Home » Comunicati Stampa »Eventi » Ecofriends chiude il CompraVerde e punta al Salone del Gusto:

Ecofriends chiude il CompraVerde e punta al Salone del Gusto

ottobre 11, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

Courtesy of Christian QuintiliLa quarta edizione del Forum si è aperta in un clima di disincanto, caratterizzato dalla consapevolezza che le politiche pubbliche relative agli acquisti verdi negli ultimi anni hanno seguito un circolo vizioso caratterizzato dalle stesse fasi: annuncio da parte di un organismo internazionale della necessità di strategie che perseguano obiettivi ambientali, impegno da parte delle istituzioni e delle aziende più attive, copiosa elaborazione culturale fatta di convegni, manuali e linee guida e, infine, nel momento della conversione in leggi, rallentamento della spinta propulsiva iniziale a causa di ostacoli attuativi e inerzia della burocrazia.

Nonostante questa impasse, alcune “imprese-rete”  hanno iniziato non solo a produrre beni e servizi verdi, ma ad acquistarne esse stesse, orientando in senso ecologico le loro catene di fornitura.

Ecofriends, l’Associazione delle Imprese e dei Cittadini Amici dell’Ambiente, che ha presenziato al Forum con un multistand a ridotto impatto ambientale, ha portato alla ribalta una parte di questa eccellenza nazionale, attraverso l’esibizione di alcuni innovativi progetti: APS Prodoti Speciali, Arti Grafiche Castello, Chiarini e Ferrari Impianti Tecnologici, Essential, Ferred, Fraproduction con E-Cotton Bag, Gava Imballaggi, Imeca con PortaMiVia, ITLAS e LaborLegno, Legnotecnica con CiSta, Maggiociondolo, Mec Design, Minimo Impatto, L’Officina delle Mille Cose, Palm, Palm Work and Project, Procart Design e Sabox.

Al tema del cibo è stato inoltre dedicato il convegno “Costruire filiere distributive salubri e sostenibili nell’agroalimentare e nella ristorazione” promosso da Palm, con il patrocinio di Ecofriends. Tema chiave dell’incontro, la necessità di un “cambio di paradigma” nel contesto attuale delle politiche pubbliche legate al settore alimentare. Primo Barzoni, AD di Palm e Presidente di Ecofriends ha aperto i lavori ricordando come il cibo influisca in modo determinante sulla qualità della vita. E’ necessario quindi diffondere una nuova cultura che parta dalla connessione tra materia prima, risorse umane e territorio. Strumento operativo di tale visione, nel caso di Palm, è ad esempio il “Disciplinare del Greenpallet” di prossima pubblicazione: un’importante strumento a favore della sostenibilità, in grado di educare il consumatore alla logica degli acquisti consapevoli.

Mauro Cunietti, Sindaco di Castelnuovo Bormida, ha poi ricordato che il 60% dei cittadini dell’Unione Europea richiede la tracciabilità dei prodotti che acquista, e ha lanciato l’affascinante idea della Denominazione d’Origine del Legno. A Michela Guerini il compito invece di presentare le attività dell’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi, che promuove il coinvolgimento della cittadinanza in progetti di democrazia partecipativa , sensibilizzazione sui temi dell’ impronta ecologica, della raccolta differenziata e della mobilità sostenibile.

Stefano Stortone, della Rete Nazionale Nuovo Municipio ha presentato il curioso Manuale del Buon Amministratore Locale, edito da Altreconomia. Ricco compendio di buone pratiche sperimentate in piccoli e medi Comuni italiani, il manuale raccoglie provvedimenti virtuosi che mettono al centro principi chiave come sicurezza-accoglienza, sviluppo-turismo sostenibile, traffico-mobilità intelligente, agricoltura-filiera corta, adottando indicatori incentrati sulla qualità della vita.

Gianni Cavinato, Presidente Nazionale Acu ha richiamato invece l’attenzione sulla necessità di inserire criteri ambientali nei bandi Europei sulla ristorazione collettiva. Interessant infine i case studies presentati da Armido Marana, AD di Ecozema, Susanna Galli, CSR Manager di Novamont,  Barbara Bonori, Area R&Sviluppo di Comieco, Domenico Corradetti di Assoimballaggi, Elena Cervasio di DNV Italia e Mauro Mazza, AD di Fra Production. Dal convegno è emersa l’importanza dell’educazione al consumo consapevole e la necessità di una collaborazione fra imprese, istituzioni e società civile.

Temi che verranno ripresi, dal 21 al 25 ottobre al Salone Del Gusto di Torino, dove la partnership tra Ecofriends e Greenews.info compierà un passo ulteriore, con la presentazione, in anteprima, del nuovissimo Greencommerce.it, il portale di e-commerce “Greenwashing free!” curato dall’Associazione Greencommerce, in collaborazione con il web magazine torinese, per contribuire alla selezione e valorizzazione di quei prodotti provenienti unicamente da aziende che abbiano intrapreso un serio e documentabile percorso verso la sostenibilità ambientale.

Tutte le bancarelle, gli stand del mercato e altre aree espositive del Salone del Gusto saranno realizzati in collaborazione con Palm, che fornirà i suoi Greenpallet®, progettati secondo i principi di eco-design, realizzati con legname certificato FSC e PEFC (proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici) e accompagnati dall’etichetta AssoSCAI (Associazione per lo Sviluppo della Competitività Ambientale di Impresa). Grazie alla rete creata dai soggetti che contribuiscono alla realizzazione del Salone del Gusto, gli stessi Greenpallet® continueranno il loro ciclo di vita e verranno ri-utilizzati da Lavazza e Mapei , per la logistica di trasporto delle proprie merci, permettendo di ridurre così l’impatto ambientale ed economico dell’evento e favorendo una filiera bosco-legnoconsumatore responsabile

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende