Home » Comunicati Stampa » Eco moda d’autore:

Eco moda d’autore

ottobre 27, 2009 Comunicati Stampa

Eco t-shirt di Alessandro AcerraAlessandro Acerra dà il via a un collezionismo della moda sotto il segno del riciclaggio & dell’autenticità. Cura dei dettagli, raffinatezza del design e pregio dei materiali riciclati sono gli elementi distintivi della linea di moda . Le magliette sono fatte a mano una per una con massima cura con rifinitura finale ad ago: ogni esemplare è disegnato, ritagliato e cucito assemblando tessuti differenti. Alessandro elabora i soggetti, sceglie  le stoffe, le ritaglia e imbastisce per poi cucirle. Sono “eco” perché le stoffe provengono da scarti sartoriali o da rimanenze di produttori famosi,tessuti che nascono per capi di lusso destinati alle passerelle modaiole milanesi vengono recuperate, mescolate per poi rivivere in nuova forma con un sano messaggio sociale. Progettati come quadri da indossare sono espressione di prezioso lusso, sono vere e proprie opere d’arte e allo stesso tempo oggetto di consumo: le si può indossare, sporcare, lavare oppure appendere al muro come quadri come consiglia lo stesso eco designer. Ogni t-shirt è diversa dall’altra e ha con sé un certificato di autenticità che ne garantisce l’unicità (una targhetta e la firma interna al capo e il numero di serie personale esprimono il pregio e il lusso di ogni capo, per soddisfare i collezionisti più esigenti). Capi unici che cercano di combattere l’omologazione di massa portata dalla globalizzazione che valorizzano ogni singolo individuo. Ogni dettaglio, dalla creazione del prodotto alla spedizione, viene curato personalmente da Alessandro  Acerra che non ama lasciare nulla al caso, come ogni artista che si rispetti. Anche il packaging  estroso è frutto di un riuso,infatti vengono confezionate nei contenitori della pizza da asporto. Una scelta non casuale, ma espressione del legame al territorio italiano. La testimonianza contemporanea della più raffinata professionalità artigiana italiana. Simbolo di una delle poche cose che ancora rappresenta l’Italia nel mondo per qualità e produzione.Vero è proprio cibo per gli occhi.

Eco toys
I mostri HIBU ingoia rifiuti dell’eco desiner Alessandro Acerra, sono morbide sedute dal design mostruosamente accattivante che ci aiutano a tenere la casa e contemporaneamente l’ambiente  pulito: quelli di Acerra sono le  prime sedute  di cui è consentito  personalizzare l’interno, dando così loro anima e personalità, fatti completamente in stoffe o teli riciclati in genere eco pelle cuciti a mano con rigorosa cura per garantire qualità e resistenza.
Pronti a diventare dei comodi puff/poltrane o divani  una volta che li avrete “ingozzati” di rifiuti da appartamento o scarti vari come ad esempio bottiglie di plastica/carte a cartone/peluse/imballi di poliestere o tutto cio che al fruitore piacere vedere all’interno delle bocche affamata del suo mostrino. Ognuno  di essi è inoltre firmato e numerato come un prezioso oggetto d’arte da collezione e la loro bocca, sempre affamata di spazzatura o rifiuti scelti, è realizzata con un materale trasparente che permette di vederne l’interno.
A seconda delle dimensioni possono divertare piccoli e originali certini da scrivania che vanno pazzi per tutte le carte
o documenti da cestinare, passando da contenitori per giochi per bimbi a veri e propri divani da 3/4 posti che arrichirano il vostro spazio con una presenza ironica e colorata con un forte anima eco.
Non solo, ogni Eco-toys  è un pezzo assolutamente unico, fatto a mano, in ogni singolo esemplare numerato e firmato
per soddisfare anche i feticisti del collezionismo.
Quando viene ordinato è possibile scegliere il colore di dominaza che si preferisce oltre a quello di riferimento dal sito
per un inesco ad hoc con il proprio spazio domestico.
Insomma, gli eco-toys non aspettano altro che essere adottati e nutriti di rifiuti per diventare comode ed insolite sedute o ecologici e colorati oggetti d’arredo perfetti per colorare la tua camera e donarle un tocco in più di originalità, magari proprio come cestino per la carta!
Magari potrebbero diventare un simpatico gioco per insegnare ai vostri bambini ad essere più ordinati!

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende