Home » Comunicati Stampa » Ecomondo 2009: la risposta anticrisi delle bioplastiche:

Ecomondo 2009: la risposta anticrisi delle bioplastiche

ottobre 28, 2009 Comunicati Stampa

NovamontNovamont partecipa ad Ecomondo come esempio di realtà industriale sostenibile in grado di contribuire al rilancio dell’economia italiana, di coniugare la crescente domanda di qualità ambientale con la competitività di impresa.

Rimini, 28 ottobre 2009 – Qual è l’impatto economico tra innovazione e ambiente? Quale il futuro dell’industria chimica? Risposta concreta a questi quesiti è Novamont, azienda italiana leader nel settore delle bioplastiche, che parteciperà alla 13^ edizione di Ecomondo, la fiera internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile.

Nata come centro di ricerca ed oggi impegnata nello sviluppo di prodotti generati da materie prime rinnovabili di origine agricola, Novamont rappresenta oggi una risposta concreta alla domanda di rilancio di settori industriali che scelgono la sostenibilità ambientale, economica e sociale. Novamont punta a contribuire in modo significativo alla realizzazione di una nuova politica industriale che crei un sistema integrato tra chimica, agricoltura, industria ed ambiente per uno “sviluppo veramente sostenibile” e a basso impatto ambientale. Risolvere quindi gli urgenti problemi di inquinamento ambientale attraverso l’uso di risorse rinnovabili di origine agricola, minimizzando la produzione di rifiuti post consumo e sviluppando processi a basso impatto ambientale.

In occasione di Ecomondo “riprodurrà” all’interno del proprio stand (padiglione D1, stand 76) l’intera filiera coinvolta nel progetto “Bioraffineria integrata nel territorio”.

Un modello di sviluppo industriale sostenibile in grado di contribuire al rilancio dell’economia italiana, di coniugare la crescente domanda di qualità ambientale con la competitività di impresa e di fornire risposte concrete alle problematiche delle risorse petrolifere. La bioraffineria Novamont, primo esempio nel suo genere, va ad integrare a monte la filiera delle bioplastiche Mater-Bi® ed Origo-Bi® ed apre a nuove applicazioni nel campo degli intermedi chimici. Un insediamento produttivo integrato nel territorio in grado di utilizzare le risorse naturali di origine agricola non-food, quali amido di mais e oli vegetali.

L’approccio sistemico sta poi portando ad analizzare le opportunità offerte dalla produzione di energia dagli scarti ed a coinvolgere gli agricoltori direttamente nella filiera industriale, facendoli diventare essi stessi parte integrante dell’innovazione. Al centro di questo progetto sta la bioraffineria di Terni, che ha mosso i primi passi nel 2002 e che alla fine del 2009 raggiungerà  una capacità produttiva di 60.000 t/a.

La bioraffineria Novamont si propone come un modello in evoluzione che crea un sistema integrato tra industria, agricoltura, ambiente ed economia locale, duplicabile in altri territori, in base alla disponibilità di colture appropriate e di attenzione alla qualità ambientale del territorio stesso. Un modello reso possibile grazie alla scelta coraggiosa che Novamont e i suoi partner hanno fatto tanti anni fa,  puntando sulla ricerca e l’innovazione continua e sulla competitività ambientale d’impresa con una logica di “life cycle thinking”, concentrandosi solo sullo sviluppo di prodotti e sistemi con concreti vantaggi economico-ambientali.

Presso lo stand Novamont ad Ecomondo sarà quindi possibile conoscere ed approfondire l’intero ciclo di vita del Mater-Bi, dalla sua nascita con l’utilizzo di materie prime di origine agricola, che poi tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti.

Partendo dal Mater-Bi è stato possibile lavorare a diverse soluzioni economicamente ed ambientalmente sostenibili in diversi settori. Dalla pacciamatura agricola agli shopper per la spesa ed ai sacchetti per la raccolta differenziata della frazione organica, dai film per gli imballaggi alimentari ai prodotti per il catering.

Stand Novamont
Riduci, Riusa, Ricicla sono le tre “erre” che caratterizzano la progettazione del nuovo stand “Novamont” realizzato interamente con materiali da fonti rinnovabili, ecologici ed a basso impatto ambientale in coerenza con la mission di Novamont.

Contrariamente a quanto normalmente succede (gli stand vengono realizzati per una sola edizione) lo stand è progettato per essere interamente smontato e rimontato permettendo a Novamont di riutilizzare in modo assolutamente flessibile futuri allestimenti.

Materiali utilizzati: Legno, Cartone, Impianto di illuminazione efficiente con uso di sole lampadine a risparmio energetico (questa soluzione ci permette di consumare 2,5 kwh, un quinto dei 12,5 kwh altrimenti necessari), Comunicazione (proiezione delle immagini attraverso una rete di proiettori e schermi a tecnologia evoluta risparmiando in stampe e conseguenti materiali di supporto e inchiostri. Il materiale informativo è stato realizzato su carta riciclata al 100% prodotta senza l’utilizzo di cloro e stampato con il processo di stampa ecologica RiCose con inchiostri a base di oli vegetali).

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende