Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti » Siemens: entra in funzione il rotore più grande al mondo per una turbina eolica:

Siemens: entra in funzione il rotore più grande al mondo per una turbina eolica

ottobre 19, 2012 Comunicati Stampa, Prodotti, Prodotti
Il 6 ottobre 2012, il Settore Energy di Siemens ha iniziato le fasi di test in campo del suo nuovo rotore da 154 metri sulla turbina eolica offshore da 6 MW installata a Østerild, Danimarca. La turbina SWT-6.0-154 è equipaggiata con le pale di rotore più lunghe al mondo, ognuna delle quali misura 75 metri. Con un diametro rotore record di 154 metri, ogni turbina SWT-6.0-154 è in grado di produrre 25 milioni di kilowattora di elettricità pulita in applicazioni offshore, abbastanza da soddisfare i bisogni energetici di 6.000 famiglie europee.

“L’inizio della fase di test in campo del rotore da 154 metri per la turbina da 6 MW è un passo entusiasmante nello sviluppo di tecnologie competitive per i grandi parchi eolici offshore del futuro. Abbiamo messo insieme tutta la nostra competenza tecnologica guadagnata in oltre tre decadi di ricerca e sviluppo della turbina senza riduttore di giri e della sua pala da 75 metri,” ha dichiarato Henrik Stiesdal, CTO della Divisione Wind Power del Settore Energy di Siemens.
La tecnologia senza riduttore di giri consente di ottenere un design compatto: impiegando la tecnologia Direct Drive di Siemens, la SWT 6.0 è la turbina più leggera della sua classe, con una navicella dal peso di solo 200 tonnellate. Questa combinazione tra design robusto e peso leggero riduce i costi di infrastruttura, d’installazione e di manutenzione. “Allo stesso tempo, la turbina fornisce una resa energetica maggiore offrendo una più alta profittabilità lungo l’intero ciclo di vita,” ha aggiunto Stiesdal.
Siemens ha sviluppato la SWT 6.0 specificamente per impiego nelle condizioni critiche in ambito offshore. “La nuova turbina da 6 MW è una pietra miliare nella tecnologia eolica,” continua Stiesdal. “Rispetto alla nostra prima turbina da 30 kilowatt, progettata 30 anni fa, la nuova SWT 6.0-154 produrrà – annualmente – una quantità di energia più di mille volte maggiore.” Allo stesso tempo, anche lo sviluppo della pala del rotore è stato davvero impressionante. La prima pala della turbina da 30 kilowatt era lunga cinque metri, come un minibus, mentre le nuove pale da 75 metri hanno una lunghezza che corrisponde a quella di un aeroplano Airbus 380, il velivolo più grande del mondo.
La prima turbina Siemens da 6 MW è stata installata, nel maggio del 2011, nell’area di test di Høvsore in Danimarca. Per il prototipo è stato impiegato un rotore da 120 metri a causa delle restrizioni in altezza imposte. La turbina, in funzione da oltre un anno, ha registrato delle ottime performance definendo nuovi record di produzione durante la fase di test. Il rotore record da 154 metri è stato ora montato su una turbina da 6 MW installata nel nuovo centro nazionale per i test di Østerild, in Danimarca, e il lancio formale della turbina ha avuto luogo in occasione dell’inaugurazione del centro test il 6 ottobre 2012.
La pala B75 usata nel nuovo rotore si caratterizza per l’elevata stabilità e il basso peso. I profili aerodinamici speciali consentono di ottenere ottime performance su un ampio range di velocità di vento. Per la produzione della pala B75, Siemens utilizza il processo brevettato IntegralBlade®, che consente di produrre le pale rotore da un pezzo unico di fusione senza giunti adesivi. Una pala IntegralBlade® è fino al 20% più leggera rispetto a una costruita con i metodi tradizionali. Nel complesso, la combinazione di un profilo intelligente della pala rotore con un minor peso contribuisce ad abbassare il costo dell’energia eolica.
Nel luglio del 2012, Siemens ha stretto un Master Agreement con la compagnia elettrica danese DONG Energy per la consegna di 300 turbine offshore di questo tipo. Si prevede che queste turbine saranno impiegate nei progetti offshore del Regno Unito. Siemens installerà infatti, a breve, altri due prototipi di SWT-6.0 nella centrale eolica offshore inglese di Gunfleet Sands. Per la prima volta una turbina eolica Siemens da 6 MW sarà testata in ambito offshore. Entrambi gli aerogeneratori per questo progetto saranno equipaggiati con rotori da 120 metri di diametro.
L’energia eolica è parte del Portfolio Ambientale di Siemens. Nell’anno fiscale 2011, il fatturato derivante da questo Portfolio ha registrato un totale di circa 30 miliardi di Euro, attestando Siemens quale primo fornitore al mondo di tecnologie ecofriendly. Nello stesso periodo, i prodotti e le soluzioni hanno permesso ai clienti di ridurre le proprie emissioni di gas serra di quasi 320 milioni di tonnellate, una cifra pari al totale delle emissioni di CO2 prodotte ogni anno da Berlino, Delhi, Hong Kong, Istanbul, Londra, New York, Singapore e Tokyo.
Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende