Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti » Dr. Check-CAP & Co., eroi del CIS contro lo spreco nella filiera del cartone:

Dr. Check-CAP & Co., eroi del CIS contro lo spreco nella filiera del cartone

luglio 18, 2013 Comunicati Stampa, Prodotti, Prodotti

Nel contesto economico attuale in cui si collocano le piccole e medie imprese, le politiche per l’innovazione sono considerate uno strumento essenziale per il successo competitivo aziendale. Per questo il Consorzio Italiano Scatolifici, consorzio privato costituito da produttori di imballaggi in cartone ondulato, nato circa un anno fa con l’intento di tutelare gli interessi di una categoria fino a quel momento poco rappresentata, promuove i principi di qualità ed innovazione presso le aziende aderenti.

In quest’ottica, l’azienda veneta GROUP C.A.P. ha sviluppato un progetto di consulenza rappresentato da “Dr. Check-CAP”, un personaggio simbolo di una filosofia improntata al risparmio, pensata per “sconfiggere una malattia congenita” presente in tutte le imprese: lo spreco nella filiera produttiva.

Con questo progetto, GROUP C.A.P. offre ai clienti un servizio globale che va ben oltre il mono-prodotto: partendo da un’attenta analisi delle necessità e passando attraverso l’ottimizzazione dei processi e la definizione di un imballo ottimale, il sistema “Dr. Check-CAP” permette di ottenere risparmi fino al 30%.

L’idea nasce da un’approfondita analisi effettuata su di un campione rappresentativo delle aziende di produzione industriale: il 95% di queste realtà dimostra un’altissima specializzazione nella produzione e vendita dei propri prodotti, ma non altrettanta cura nelle fasi che seguono il fine linea – confezionamento, movimentazione, stoccaggio e trasporto. L’analisi ha dimostrato che il costo di tali operazioni è ben superiore a quello ottimale: una gestione più oculata può garantire fino al 30 % di risparmio per mantenere o incrementare il margine contributivo.

Un impegno, dunque, che punta ad un uso razionale delle risorse, nel pieno rispetto dell’ecologia e delle norme che tutelano la sicurezza del consumatore.

GROUP C.A.P. è una delle aziende del Consorzio Italiano Scatolifici ad avere accolto la sfida, ma non è l’unica. Esempio di ricerca e competenza è anche l’azienda Grifal di Cologno al Serio (BG), nel comparto degli imballaggi dal 1969, che negli ultimi anni si è dedicata alla progettazione e realizzazione di soluzioni d’imballo studiate in funzione dei problemi di fragilità, trasporto e immagazzinamento. Le competenze tecnico-progettuali della Grifal hanno permesso di realizzare Mondaplen®, un prodotto innovativo per la protezione e il riempimento che coniuga elevate performance ammortizzanti con un minore impiego di materiale, in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Mondaplen® è composto da un foglio ondulato di polietilene espanso abbinato a uno o due fogli piani rispettivamente nelle versioni “onda scoperta” e “onda coperta” grazie ad un innovativo processo di ondulazione brevettato. Questa particolare conformazione crea un prodotto di alto spessore, ma estremamente avvolgibile che si adatta perfettamente alle caratteristiche dell’imballo per proteggere prodotti molto diversi tra loro, riducendo quindi il numero di codici a magazzino e semplificando la gestione logistica.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende