Home » Comunicati Stampa »Eventi » Ecorally 2013: 520 Km in nome del Santo patrono dell’ecologia:

Ecorally 2013: 520 Km in nome del Santo patrono dell’ecologia

ottobre 14, 2013 Comunicati Stampa, Eventi

A poco più di una settimana dall’accensione dei motori, l’ottava edizione del rally di regolarità riservato ai veicoli ecologici prevede, al via, 45 equipaggi; dopo le verifiche tecniche del venerdì pomeriggio, partenza sabato 19 ottobre alle 8.01 da San Marino, arrivo in Piazza San Pietro domenica 20 per l’Angelus, sotto le insegne di San Francesco d’Assisi, protettore dell’ecologia. I 520 chilometri di percorso sono suddivisi in 2 tappe e 4 settori di gara, con 4 prove segrete a velocità media rilevate con fotocellula, 3 riordini – ad Arezzo, Assisi e domenica a Nepi – e 23 pressostati di rilevamento del tempo. I veicoli ammessi: GPL, metano, idrometano, biocarburanti, ibridi, a celle di combustione.

L’Ecorally, nato nel 2006 e organizzato dalla SMRO San Marino Racing Organization, è una gara internazionale regolamentata dalla FIA – Federazione Internazionale Automobilistica, che ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale, con l’intento di dimostrare al pubblico le performance e l’adattabilità all’uso quotidiano.

La competizione è impegnativa ma alla portata di tutti e accanto ai tanti amatori, vede in gara veri e propri professionisti della regolarità. Diversi gli equipaggi che in un continuo testa a testa si contendono i maggiori titoli dedicati alle energie alternative. Massimo Liverani di Rocca San Casciano (FC), al terzo titolo mondiale consecutivo (Coppa del Mondo FIA per le Energie Alternative), a bordo di una Abarth Fiat 500 alimentata a metano insieme al navigatore Valeria Strada, Ecomotori Racing Team e l’equipaggio Imega di Sansepolcro (AR), pilota Guido Guerrini, copilota Emanuele Calchetti, secondo nella classifica FIA, alla guida di un’Alfa Romeo Mito a GPL. E ancora, il RaceBioConcept Team, all’Ecorally con 4 vetture. La Toyota FJCruiser BioDrive ME a metano e bioetanolo, condotta da Mario Montanucci Pignatelli, navigatore Claudio Canale. Vincenzo Di Bella ed Enrico Zanini, a bordo di una vettura del gruppo PSA in fase di definizione. Poi una Smart a GPL condotta da Luca Rizzo, navigatore Marco Brancozzi e una Subaru Impreza STI, alimentata a miscela di bioetanolo, schierata come “Safety Car”, presenza coordinata da Riccardo Bini, Direttore del Master in Motorsport Management presso la Luiss Business School.

L’Ecorally SanMarino-Vaticano sarà lo scenario dove si deciderà, oltre al Mondiale Costruttori, anche la classifica del Campionato Italiano Piloti e Navigatori. Dall’estero saranno al via gli equipaggi Jean-Pierre Grangeon – Andrè Grangeon (FRA), Nitko Lukasz – Nayder Artur (POL), Zdovc Gregor – Premk Nina (SLO) – Georgiev Elvis – Pisarska Elena (BUL).

Al quinto appuntamento anche l’Ecorally Press, gara di regolarità riservata agli operatori dell’informazione. Confermata la presenza dell’Albo d’Oro. Ci sarà infatti Roberto Chiodi, vincitore delle tre prime edizioni, che gareggerà insieme al giornalista e conduttore Rai Oliviero Beha, sulla “eco-papamobile”, una Renault R4 bianca trasformata a GPL in collaborazione con Punto Gas di Roma. E ci sarà Nicola Ventura di Ecomotori.net, Ecomotori Racing Team, insieme a Monica Porta, vincitori del IV Ecorally Press 2012, a bordo di una Abarth Fiat 500 a GPL e E85 (miscela di etanolo).

Accompagna la carovana di auto verso San Pietro, come nel 2012, la trasmissione televisiva di Rai 1 dedicata al mondo dei motori Easy Driver, presenti il conduttore Marcellino Mariucci e il regista Antonio Sottile, anche loro rigorosamente a bordo di auto ecologiche.

Prosegue la collaborazione con l’Automobile Club d’Italia di Arezzo che fa gli onori di casa insieme alla Scuderia Etruria Racing accogliendo i concorrenti in Piazza Grande.

Novità 2013, sosta ad Assisi presso la Basilica di San Francesco per rendere omaggio al Santo patrono dell’Ecologia, con l’incontro con il Custode del Sacro Convento che saluterà i partecipanti e impartirà la benedizione.

Tutti gli equipaggi in gara partecipano alla Coppa F.I.A. Energie Alternative; gli operatori dell’informazione concorrono anche per la speciale classifica Press e per l’assegnazione del Trofeo Nello Rosi, dedicato al fondatore del Consorzio Ecogas, in collaborazione con Unione Gas Auto. Per gli equipaggi al femminile, si aggiunge la Coppa delle Dame. Un trofeo anche al 1° Equipaggio Straniero (1st Foreign Crew).

Le iscrizioni per prendere parte alla manifestazione sono aperte fino al 14 ottobre.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live

PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende