Home » Comunicati Stampa » EcoWorldHotel festeggia il 4 anniversario con 120 strutture:

EcoWorldHotel festeggia il 4 anniversario con 120 strutture

novembre 29, 2011 Comunicati Stampa

Arrivato sul mercato nel 2007 inizialmente con 10 strutture alberghiere affiliate, il Gruppo EcoWorldHotel ha registrato una crescita continua e il 21 novembre 2011 ha festeggiato quattro anni insieme a 120 eco-affiliati.

Il 2011 ha evidenziato un importante trend di sviluppo che, in controtendenza rispetto al mercato, continua a registrare importanti risultati, tra cui l’affiliazione di 17 nuovi albergatori, l’ottenimento del Marchio di Qualità Ambientale per 11 strutture e la riconferma del Marchio per 6 hotel.

Sono entrati a far Parte del Gruppo EcoWorldHotel: Albergo Diffuso Monte Granatico - Sadali (CA);  Atelier Hotel*** – Gardone Riviera(TN); Hotel Alpina*** – Madonna di Campiglio;   Hotel Sa Pischedda*** – Bosa (OR);  Bio-agriturismo Parco Rurale “Alture di Polazzo” – Fogliano Redipuglia (GO);  7rooms&bar – San Benedetto del Tronto (AP).

Gli albergatori iniziano gradualmente il percorso verso la sostenibilità, adempiendo ai 15 requisiti minimi obbligatori per ottenere la 1° Eco-foglia. Per ottenere le successive eco-foglie, scelgono tra oltre 150 requisiti facoltativi, a seconda delle caratteristiche di ogni struttura alberghiera. I requisiti sono contenuti all’interno dellaGuida per le Strutture Ricettive eco-sostenibili” di EcoWorldHotel. A seconda degli interventi realizzati e, quindi, del punteggio complessivamente raggiunto, l’albergatore riceve un numero maggiore di Eco-foglie (fino ad un massimo di 5) a identificare un minor impatto sull’ambiente.

L’Airone Country House di Osimo (AN), entrato a far parte del Gruppo nel mese di gennaio, è il primo EcoWorldHotel ad aver ottenuto 4 Eco-foglie, classificandosi come “Eco-hotel virtuoso 2011”.

Hanno, invece, ottenuto il Marchio di Qualità Ambientale EWH adempiendo ai requisiti obbligatori della “Guida per le Strutture Ricettive eco-sostenibili”: Case Coloniche Country Huose – Pontenuovo di Deruta (PG); Hotel Alpina*** – Madonna di Campiglio (TN); Hotel Centrale Roma***S – Roma (RM);  Incantea Resort*** – Tortoreto Alto (TE); Kuddierosse*** – Pantelleria (TP);  La Fiorida Agriturismo Bioecologico**** – Mantello (SO); Le Sodole Country Resort e Golf**** – Pontedera (PI);  Relais Il Fienile – Bibbiena (AR); Rigoletto Hotel*** – Mantova (MN); Statuto Eco Art Hotel** – Torino (TO).

Mentre alcuni albergatori, tra i primi ad essere entrati a fra parte del Gruppo, non solo si sono impegnati nel rispetto e mantenimento dei Requisiti ambientali, ma stanno proseguendo il percorso per l’ottenimento di ulteriori Eco-foglie.

Abacus Hotel**** di Sesto S. Giovanni (MI) sostiene un modello di ospitalità eco-compatibile, un turismo responsabile, sostenibile e rispettoso del nostro patrimonio naturale come scelta di vita. Tutto lo Staff sta lavorando per ottenere 2 Eco-foglie impegnandosi nel risparmio energetico e idrico grazie a lampadine a led, riduttori di flusso per rubinetti, carta e oggetti in materiale riciclato, detergenti ecologici, pannelli solari, caldaie a condensazione, cogeneratore (motore a gas che produce corrente e acqua calda), un angolo dedicato a prodotti esclusivamente biologici per la prima colazione e biciclette a disposizione degli ospiti.

A Malcesine (VR) l’Hotel Ariston*** isolato con fibra naturale, produce elettricità e acqua calda a tutta la struttura in totale autonomia da aprile ad ottobre. L’illuminazione interna ed esterna è a basso consumo, i rubinetti e le docce hanno filtri per il risparmio idrico, in giardino una cisterna di raccolta dell’acqua piovana irriga il giardino, il materiale informativo dell’hotel è in carta riciclata e per la colazione vengono offerti prodotti stagionali, biologici e provenienti da coltivazioni locali. Alcune camere sono state, inoltre, ristrutturate in Ecologic & Fengshui rooms: arredate con mobili in legno FSC e lavorati senza colle e formaldeide, trattati solo con olio vegetale e cera d’api. I letti sono posizionati nella giusta posizione energetica, i pavimenti in parquet di bamboo, le pareti sono tinteggiate con pitture ai silicati puri ecologiche ed igienizzanti l’aria delle stanze, le piastrelle dei bagni realizzare con un materiale fotocatalitico con Biossido di Titanio per una funzione antibatterica, mentre un disgiuntore di corrente per proteggersi dalle onde elettromagnetiche assicura un sonno naturale. Queste sono solo alcune delle azioni che permettono all’hotel di ottenere 3 Eco-foglie.

L’Enterprise Hotel**** di Milano, con 2 Eco-foglie, ha coinvolto tutti i reparti alberghieri e ha innescato una lunga serie di attività e progetti paralleli. Forte è l’impegno di “eco-riadattare” le componenti strutturali dell’hotel, come adeguare l’illuminazione alle più moderne tecnologie al led o a basso consumo e l’installazione di riduttori di flusso per il risparmio idrico ai rubinetti. Nel menù del ristorante è sempre più ampia la gamma di proposte di alimenti biologici e a km 0, mentre a colazione è disponibile un angolo “Natura & Benessere” con prodotti senza glutine e biologici. Maggiore è anche l’attenzione rivolta all’organizzazione di eventi e meeting low impact, grazie all’utilizzo di tecnologie a risparmio energetico e proposte di bio-catering. L’enoteca, ricavata all’interno delle vecchie cantine, propone prodotti tipici locali e della tradizione culinaria italiana.

Hotel Residenza*** di Milano ha ottenuto 3 Eco-foglie installando finestre con taglio termico-acustico, riduttori di flusso ai rubinetti e nelle docce, lampadine a led, cestini per la raccolta differenziata negli spazi comuni. La biancheria è certificata Oeko tex standard 100 a garanzia della non nocività dei prodotti tessili, il set cortesia eco-compatibile è certificato, mentre le pitture ai silicati hanno l’effetto fotocatalitico per depurare l’aria. A disposizione nel buffet dolci fatti in casa e prodotti freschi, biologici. Al ristorante menù benessere con alimenti e bevande da agricoltura biologica e biodinamica, adatti anche per vegetariani e vegani. Nella Ecologic Room in stile Low Impact Feng Shui i pavimenti sono in parquette di bamboo proveniente da foreste controllate, l’arredamento dalle forme sinuose, è realizzato in legno di abete certificato FSC, e l’orientamento a sud-est del letto porta armonia e benessere. La stanza è illuminata da una lampada RGB per la cromoterapia, inoltre è schermata da eventuali geopatie e campi elettromagnetici.

L’Eco-B&B La Voce del Vento con 3 Eco-foglie, immerso nella splendida comunità contadina di Pastena (FR), è stato ristrutturato applicando i principi della bio-architettura con materie prime provenienti dalle zone vicine, rispettando le origini storiche. Pannelli solari producono l’acqua calda per uso sanitario e un sistema di recupero dell’acqua piovana permette di annaffiare l’orto e il giardino (ovviamente nelle ore più fredde della giornata). L’orto è curato secondo le tecniche tradizionali e i principi dell’ecosostenibilità, senza pesticidi chimici. A colazione vengono serviti alimenti locali, biologici e frutta rigorosamente di stagione appena colta. Le pareti sono state dipinte con pitture ecologiche, ai rubinetti sono stati installati riduttori di flusso e il wc è a doppio scarico (da 6 litri anziché 12).

«In questi quattro anni abbiamo fatto molto per supportare gli albergatori e tutti gli sforzi sono stati ben ripagati.» Commenta il Presidente di EWH, Alessandro Bisceglia.

«Abbiamo diffuso la filosofia green partecipando a fiere di fondamentale importanza per tutto il Gruppo e dallo scorso anno organizzando il nostro primo Convegno Nazionale. Di notevole importanza i premi e i riconoscimenti ottenuti tra cui L’Attestato di Responsabilità Sociale d’Impresa dalle Camere di Commercio Lombarde e il Premio Impresa Ambiente 2011. Molte le Università italiane che si sono interessate e si interessano alla nostra filosofia, come l’università Luiss di Roma, Cattolica, Bicocca, Bocconi e IULM di Milano. Sempre più aziende, inoltre, richiedono collaborazioni per promozioni di Green Co-marketing per offrire soggiorni premio o sconti in eco-hotel ai propri clienti, tra le ultime Aquafresh, Lagostina e Citröen.

Gli italiani preferiscono l’albergo ‘green’ e ritengono necessario ed utile un turismo sempre più sostenibile. Per questo siamo pronti ad avviare una nuova importante fase di crescita che nel 2012 ci vedrà impegnati in un programma di lavoro molto intenso. A cominciare dall’apertura del booking on-line a tutte le strutture con la certificazione ambientale Ecolabel e dall’organizzazione del secondo Convegno Nazionale “Ecosostenibilità: vantaggi per gli alberghi e il turismo” che si terrà mercoledì 15 febbraio 2012 all’Enterprise Hotel.» conclude Bisceglia.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende