Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Progetti »Servizi » EV Way, l’App che dà valore al tempo di ricarica delle auto elettriche:

EV Way, l’App che dà valore al tempo di ricarica delle auto elettriche

“Charge your car, live your life” è il claim che esprime l’innovativo approccio di evway, la piattaforma digitale composta da sito web + mappa + App realizzata da Route220, per rendere il tempo di attesa per la ricarica di veicoli elettrici un’opportunità. Che sia per fare la spesa, o per andare in palestra, per una sosta durante un viaggio o in vacanza, l’idea di base è che durante la ricarica dell’auto elettrica, si ha a disposizione del tempo che è possibile impiegare e valorizzare.

In questo cambiamento di prospettiva sta l’essenza, nonché la caratteristica distintiva di evway, che fornisce agli EV-Driver informazioni puntuali sulle attività disponibili presso centri commerciali, alberghi, ristoranti, o altri luoghi dotati di stazioni di ricarica elettrica. Qualunque sia il motivo dello spostamento, vacanza, lavoro o vita quotidiana, evway diventa quindi un utile strumento di supporto e pianificazione di viaggio, offrendo, attraverso un’unica App, informazioni congiunte sulla presenza dei punti di ricarica e le altre attività contestualmente disponibili.

Dal 2014, anno di inizio dell’attività, Route220 ha raccolto un ampissimo network di punti di ricarica installati sia da operatori privati che da utilities ed Enti Locali, realizzando, così, una mappatura composta da 25.000 stazioni in tutta Europa e più di 2.000 in Italia. Ora questo patrimonio diventa accessibile con evway, la App proprietaria, lanciata ufficialmente a Mobility in Italy, l’evento internazionale sulle tecnologie per la mobilità, svoltosi a Milano il 28 e 29 aprile.

“Dopo le prime sei installazioni a Rovereto, Milano, Ferrara e Mantova, siamo ora pronti per il lancio su vasta scala del nostro network – afferma Franco Barbieri, Presidente di Route220, già intervenuto a Workshop IMAGE 2015 - consapevoli di proporre un valore aggiunto importante a strutture di ospitalità, centri commerciali e località turistiche che vogliono offrire un servizio agli EV-Driver, un target di consumo sempre più importante – oltre 550.000 in Europa, con una crescita del 75% annuo secondo i dati Q1 2016!“.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende