Home » Comunicati Stampa » Forestskill: un premio sull’uso intelligente del patrimonio boschivo:

Forestskill: un premio sull’uso intelligente del patrimonio boschivo

ottobre 31, 2011 Comunicati Stampa

Bosco e Foresta sono termini utilizzati spesso come sinonimi ma che in realtà corrispondono a concetti differenti. Da una parte, con “foresta”, ci si riferisce comunemente ad una superficie a copertura arborea allo stato naturale; la foresta da sempre suscita timori, ma evoca anche un fascino intrinseco, che ne ha fatto oggetto di  miti, leggende e usanze fin dalle radici delle nostre civiltà, da quando cioè con la domesticazione di piante e animali e con le prime civiltà urbane la specie umana ha cominciato ad abbandonare la sua relazione originaria con la foresta, quella relazione che ancora oggi osserviamo nei gruppi residui di cacciatori raccoglitori. Al contrario il “bosco” è inteso come area arborea il cui assetto è conseguenza della gestione umana: è un’indiscussa fonte di protezione e sostentamento in termini di beni di natura economica e servizi (sfera sociale, funzione culturale).

La discriminante è quindi la gestione del rapporto uomo-bosco e le modalità di intervento dell’uomo nel gestire il territorio e gli spazi occupati dal patrimonio arboreo.

Come si può intervenire sulle foreste per promuovere l’uso intelligente del patrimonio boschivo italiano e al contempo sviluppare competenze e know-how per creare nuove opportunità di lavoro?

Sono questi gli obiettivi alla base della “call for solution” ForestSkill, promossa nell’ambito dell’“Anno Internazionale delle Foreste” dalla Fondazione Italiana Accenture e la Fondazione Collegio delle Università Milanesi, con la collaborazione scientifica dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, l’Università degli Studi di Milano e la partnership di comunicazione di FederlegnoArredo e della Fondazione UniVerde.

L’obiettivo del concorso è di identificare delle soluzioni progettuali con forti caratteristiche di innovazione e originalità, ad alta sostenibilità ambientale, con finalità educative e ricaduta positiva sul sistema Paese, tese alla valorizzazione e allo sviluppo di competenze e know-how per la creazione di nuove opportunità di lavoro attraverso l’uso intelligente del patrimonio boschivo italiano.

L’occupazione nei settori di interesse ambientale, secondo una ricerca di Progetto Ambiente – Isfol su dati ISTAT nell’arco temporale 1993 – 2008, è in crescita nel settore del turismo (14,5%) e della difesa, controllo e disinquinamento (8,4%), mentre presenta valori stabili nel settore dei rifiuti (24,4%) e in quello delle risorse agro-forestali (35,8%). Nell’arco temporale in esame risulta che gli occupati nel settore ambientale passano da 263.900 a 372.100 unità, mentre, crisi permettendo, per i prossimi anni le stime parlano persino di un raddoppio. In un Paese in cui 30 giovani su 100 sono senza occupazione, l’ambiente può pertanto rappresentare un’opportunità concreta di occupazione.

I progetti da candidare potranno rivolgersi ad accrescere la funzione economica del bosco, a migliorare quella di fornitore di servizi, o ad entrambi gli obiettivi.

Il bando è rivolto a tutti i laureati, italiani e stranieri, presso un’Università italiana tra l’a.a. 2005-2006 e l’a.a. 2010-2011Possono partecipare sia singoli che gruppi, che possono avvalersi di tutte le competenze necessarie a proporre un’idea progettuale completa e di una lettera di referenze del docente di un ateneo.

Le soluzioni progettuali possono avere ad oggetto differenti temi, tra cui: produzione di beni: prodotti principali (legname) e prodotto secondari e/o accessori (risorse del sottobosco), nell’ottica di un utilizzo sostenibile soprattutto in rapporto alle popolazioni locali; potenziamento o recupero della funzione idrogeologica; recupero e valorizzazione della funzione rifugio e/o trofica per la fauna selvatica; salvaguardia della funzione ecologica di conservazione di specie e/o di comunità a rischio che trovano nel bosco il loro ambiente congeniale; recupero e ampliamento di “relitti” o “frammenti” di bosco o riconversione di boschi governati a ceduo in fustaie di pregio naturalistico; potenziamento e miglioramento della fruizione ricreativa, turistica, didattico-culturale, sportiva nonché di quella estetico-paesaggistica.

I progetti dovranno pervenire nel periodo compreso tra il 12 ottobre 2011 e il 29 febbraio 2012.

Tra le 10 idee finaliste verranno premiati due vincitori entro il 15 aprile 2012, ai quali sarà data la possibilità di realizzare la propria soluzione progettuale mettendo a disposizione una cifra di € 30.000,00.

I dettagli della partecipazione al concorso, i parametri e le modalità di valutazione sono disponibili a questo link.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende