Home » Comunicati Stampa » Eco Fashion: Gucci presenta la strategia sostenibile del brand a Rio+20:

Eco Fashion: Gucci presenta la strategia sostenibile del brand a Rio+20

giugno 20, 2012 Comunicati Stampa

Apre oggi in Brasile Rio+20, l’attesissima conferenza internazionale sullo sviluppo sostenibile organizzata dalle Nazioni Unite. Governi, settore privato, ONG e altri gruppi, sono già riuniti, in queste ore, per discutere di come ridurre la povertà, promuovere una maggior equità sociale e una più incisiva tutela dell’ambiente. E anche l’alta moda vuole dare il proprio contributo, grazie alla capacità di penetrazione della società. Rossella Ravagli, Gucci CSR & Sustainability Manager, interverrà infatti all’incontro “Changing the world through fashion”, promosso dalla Nordic Fashion Association all’interno del RIO+20 Corporate Sustainability Forum, il convegno collaterale che ha l’obiettivo di esplorare l’apporto che il comparto moda e abbigliamento può fornire allo sviluppo sostenibile.

Il contributo di Gucci indicherà la strategia del brand sul tema CSR e sostenibilità e l’impegno progressivo del marchio per la promozione di un “Valore Sostenibile” come elemento chiave della sua mission aziendale. Questo percorso implica la valorizzazione di aspetti quali il rispetto dei diritti umani e dei lavoratori, la promozione delle diversità e delle capacità professionali, il rispetto dell’ambiente e della biodiversità, ma anche degli stakeholders e il coinvolgimento dei fornitori.

Un progetto ambizioso, iniziato nel 2004, che ogni anno ha segnato una nuova tappa. Già nel primo anno di lancio Gucci si è, ad esempio, distinta come una delle prime realtà, nel suo settore, ad avviare volontariamente un processo di certificazione in materia di Responsabilità Sociale d’Impresa (SA 8000) che coinvolge la sede di Firenze, i negozi e l’intera filiera produttiva. Nel 2009, grazie ad un accordo siglato con Confindustria Firenze, CNA e le parti sociali, Gucci si è poi impegnata ulteriormente a valorizzare e promuovere la filiera produttiva quale patrimonio di conoscenze unico e di valore riconosciuto, in una logica di sostenibilità economica e sociale. Nel 201o l’azienda aderisce alla moratoria Greenpeace relativa all’espansione dell’allevamento bovino in Amazzonia, e si mobilita contro il processo di sabbiatura dei jeans denim, aderendo alla campagna che ne vieta la pratica. Nello stesso anno, il marchio fiorentino ottiene inoltre la certificazione ambientale ISO 14001 e avvia un programma di iniziative eco-friendly per la progressiva riduzione dell’impatto delle attività dell’azienda sull’ambiente. Tra queste la creazione di un nuovo packaging realizzato esclusivamente con carta certificata FSC (Forest Stewardship Council), riciclabile al 100%.

Nel 2011 Gucci firma un accordo con i sindacati per agevolare politiche di welfare all’interno dell’azienda e rende possibile la creazione di una nuova forma aggregativa lungo tutta la filiera chiamata “rete d’impresa”, finalizzata a rafforzare la competitività del tessuto produttivo del polo fiorentino della pelletteria. Nel 2012 Gucci presenta inoltre un nuovo packaging riciclabile per gli occhiali (realizzato con carta certificata 100% FSC) con un ingombro molto limitato e con conseguenti ricadute positive in termini di costi di trasporto ed emissioni di CO2. A ciò si aggiunge infine il lancio dei primi prodotti eco-friendly, tra i quali una linea di occhiali eco-sostenibili, realizzati con un innovativo materiale acetato che contiene elementi naturali, un sandalo biodegradabile e un nuovissimo modello di occhiali da sole realizzati in liquid wood, materiale innovativo sinora mai utilizzato nella produzione dell’eyewear.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

PMI e cambiamenti climatici: a Torino un progetto di adattamento

giugno 5, 2018

PMI e cambiamenti climatici: a Torino un progetto di adattamento

Le città del mondo si attrezzano per affrontare i mutamenti climatici e Torino, tra le italiane, è una delle più attive nel percorso finalizzato alla predisposizione di un piano di adattamento. In particolare attraverso il progetto europeo Life DERRIS, nato tre anni fa per favorire la creazione di una partnership pubblico-privato nella definizione di una strategia [...]

Elettricità Futura e ANIE Rinnovabili: “bene la piattaforma GSE per monitorare la produzione fotovoltaica”

giugno 4, 2018

Elettricità Futura e ANIE Rinnovabili: “bene la piattaforma GSE per monitorare la produzione fotovoltaica”

La nuova Piattaforma per il monitoraggio degli impianti fotovoltaici di grande taglia rappresenta un primo passo del GSE per favorire il raggiungimento dell’obiettivo di 72 TWh di produzione fotovoltaica al 2030. Per proiettare il Paese verso la decarbonizzazione e garantire uno sviluppo che sia davvero sostenibile, sarà infatti importante non solo realizzare nuovi impianti FER, [...]

21° Cinemambiente: dall’arca di Anote al nulla di Iggy Pop

giugno 1, 2018

21° Cinemambiente: dall’arca di Anote al nulla di Iggy Pop

La 21°edizione del Festival Cinemambiente è stata inaugurata ufficialmente giovedì 31 maggio al Cinema Massimo di Torino, dove si è esibito dal vivo, in apertura, il meteorologo Luca Mercalli, nel suo ormai tradizionale appuntamento con “Il punto“, l’annuale rapporto  sullo stato del Pianeta stilato appositamente per il pubblico del Festival. Mercalli si è soffermato, in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende