Home » Comunicati Stampa » Ecomondo 2009: la risposta anticrisi delle bioplastiche:

Ecomondo 2009: la risposta anticrisi delle bioplastiche

ottobre 28, 2009 Comunicati Stampa

NovamontNovamont partecipa ad Ecomondo come esempio di realtà industriale sostenibile in grado di contribuire al rilancio dell’economia italiana, di coniugare la crescente domanda di qualità ambientale con la competitività di impresa.

Rimini, 28 ottobre 2009 – Qual è l’impatto economico tra innovazione e ambiente? Quale il futuro dell’industria chimica? Risposta concreta a questi quesiti è Novamont, azienda italiana leader nel settore delle bioplastiche, che parteciperà alla 13^ edizione di Ecomondo, la fiera internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile.

Nata come centro di ricerca ed oggi impegnata nello sviluppo di prodotti generati da materie prime rinnovabili di origine agricola, Novamont rappresenta oggi una risposta concreta alla domanda di rilancio di settori industriali che scelgono la sostenibilità ambientale, economica e sociale. Novamont punta a contribuire in modo significativo alla realizzazione di una nuova politica industriale che crei un sistema integrato tra chimica, agricoltura, industria ed ambiente per uno “sviluppo veramente sostenibile” e a basso impatto ambientale. Risolvere quindi gli urgenti problemi di inquinamento ambientale attraverso l’uso di risorse rinnovabili di origine agricola, minimizzando la produzione di rifiuti post consumo e sviluppando processi a basso impatto ambientale.

In occasione di Ecomondo “riprodurrà” all’interno del proprio stand (padiglione D1, stand 76) l’intera filiera coinvolta nel progetto “Bioraffineria integrata nel territorio”.

Un modello di sviluppo industriale sostenibile in grado di contribuire al rilancio dell’economia italiana, di coniugare la crescente domanda di qualità ambientale con la competitività di impresa e di fornire risposte concrete alle problematiche delle risorse petrolifere. La bioraffineria Novamont, primo esempio nel suo genere, va ad integrare a monte la filiera delle bioplastiche Mater-Bi® ed Origo-Bi® ed apre a nuove applicazioni nel campo degli intermedi chimici. Un insediamento produttivo integrato nel territorio in grado di utilizzare le risorse naturali di origine agricola non-food, quali amido di mais e oli vegetali.

L’approccio sistemico sta poi portando ad analizzare le opportunità offerte dalla produzione di energia dagli scarti ed a coinvolgere gli agricoltori direttamente nella filiera industriale, facendoli diventare essi stessi parte integrante dell’innovazione. Al centro di questo progetto sta la bioraffineria di Terni, che ha mosso i primi passi nel 2002 e che alla fine del 2009 raggiungerà  una capacità produttiva di 60.000 t/a.

La bioraffineria Novamont si propone come un modello in evoluzione che crea un sistema integrato tra industria, agricoltura, ambiente ed economia locale, duplicabile in altri territori, in base alla disponibilità di colture appropriate e di attenzione alla qualità ambientale del territorio stesso. Un modello reso possibile grazie alla scelta coraggiosa che Novamont e i suoi partner hanno fatto tanti anni fa,  puntando sulla ricerca e l’innovazione continua e sulla competitività ambientale d’impresa con una logica di “life cycle thinking”, concentrandosi solo sullo sviluppo di prodotti e sistemi con concreti vantaggi economico-ambientali.

Presso lo stand Novamont ad Ecomondo sarà quindi possibile conoscere ed approfondire l’intero ciclo di vita del Mater-Bi, dalla sua nascita con l’utilizzo di materie prime di origine agricola, che poi tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti.

Partendo dal Mater-Bi è stato possibile lavorare a diverse soluzioni economicamente ed ambientalmente sostenibili in diversi settori. Dalla pacciamatura agricola agli shopper per la spesa ed ai sacchetti per la raccolta differenziata della frazione organica, dai film per gli imballaggi alimentari ai prodotti per il catering.

Stand Novamont
Riduci, Riusa, Ricicla sono le tre “erre” che caratterizzano la progettazione del nuovo stand “Novamont” realizzato interamente con materiali da fonti rinnovabili, ecologici ed a basso impatto ambientale in coerenza con la mission di Novamont.

Contrariamente a quanto normalmente succede (gli stand vengono realizzati per una sola edizione) lo stand è progettato per essere interamente smontato e rimontato permettendo a Novamont di riutilizzare in modo assolutamente flessibile futuri allestimenti.

Materiali utilizzati: Legno, Cartone, Impianto di illuminazione efficiente con uso di sole lampadine a risparmio energetico (questa soluzione ci permette di consumare 2,5 kwh, un quinto dei 12,5 kwh altrimenti necessari), Comunicazione (proiezione delle immagini attraverso una rete di proiettori e schermi a tecnologia evoluta risparmiando in stampe e conseguenti materiali di supporto e inchiostri. Il materiale informativo è stato realizzato su carta riciclata al 100% prodotta senza l’utilizzo di cloro e stampato con il processo di stampa ecologica RiCose con inchiostri a base di oli vegetali).

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende