Home » Comunicati Stampa » Fonti fossili ed emissioni: EDF e GE progettano la più efficiente centrale a gas di Francia:

Fonti fossili ed emissioni: EDF e GE progettano la più efficiente centrale a gas di Francia

dicembre 16, 2011 Comunicati Stampa

Electricité de France (EDF) una delle maggiori utility al mondo, e General Electric (GE), hanno annunciato una collaborazione finalizzata allo sviluppo della prima centrale FlexEfficiency50 collegata a una rete distributiva nazionale, ultima iniziativa, in ordine di tempo, di una partnership strategica tra i due gruppi che che nasce 40 anni fa.

La centrale FlexEfficiency50, sviluppata congiuntamente, avrà una combinazione di flessibilità ed efficienza a basse emissioni senza precedenti. Il nuovo impianto a ciclo combinato sorgerà a Bouchain, località nel nord della Francia che ospita già una centrale EDF, e produrrà 510 megawatt di potenza complessiva, abbastanza per soddisfare il fabbisogno energetico di 600.000 famiglie francesi. La centrale a ciclo combinato con tecnologia FlexEfficiency50, sfrutterà le ultime tecnologie GE, frutto di 500 milioni di dollari di investimento in ricerca e sviluppo, con l’obiettivo di offrire energia più efficiente e più pulita.

A un livello di carico base è previsto che la centrale raggiunga un’efficienza superiore al 61%, conservando le riserve di gas naturale e riducendo la produzione di gas effetto serra. La flessibilità operativa consentirà all’impianto di rispondere rapidamente alle fluttuazioni della domanda della rete e aprendo così la strada a un utilizzo maggiore di fonti rinnovabili come l’eolico e il solare.

Alla luce della crescente considerazione delle fonti di energia a minor impatto ambientale da parte degli Stati Uniti e degli altri mercati internazionali, la decisione di EDF di installare la centrale FlexEfficiency50 sarà un esempio importante di come flessibilità ed efficienza possono essere combinate per favorire, a livello globale, un maggiore uso di energia rinnovabile.

“La firma di questa partnership strategica segna un nuovo capitolo nella storia industriale della produzione di energia da combustibili fossili, condivisa da GE Energy ed EDF per quasi 40 anni”, ha dichiarato Henri Proglio, presidente e CEO di EDF. ”La produzione di questa turbina a gas a ciclo combinato all’avanguardia è una testimonianza della modernizzazione in corso delle nostre centrali a combustibili fossili e dell’impegno del Gruppo EDF per l’innovazione. Si consolida anche la posizione di EDF come punto di riferimento per l’architettura e l’assemblaggio nel mercato internazionale dell’elettricità”. Attraverso livelli senza precedenti di flessibilità ed efficienza, l’impianto aiuterà infatti la Francia a concretizzare gli obiettivi energetici europei del 20/20/20.

L’annuncio dell’iniziativa è stato dato presso l’impianto di produzione delle turbine a gas a 50 hertz di GE a Belfort (Francia), dove sarà realizzata la turbina cuore della centrale FlexEfficiency 50. GE Energy è il solo produttore di turbine a gas medie e heavy-duty presente in Francia, dove dà lavoro a oltre 2.000 persone. Entrambe le aziende hanno intenzione di investire nel nuovo impianto, la cui entrata in servizio è prevista alla fine del 2015.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende