Home » Comunicati Stampa » Energia dal mare: lo sviluppo nel prossimo quinquennio:

Energia dal mare: lo sviluppo nel prossimo quinquennio

febbraio 10, 2011 Comunicati Stampa

Courtesy of italiansbloggers.itBenché vi siano in corso di valutazione decine di progetti e proposte numerose ipotesi tecnologiche, lo sfruttamento dell’energia dal mare (onde e correnti di marea) stenta ancora a decollare. In pratica non si è ancora superata la fase di dimostrazione, prevalentemente in Gran Bretagna e in una manciata di altri Paesi.

I prossimi anni potrebbero però vedere l’avvio anche di questo mercato rinnovabile, limitatamente alle zone con maggiori risorse, cioè tipicamente quelle oceaniche.
Secondo il The Wave World & Tidal Market Report 2011-2015, prodotto dalla società di analisi finanziaria Douglas-Westwood, il volume degli investimenti nel settore dovrebbe decuplicare nei prossimi 5 anni, passando dai 52 milioni di dollari del 2010 a 500 milioni nel 2015. Complessivamente, il fatturato nel quinquennio 2011-2015 dovrebbe superare gli 1,2 miliardi di dollari (circa 880 milioni di euro).

Il rapporto rileva che gli impianti che entreranno in funzione nell’anno in corso sono il doppio di quelli del 2010 e che tra il 2011 e il 2015 saranno installati non meno di 150 MW per ricavare energia dal moto ondoso e dalle correnti di marea

Il Regno Unito rappresenta oggi il principale mercato, seguito a distanza da Canada e Stati Uniti.
Va comunque considerato il fatto che allo stato attuale i progetti di energia marina presentano costi elevati lungo tutta la catena di approvvigionamento e della produzione. Pertanto – precisa il rapporto – le reali prospettive di sviluppo sono fortemente legate all’andamento dei mercati finanziari nei prossimi due anni e al conseguente grado di fiducia che gli investitori vorranno accordare a tecnologie la cui maturazione va considerata nel lungo termine. Da questo punto di vista è dunque fondamentale che il settore possa beneficiare di un forte sostegno pubblico, probabilmente legato anche alla visibilità che la tecnologia saprà conquistarsi nell’ambito delle rinnovabili.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

maggio 5, 2017

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

ANARF (Associazione Nazionale delle Attività Regionali Forestali), presieduta da Alberto Negro, Direttore di Veneto Agricoltura, e FederForeste, con a capo il trentino Gabriele Calliari, hanno siglato nei giorni scorsi a Mestre, presso la sede di Coldiretti Veneto, un protocollo per la gestione del patrimonio forestale improntato, tra l’altro, al dialogo tra realtà pubbliche e private. [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende