Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Servizi » Electric Road. Hera cerca “piloti” per testare la mobilità elettrica a Modena e Imola:

Electric Road. Hera cerca “piloti” per testare la mobilità elettrica a Modena e Imola

settembre 19, 2014 Comunicati Stampa, Prodotti, Servizi

Due città, sei auto, dodici vincitori. Ecco gli ingredienti principali di Electric Road, il concorso ideato e realizzato dal Gruppo Hera per avvicinare i propri clienti di Modena e Imola, dove la multiutility gestisce anche la rete elettrica, al mondo della mobilità sostenibile. Nelle due città, infatti, i clienti potranno provare ad aggiudicarsi l’utilizzo per tre mesi e a titolo completamente gratuito di una vera auto elettrica. “Prova gratis la mobilità di domani”, recita infatti lo slogan del concorso.

Da oggi e fino al 15 ottobre, collegandosi al sito, è dunque aperta la “caccia al pilota”: chiunque risieda a Modena o a Imola e sia cliente di Hera Comm per la fornitura di gas e/o energia elettrica può già formalizzare la propria candidatura compilando un breve questionario conoscitivo, fondamentale per associarlo al modello di veicolo più adatto al suo profilo. Parteciperà così all’estrazione finale, dalla quale usciranno i nomi dei 6 vincitori modenesi e dei 6 vincitori imolesi a cui saranno assegnante le diverse automobili. Ove possibile, inoltre, Hera Comm doterà i vincitori di colonnine di ricarica domestiche, lasciandole a loro disposizione per tutta la durata del progetto.

Di casa Renault le tre tipologie di veicolo coinvolte nel progetto: Twizy, Zoe e Fluence Z.E.

Formato il team dei piloti e consegnate le auto, il progetto sarà su strada a Modena da metà novembre a metà febbraio e a Imola da metà marzo a metà giugno. Durante questi periodi, i vincitori saranno accompagnati alla scoperta di questa nuova forma di mobilità, imparandone i diversi aspetti: dalla rete delle colonnine di ricarica di Hera (11 a Modena e 10 a Imola), presso le quali i piloti potranno rifornirsi gratis in qualunque momento, alla conoscenza dell’impatto ambientale derivante dall’adozione della mobilità elettrica e dal conseguente abbattimento delle emissioni di CO₂, passando attraverso il piacere di un’esperienza di guida unica.

Nel corso della loro “avventura elettrica”, i vincitori saranno inoltre affiancati e assistiti dallo staff di Hera, che racconterà l’evoluzione di Electric Road attraverso un diario di bordo ospitato sul sito internet del progetto, sul quale saranno caricati contenuti multimediali che trasformeranno la loro esperienza individuale in una storia pionieristica che tutti potranno seguire per conoscere e avvicinarsi al mondo della mobilità elettrica.

“Electric Road è molto di più di un semplice concorso a premi – spiega Cristian Fabbri, Amministratore Delegato di Hera Comm – Le candidature che oggi cominciamo a raccogliere ci porteranno a formare un team di veri e propri pionieri, persone che assieme a noi raccolgano la sfida della mobilità elettrica e, per conto di tutti, provino veramente a misurarsi con essa, familiarizzando con la nostra rete di colonnine per la ricarica e aiutandoci a capire quali siano i punti su cui lavorare ancora per migliorare il servizio. Electric Road – conclude Fabbri - è sì una strada da percorrere a bordo di un’auto elettrica ma è anche e soprattutto una strada da tracciare assieme verso il futuro e la mobilità di domani.”

Il Gruppo Hera è attivo da anni nella costante ricerca di soluzioni che consentano alla mobilità elettrica di diventare un’opzione concreta e praticabile. Nel quadro del progetto “Mi muovo elettrico” – condotto dalla Regione Emilia-Romagna assieme a Hera, Iren ed Enel – la multiutility ha collaborato all’implementazione di una rete di colonnine di ricarica basata sul principio dell’interoperabilità: grazie a una stessa tecnologia, chi è cliente abilitato e possiede un’auto elettrica può così ricaricare presso qualunque gestore di riferimento (Hera a Modena e Imola, Iren a Parma, Enel a Reggio Emilia, Bologna e Rimini).

In questo contesto Hera Comm, società di vendita del Gruppo Hera, offre a tutti la possibilità di sottoscrivere un’offerta “flat” – “Io guido elettrico” – che a fronte di un canone di 25 euro al mese consente ricariche illimitate al proprio veicolo su tutto il territorio nazionale. L’offerta fornisce precise garanzie sulla provenienza dell’energia elettrica da fonti rinnovabili e rende possibile una mobilità elettrica di raggio extraurbano, rappresentando un incentivo importante per chi, ad esempio, vive e lavora lungo la dorsale della Via Emilia e desidera adottare una mobilità realmente sostenibile. Importanti, inoltre, le collaborazioni con enti pubblici e aziende (6 a Imola e 5 a Modena), che hanno installato le colonnine di ricarica di Hera al servizio dei loro dipendenti, favorendo così la mobilità elettrica casa-lavoro.

L’intero servizio si interfaccia con un portale web, L’Hera della mobilità elettrica, e con Hera Mobility, app gratuita per iPhone e iPad, due strumenti che permettono di conoscere in tempo reale collocazione e disponibilità delle colonnine di ricarica su tutto il territorio nazionale.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende