Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » Fotovoltaico: nel 2014 prospettive positive per le transazioni sul mercato secondario:

Fotovoltaico: nel 2014 prospettive positive per le transazioni sul mercato secondario

aprile 24, 2014 Aziende, Comunicati Stampa, Pratiche

Diverse società di consulenza del settore rinnovabili hanno pubblicato le proprie stime sulla rilevanza del mercato secondario fotovoltaico nel 2013. L’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, durante la presentazione annuale del consueto “Solar Energy Report”, ha fornito una stima di 187MWp di transazioni di impianti fotovoltaici sul mercato secondario effettuate proprio nel 2013. REA, primaria società di Asset Management e Advisory tecnica, ha invece quantificato operazioni di M&A per circa 250 MWp suddivise in circa 30 transazioni, per un controvalore stimato pari a circa 700Mln di Euro. Entrambi gli studi hanno evidenziato un leggero calo delle operazioni rispetto al 2012, sia in termini di potenza che di controvalore economico medio, in parte spiegabili come conseguenza dell’incremento delle transazioni che hanno visto coinvolti impianti realizzati più recentemente.

Da un’analisi svolta dal team della società di consulenza sulle rinnovabili Prothea sui dati raccolti dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE)  emerge un mercato potenziale di impianti di grande taglia (P ≥ 0,9 MWp) possibile oggetto di transazioni sul mercato secondario pari a circa 7GWp di potenza. Alla luce di questo potenziale, è possibile affermare che nel 2013 si è assistito al consolidamento di circa il 4% degli impianti di taglia rilevante: l’opinione di Prothea è che questo trend continuerà e crescerà nel 2014. E’ inoltre interessante notare come la numerosità degli impianti sia fortemente sbilanciata in favore degli impianti con potenza di picco inferiore ai 3MWp, rappresentati, in termini numerici,  da circa 5.000 impianti. E’ possibile inoltre stimare che gli impianti realizzati sul territorio italiano di taglia superiore (P ≥ 3MWp) siano invece poco più di 2.000 e che facciano parte di un mercato già parzialmente consolidato attraverso operazioni concluse negli anni passati (in particolare 2010-2011). Di fatti, gli operatori leader del mercato quali: RTR Rete Rinnovabile, con più di 300 MWp suddivisi in circa 100 impianti, Antin Solar con 77MWp in 9 impianti , VEI Capital con 100 MWp  e Etrion Solar con 57MWp di impianti superiori ai 3MWp, detengono fette importanti del mercato.

Il mercato fotovoltaico italiano si conferma, dunque, un mercato principalmente dominato da numerosi impianti di taglia media, aspetto che favorisce lo sviluppo di un “vivace” mercato secondario. Vi è, infatti, ancora un forte potenziale per transazioni tra  player del mercato primario quali EPC, imprenditori e developer, che si sono affacciati negli anni di picco con un approccio opportunista e che oggi guardano con favore al consolidamento del mercato per dismettere e monetizzare le proprie partecipazioni. “Ci aspettiamo ancora un forte fermento nel cosiddetto “mercato sottotraccia” di consolidamento, con operazioni che coinvolgeranno portfoli di impianti nel range di potenza tra i 3 e 7MWp, fenomeno che, del resto, ha dominato il mercato fotovoltaico M&A già nel 2013. Inoltre, ci aspettiamo una ripresa delle operazioni che  coinvolgono i player più attivi nell’ultimo anno, ossia quelli finanziari, con consolidamento da fondi di Private Equity, o comunque fondi con una prospettiva di investimento di 3-5 anni, verso soggetti aggregatori con capitale di lungo periodo, quali, tra gli altri, enti previdenziali, assicurativi e fondi immobiliari”, spiega David G. Armanini, fondatore di Prothea.

I dati disponibili relativi al 1° trimestre 2014, confermano, tra l’altro, questi trend. Infatti sono già state annunciate operazioni importanti con una dimensione complessiva superiore ai 70MWp. Alcuni cambi normativi e di mercato avvenuti negli ultimi mesi del 2013, quali: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulla qualificazione degli impianti fotovoltaici come “beni immobili” con conseguente revisione delle rendite catastali e dell’aliquota di ammortamento ai fini fiscali, i trend ribassisti del prezzo medio zonale orario dell’energia e l’eliminazione dei prezzi minimi garantiti per gli impianti fotovoltaici che hanno accesso alle tariffe incentivanti del Conto Energia, stanno creando uno spread tra domanda e offerta, soprattutto per i portfoli di impianti di taglia media e connessi nell’ambito del 4° e 5° Conto Energia.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende