, studiandone i consumi e possibilmente abbinando l’impianto ad altre tecnologie come le pompe di calore, le soluzioni di domotica e anche i sistemi di accumulo”, spiega Pietro Pacchione, esperto del settore.
Grazie al calo dei costi del fotovoltaico i tempi di rientro, nel nostro Paese, possono aggirarsi tra i 7 e i 10 anni anche se le variabili su cui basarsi (percentuale di autoconsumo, località, prezzo dell’energia, ecc.) possono essere diverse.
E’ proprio su queste variabili e sugli aspetti economici, finanziari, contrattualistici e normativi legati al fotovoltaico realizzato con i sistemi efficienti di utenza che si focalizzerà il convegno del 10 aprile.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende